NBA: Chicago crolla ancora, vincono Toronto e Charlotte

Raptors e Hornets lanciate verso un posto ai playoff a Est, dai quali esce momentaneamente di scena la formazione di coach Hoiberg, caduta nettamente a Orlando.

NBA: Chicago crolla ancora, vincono Toronto e Charlotte
NBA: Chicago crolla ancora, vincono Toronto e Charlotte

I Toronto Raptors infilano un'altra vittoria importante, sconfiggendo nella notte gli Utah Jazz. Chi invece non c'è più, con il fisico e con la testa, sono i Chicago Bulls, che cadono anche sul parquet degli Orlando Magic e infilano la quarta sconfitta consecutiva, uscendo dal novero delle otto formazione che oggi andrebbero ai playoff. Affermazione importante, in questo senso, per gli Charlotte Hornets, i quali regolano in maniera netta i Philadelphia 76ers.

TORONTO RAPTORS-UTAH JAZZ 104-94

Era importante vincere per i Toronto Raptors, i quali si issano sulle spalle delle loro stelle DeRozan e Lowry e portano a casa un successo pesante in chiave playoff contro gli Utah Jazz, i quali hanno avuto il merito di non mollare fino alla fine, cedendo però nel finale. I canadesi si ritrovano a giocare punto a punto fin dall'inizio, provando a sfoderare subito le proprie armi migliori ma trovandosi di fronte un Hayward subito caldo e capace di trascinare i Jazz fino alla doppia cifra di vantaggio. Gli ospiti, però, perdono Hood nel corso del secondo quarto e pagano questa assenza sul fronte delle rotazioni. Una tripla di Lowry manda Toronto negli spogliatoi con tre punti di vantaggio, e sarà solo l'incipit di un terzo periodo straordinario per l'accoppiata composta da DeRozan e dal numero 7: è ancora Hayward a tenere in vista Utah, che a metà del quarto periodo si porta fino al -4 ma poi cede di fronte alla grande difesa dei Raptors, i quali chiudono la partita, neanche a dirlo, grazie a Lowry.

Toronto Raptors - Punti: Lowry 32, DeRozan 31, Ross 11. Rimbalzi: Valanciunas 8, Biyombo e Patterson 7. Assist: Lowry 5, Scola 4.

Utah Jazz - Punti: Hayward 26, Favors 15. Rimbalzi: Gobert 8, Favors 7. Assist: Hayward 6, Hood e Mack 4.

PHILADELPHIA 76ERS-CHARLOTTE HORNETS 99-119

Che i Philadelphia 76ers non avessero più stimoli in questa fase della regular season, era un dato abbastanza assodato. Ma che gli Charlotte Hornets potessero puntare ad un posto ai playoff a Est, erano in pochi a crederci. Eppure, con la vittoria al Wells Fargo Center, gli uomini di coach Clifford si trovano al sesto posto, con due vittorie di vantaggio su due big come Washington e Chicago, che attualmente sarebbero clamorosamente fuori dai playoff. Non c'è moltissimo da raccontare in una partita controllata da Charlotte fin dai primi possessi, con Phila che, pur priva di Okafor, ha provato a restare attaccata ma che raramente è andata sotto la doppia cifra di ritardo. Kemba Walker è scatenato e si diverte negli scippi, soprattutto nel secondo quarto. Sono i piccoli a riportare i Sixers in carreggiata in avvio di terzo periodo fino al +3 di fine quarto, ma è ancora il numero 15 degli Hornets a favorire l'allungo decisivo, divenuto definitivo in avvio di quarto periodo grazie anche a Zeller e Williams.

Philadelphia 76ers - Punti: Covington, Noel e Canaan 17. Rimbalzi: Covington 9, Grant e Holmes 6. Assist: Smith 8.

Charlotte Hornets - Punti: Walker 30, Zeller 15, Lin 14. Rimbalzi: Williams 9, Walker 7. Assist: Batum 7.

ORLANDO MAGIC-CHICAGO BULLS 102-89

Quarta sconfitta consecutiva, assenze dei big che si dilatano nel tempo e uscita dalla zona playoff, con la nona posizione in coabitazione con Washington. È questo il bollettino dei Chicago Bulls dopo la rovinosa caduta sul parquet degli Orlando Magic. Hoiberg è già in serie difficoltà nello schierare un quintetto di livello, con Rose che come di consueto inizia a spronbattuto, ma dall'altra parte si trova la carica slava di Vucevic ed Hezonja a spingere i Magic fino alla doppia cifra di vantaggio. Il secondo tempo è una vera e propria Caporetto per Chicago, con un super Mario Hezonja che porta i suoi ad un passo dai venti punti di vantaggio: muro che viene sfondato grazie a Vucevic, che continua a giocare una partita solida dopo l'ottimo inizio e porta i Magic sul +21. Il garbage time che ne consegue renderà meno pesante il passivo per i Bulls, che arriveranno fino al -11 e ora dovranno riflettere sul da farsi: continuare a lottare per i playoff o mollare e pianificare la prossima stagione?

Orlando Magic - Punti: Vucevic 24, Hezonja 21, Oladipo 17. Rimbalzi: Gordon 15, quattro giocatori con 7. Assist: Payton 12.

Chicago Bulls - Punti: Rose 16, Gasol 12, McDermott 11. Rimbalzi: Portis e Dunleavy 6. Assist: Rose 6, Portis 5.

NBA