NBA - Portland riapre la serie, cade Golden State: le reazioni dei protagonisti

Lillard e compagni trascinano Portland alla prima vittoria contro i Golden State Warriors, riaprendo parzialmente la serie. Adesso, in vista di gara 4, tutti gli occhi sono su Steve Kerr e sul recupero di Stephen Curry: ci sarà?

NBA - Portland riapre la serie, cade Golden State: le reazioni dei protagonisti
NBA - Portland riapre la serie, cade Golden State: le reazioni dei protagonisti

Nell'infernale Moda Center i Portland Trail Blazers approfittano del fattore casa, e della prolungata assenza di Stephen Curry, per riaprire la serie contro i campioni in carica dei Golden State Warriors, fin troppo blandi difensivamente per giocarsi le proprie carte fino in fondo. Si parla di eccessiva rilassatezza, mentale, tra le fila dei Warriors, fisiologicamente calati alla distanza dopo aver portato a casa i primi due atti della serie alla Oracle Arena. Tutt'altro che una giustificazione, però, alla meritata sconfitta che Lillard e compagni hanno portato a casa al termine di un match condotto in lungo ed in largo dalla franchigia dell'Oregon.

Al termine della gara, le impressioni del man of the match, Lillard, che ha analizzato così la prestazione, sua e di squadra: "Golden State ha deciso, una volta che ho preso ritmo, di concentrarsi in difesa su di me. In quel momento ho fatto le scelte giuste in attacco, alternando soluzioni personali ad assist per i compagni, che hanno approfittato dello spazio per mettere a segno tiri aperti". Visibilmente soddisfatto anche coach Stotts, che ha parlato così del match disputato dai suoi ragazzi: "Lillard ha giocato come sa. Ha preso le giuste decisioni nei momenti cruciali: ha fatto due o tre giocate quando la difesa convergeva verso di lui che ci hanno permesso di prendere il largo e sfiduciare il loro lavoro. Questo è quello che chiedo da loro, queste sono le giocate che dobbiamo svolgere accanto a quelle del Lillard realizzatore. Lui, come McCollum ed Aminu, sono stati decisivi stasera". 

Il merito, degli sconfitti, e di coach Kerr soprattutto, guarda proprio alla prestazione di Lillard: "Ha giocato da All-Star, non siamo riusciti a contenerlo. Ha segnato, messo in ritmo i compagni. E' stato perfetto". Inoltre, il tecnico dei Warriors, ha guardato alla presenza di Steph Curry in gara 4: "Si è allenato. Sta migliorando giorno dopo giorno, ha fatto altri passi in avanti verso il ritorno in campo. Vedremo domani (oggi n.d.r.) come starà e decideremo se farlo giocare in un 3 contro 3 agonistico per vedere come reagisce. I ragazzi che hanno giocato stasera necessitano di riposo, ma staremo attenti nel valutare comunque le condizioni per il suo ritorno in campo".   


Share on Facebook