Nba playoffs, Indiana batte i Raptors e pareggia la serie (100-83)

I Pacers vincono di forza gara 4 contro una Toronto inspiegabilmente soft e trovano il punto del 2-2. Grandi protagonisti George Hill e Ian Mahinmi, male Lowry e DeRozan.

Nba playoffs, Indiana batte i Raptors e pareggia la serie (100-83)
Ian Mahinmi a rimbalzo in gara 4. Fonte: Pacers.com

In gara 4 del primo turno di playoffs della Eastern Conference, gli Indiana Pacers di Frank Vogel spazzano via i Toronto Raptors di Dwane Casey livellando la serie sul 2-2. Partita senza storia, dominata in un lungo e in largo dai padroni di casa, che sfruttano una partenza lanciata per controllare agevolmente dei Raptors molli e impalpabili. Ai Pacers non serve nemmeno una gran prestazione di Paul George per avere la meglio sugli avversari, che pagano una serataccia del duo Lowry-DeRozan (che combinano per 8/27 dal campo) e abusano del tiro da tre punti (8/30). Bene invece le seconde linee di Indiana, da Solomon Hill a Rodney Stuckey, da Ty Lawson a C.J. Miles, mentre sono da annali le prove individuali di Ian Mahinmi (22 punti, 10 rimbalzi e 5 assist) e di George Hill (22 punti con 9/11 dal campo).

Per gara 4 alla Banker Field House di Indianapolis, coach Vogel lascia fuori Lavoy Allen per far spazio in quintetto al rookie Myles Turner, laddove invece Casey non cambia nulla del suo starting five, con Carroll pienamente recuperato. L'avvio è tutto per i padroni di casa, che aggrediscono fisicamente i Raptors, trovano punti con Mahinmi e Turner e si affidano a Monta Ellis, che attacca con decisione nei primi secondi dall'azione. Toronto prova a rispondere con Jonas Valanciunas, l'unico dei canadesi a dare cenni di vita, mentre Lowry ha subito problemi di falli e DeRozan va a sbattere contro la difesa di Paul George. Tre triple consecutive di George, Hill ed Ellis lanciano i Pacers sul 28-14, costringendo Casey a un time-out d'emergenza. La reazione ospite sta tutta nella fisicità di Biyombo, che si batte sotto canestro, ma per una volta è il secondo quintetto di Vogel a non sfigurare in una gara di playoffs, con Solomon Hill, Stuckey e Lawson protagonisti del parziale che vale il 53-28 a metà del secondo periodo. Ross e Patterson si fanno sentire dall'arco, ma Joseph, Lowry e DeRozan incappano in una serie di palle perse consecutive che accendono il pubblico di casa, in delirio per una primo tempo dominato sotto ogni aspetto del gioco. Powell e Carroll riavvicinano Toronto all'intervallo lungo (57-42), approfittando di un calo di tensione dei Pacers, che soffrono per un attimo il quintetto piccolo di Casey.

Gli ospiti avrebbero anche la possibilità di rientrare pienamente in partita nel terzo quarto, quando Indiana sbanda in attacco e rischia sui tiri dall'arco dei vari Scola, DeRozan e Carroll. Nel momento di massima difficoltà per Vogel e i suoi, ecco comparire un freddissimo e lucido George Hill, che dimostra di saper giocare a questi livelli, trascinando l'intera squadra verso un quarto periodo tranquillo, dopo che Miles aveva chiuso il terzo con un tap-in vincente. Il nervosismo crescente dei Raptors costa poi il sesto fallo a Lowry e due tecnici a Valanciunas e Carroll, in un accenno di rissa con Paul George. Indiana mantiene il vantaggio in doppia cifra grazie alla difesa, che manda completamente fuori giri DeMar DeRozan e trova in Ian Mahinmi un giocatore in giornata di grazia. Una tripla di Solomon Hill a tre minuti e mezzo dalla fine induce Casey a richiamare in panchina i suoi titolari, preservandoli per una fondamentale (pivotal, nel gergo Nba) gara 5, che si disputerà martedì prossimo all'Air Canada Center, quando i Raptors avranno a loro disposizione un margine d'errore ridotto al minimo.

Indiana Pacers (45-37). Punti: Mahinmi e G. Hill 22, George 19. Rimbalzi: Mahinmi 10. Assist: Mahinmi 5

Toronto Raptors (56-26). Punti: Valanciunas 16, Carroll e Lowry 12, Powell 10. Rimbalzi: Biyombo 9. Assist: Lowry 5.