NBA, Boston in paradiso: battuti i Clippers all'overtime (139-135)

Grande prestazione complessiva dei Celtics che hanno come mattatore il solito Isaiah Thomas (36 punti+11 assist); neanche i 35 punti di Paul hanno evitato la sconfitta a Los Angeles, arrivata dopo un supplementare e tanta sofferenza difensiva.

NBA, Boston in paradiso: battuti i Clippers all'overtime (139-135)
NBA, Boston in paradiso: battuti  i Clippers all'overtime (139-135).

Al TD Garden tornano tra gli applausi del pubblico i due grandi ex Paul Pierce e Doc Rivers, e si trovano di fronte, forse inaspettatamente, una delle squadre più in forma della lega. Da una parte i Clippers che, senza la stella Blake Griffin, giocano (a parer di molti) persino meglio e portano avanti una striscia molto positiva di 19 vittorie e 4 sconfitte; dall'altra i Celtics (8-2 nelle ultime 10), ormai perfettamente integrati nel gioco del giovane Brad Stevens e capitanati dal piccolo grande uomo Isaiah Thomas.

Inizio del match convincente da ambo i lati del campo: Boston risponde a Chris Paul con i jumper di Jared Sullinger e rimane aggrappata alla partita; gli ultimi minuti mostrano una superiorità fisica di DeAndre Jordan sui lunghi avversari quasi devastante,grazie al quale gli ospiti si trovano avanti 37-33 a fine primo quarto. Nel secondo periodo l'ingresso dalla panchina di Marcus Smart e Evan Turner rappresenta il momento di svolta per i Celtics che trovano un piccolo vantaggio e lo mantengono fino alla fine di un primo tempo (finito 64-71) che ha evidenziato i tanti spazi concessi dalle difese agli attaccanti in favore dello spettacolo.

Nella ripresa Boston tenta la fuga decisiva, fermata però prima da Jamal Crawford e poi da una tripla allo scadere di CP3 che porta le due squadre a sette punti di distanza. Nei primi due minuti dell'ultimo quarto i Clippers pareggiano la contesa e la partita si avvia ad un finale incandescente: nonostante alcuni punti di vantaggio dei losangelini il solito Thomas la pareggia a 122 e Paul sbaglia il tiro della possibile vittoria portando il match al supplementare. Nell' overtime Redick firma subito 6 punti di fila ma non basta; Turner pareggia con una tripla e porta avanti Boston con altri 4 punti, il tiro della disperazione di Crawford si infrange sul ferro e i Celtics vincono 139-134.

Los Angeles Clippers. Punti: Paul 35, Redick 27, Jordan 21, Crawford 18, Stephenson 12. Rimbalzi: Jordan 16, Crawford 5, Stephenson 4. Assist: Paul 13, Crawford 4.

Boston Celtics. Punti: Thomas 36, Sullinger 21, Crowder 19, Bradley 18, Smart 17, Turner 14. Rimbalzi: Sullinger 11, Crowder 8, Turner 6. Assist: Thomas 11, Sullinger 7, Turner 6.


Share on Facebook