NBA Playoffs - In sala video: L'attacco dei Thunder negli ultimi 6' li condanna alla sconfitta in gara2

La sorpresa della notte NBA è stata la sconfitta casalinga di OKC contro Dallas. L'attacco della squadra di coach Donovan ha prodotto la miseria di 2 canestri dal campo negli ultimi 6 minuti ed è stata la causa principale della sconfitta. Andiamo a vedere più da vicino questi possessi.

NBA Playoffs - In sala video: L'attacco dei Thunder negli ultimi 6' li condanna alla sconfitta in gara2
NBA Playoffs - In sala video: L'attacco dei Thunder negli ultimi 6' li condanna alla sconfitta in gara2

Gli Oklahoma City Thunder guidano la Nba per palle perse nell'ultimo quarto e, inoltre, sono la squadra che ha perso più partite (ben 14) dopo aver chiuso il terzo quarto in vantaggio. Perchè? Perchè il loro attacco, soprattutto negli ultimi minuti, è abbastanza statico e con pochi passaggi. Problema non nuovo, perchè molte delle critiche mosse a Scott Brooks, che ha allenato questa squadra fino all'anno scorso, vertevano proprio su questo punto. La questione è tornata di attualità in seguito alla sconfitta in gara2 contro dei rimaneggiatissimi Dallas Mavericks, nella quale i Thunder hanno segnato appena 6 punti negli ultimi 6 minuti di gioco. Andiamo allora a guardare proprio i possessi offensivi di Durant, Westbrook e compagni per avere un'idea più chiara.

1) Andiamo in ordine cronologico e iniziamo da questo attacco in cui nessuno tranne Westbrook tocca il pallone. Il play dei Thunder gioca un pick&roll e si prende un arresto&tiro con ancora 16 secondi sul cronometro dei 24.

Numero di passaggi: 0

Numero di giocatori ad aver toccato palla: 1

2) Quest'altro possesso è disegnato per permettere a Durant di giocare in isolamento spalle a canestro, e inizia con due blocchi sul palleggiatore portati da Durant e Ibaka, che poi in realtà non creano nessun vantaggio all'attacco perchè Matthews non ha problemi a restare attaccato a KD. Durant quindi prende posizione ma Westbrook (l'unico ad aver visto palla nei primi 11 secondi del possesso) non riesce a servirlo, e allora passa ad Adams prima di portare un blocco per Durant: blocco che in realtà tale non è perchè c'è pochissimo contatto con Matthews, che così può contestare bene il tiro da 3 preso dal numero 35 di Oklahoma.

Numero di passaggi: 2

Numero di giocatori ad aver toccato palla: 3

3) Andiamo avanti e, con OKC ancora ferma a quota 78, assistiamo ad un altro attacco rivedibile. Durant in teoria porta un blocco per Westbrook ma è abbastanza finto, poi Adams fa lo stesso ma anche qui non succede nulla. In realtà tutto questo è solo preparatorio per l'uscita verticale di Durant dal blocco di Adams: il risultato è un tiro dal gomito della superstar dei Thunder con la mano in faccia del centro di Dallas. KD è assolutamente capace di segnare un tiro del genere, però il problema  è che non è stata per niente mossa la palla e con essa la difesa.

Numero di passaggi: 1

Numero di giocatori ad aver toccato palla: 2

4) Qui giocano un pick&roll Westbrook e Adams: Felton, che marca Westbrook, vuole passare sotto al blocco ma viene steso dal blocco (in movimento) e Westbrook senza pensarci su si prende un tiro da 3 che non va.

Numero di passaggi: 0

Numero di giocatori ad aver toccato palla: 1

5) OKC qui inizia ad attaccare con soli 12 secondi sul cronometro dei 24, il che vuol dire che la metà del tempo a disposizione per il possesso offensivo se n'è andata senza mettere sotto pressione la difesa. Il pick&roll viene contenuto bene da Dallas, e la conseguenza è che l'attacco dei Thunder si ferma. Adams la dà fuori a Ibaka, che senza neanche guardare canestro la rimette subito nelle mani di Durant, che si trova questa "patata bollente" nelle mani con 5 secondi per costruire un tiro. Matthews è svelto con le mani e va a scippare KD sul tentativo di cambio di mano.

Numero di passaggi: 3

Numero di giocatori ad aver toccato palla: 4

6) Rimessa con 14 secondi e la palla va nelle mani di Westbrook. L'idea è sfruttare il blocco di Durant e attaccare leggendo la scelta della difesa, sperando in un cambio che crei una situazione di mismatch da far sfruttare a KD. Ma l'uomo di Westbrook, Felton, passa sotto al blocco, concedendo così il tiro al play dei Thunder ma permettendo a Matthews di rimanere appiccicato a Durant impedendogli così la ricezione. Westbrook si butta dentro a tutta velocità ben contenuto da Felton e perde palla.

Numero di passaggi: 0

Numero di giocatori ad aver toccato palla: 1

7) Pick&roll Westbrook - Durant e stavolta si produce il cambio difensivo che l'attacco vuole, con Felton che si trova su Durant che può attaccarlo spalle a canestro. Ma gli altri quattro Thunder sono fermi e così Matthews può andare a dare fastidio a KD sul tiro. Anche questo è un tiro che Durant può senz'altro segnare, però possono esserne costruiti di migliori.

Numero di passaggi: 1

Numero di giocatori ad aver toccato palla: 2

8) Il primo buon attacco lo troviamo nell'ultimo minuto. Stesso gioco visto in precedenza per l'uscita verticale di Durant, ma appena questo riceve (e di conseguenza l'attenzione di tutta la difesa è su di lui), sul lato debole Ibaka porta un flare screen (blocco in allontanamento) per Westbrook.

Nowitzki non fa in tempo ad uscire sul play avversario che così ha a disposizione un ottimo tiro da 3, che purtroppo non trova il fondo della retina.

Numero di passaggi: 2

Numero di giocatori ad aver toccato palla: 2

In conclusione, Durant e Westbrook sono due giocatori con un talento talmente grande che non ci sarebbe stato da stupirsi se avessero segnato ogni singolo tiro esaminato in questo articolo. Ormai però tutti sanno che in queste situazioni la palla va nelle mani di uno di questi due e la domanda, la solita, è se un attacco del genere possa davvero portarli a vincere il titolo Nba.