Live Golden State Warriors-Cleveland Cavaliers, gara-7 NBA Finals 2016 (89-93)

Live Golden State Warriors-Cleveland Cavaliers, gara-7 NBA Finals 2016  (89-93)
Golden State Warriors
89 93
Cleveland Cavaliers

05.07 - Per oggi, per quest'anno, per questa splendida stagione, è tutto. Io sono Stefano Fontana e se sono arrivato fin qui a vivere tutte queste emozioni con voi è anche e soprattutto grazie alla redazione NBA di VAVEL Italia ed alle splendide singolarità che la compongono. Un ringraziamento speciale ad Andrea Bugno ed Andrea Russo Spena, veri pilastri, ed un altro a tutti voi che ci avete seguito. Rimanete sintonizzati qui per tutto il meglio del basket e dello sport internazionale. Alla prossima, ciao!

Istantanee da Oakland, da una delle più combattute, sentite, incredibili, emozionanti, surreali, leggendarie gare-7 della storia NBA.

Votazione unanime: LEBRON JAMES E' L'MVP DELLE FINALS 2016.

Ora parla Tyronn Lue, anche lui visibilmente commosso: a 39 anni, è il quarto head coach più giovane di sempre a vincere il titolo.

Eccolo! LeBron James alza il Larry O'Brien Trophy subito dopo il proprietario Dan Gilbert, e scoppia in lacrime abbracciandolo!

E' il momento dell'NBA Commissioner Adam Silver, sul palco, introdotto da Dorris Burke e fischiatissimo dal pubblico.

Partita bellissima, bellissima da entrambe le parti, bellissima. Onore agli sconfitti, onore ai vincitori, onore a tutti che su quel parquet di Oakland ci hanno regalato una serata di sport meravigliosa, la sublimazione del gioco del basket.

Facce sconsolate in quel di Golden State, Thompson è già nello spogliatoio, Curry sull'orlo delle lacrime. Il canestro decisivo, ad un minuto dal termine, è di Kyrie IRVING! Splendido, splendido, CLEVELAND E' CAMPIONE NBA PER LA PRIMA VOLTA NELLA SUA STORIA, PER LA PRIMA VOLTA DAL 1964 NELLA STORIA DELL'INTERA CITTA'. JAMES ED IRVING PORTANO L'OHIO IN PARADISO!

I CLEVELAND CAVALIERS VINCONO! BATTUTI I GOLDEN STATE WARRIORS PER 83-79! AMMUTOLITA LA ORACLE ARENA, HA FATTO IL MIRACOLO LEBRON JAMES! HA RIPORTATO LA SUA CLEVELAND IN CIMA AL MONDO! PER LA PRIMA VOLTA NELLA STORIA UNA SERIE DI FINALE VIENE RIMONTATA DA UNA SQUADRA SOTTO 3-1! RIMONTA INCREDIBILE DI CLEVELAND!

FINISCEEEEEEEE FINISCE QUI! FINISCE QUI! CLEVELAND E' CAMPIONE NBA! I CLEVELAND CAVALIERS HANNO VINTO IL TITOLO! LA STORIA, LA STORIA! PIANGE LEBRON JAMES, PIANGE A TERRA!

0.06.5 - Pessimo attacco Warriors, spende il fallo Cleveland.

0.10.6 - Rimessa in attacco.

0.10.6 - SEGNA LEBRON! 27, IMPORTANTISSIMO! QUATTRO PUNTI DI VANTAGGIO, TIMEOUT GOLDEN STATE.

0.10.6 - ERRORE AL PRIMO.

0.10.6 - Botta al polso sulla caduta, ma va in lunetta LeBron. Liberi importantissimi, capitali.

0.10.6 - Non fanno fallo i Warriors, Irving arriva dentro in penetrazione, scarica per James che va dritto alla schiacciata ma impatta clamorosamente contro Green! FALLO, RIMANE A TERRA IL PRESCELTO SUL 89-92. ATTENZIONE.

0.18.7 - ORRENDO ATTACCO DI GOLDEN STATE! 

0.50.0 - IRVINGG! KYRIE FORZA DA TRE E FA CENTRO! ALIENO! +3!

TO1.09 - Signori, fatico a credere ai miei occhi. James ha stoppato Iguodala scattando indietro in transizione, saltando diagonalmente da un passo oltre la lunetta ed inchiodando la palla al vetro. Davvero, non trovo le parole per descrivere questo atto di strapotere fisico.

1.13 - Airball da tre di Curry! AIRBALL! TIMEOUT TYRONN LUE, SUCCEDE DI TUTTO. 

1.47 - JAMES! NOOOOO! JAMEEEES! STOPPATA DISUMANA SU IGUODALA IN CONTROPIEDE! ASSURDO! ALIENO! VOLA!

2.11 - Importantissimo Love dall'area, sbaglia, importantissimo Green da tre, sbaglia! Non si schioda il risultato.

TO2.40 - Signori, dopo un'intera stagione, la post-season, le sei gare delle Finali, si decide tutto, tutto, in questi ultimi 160 secondi di gioco.

2.40 - Quarto fallo di Curry che cerca la palla vagante in attacco, ma la prende prima LeBron. Non si segna, si rimane 89-89.

3.11 - Klay forza e sbaglia dalla lunetta! Dall'altra parte IGUODALA stoppa al vetro James e gli nega i due in penetrazione!

3.40 - Pessimo attacco Cavs con LeBron che tiene palla in post medio contro Curry, ma sbaglia completamente la conclusione a pochi secondi dalla sirena. Se non muovono la palla, non va.

4.48 - MAGIA CHIAMA MAGIA! STEPBACK DA TRE MICIDIALE DI LEBRON, DALL'ALTRA PARTE VA FINO IN FONDO THOMPSON CHE APPOGGIA A TABELLONE! 89-89

5.10 - Curry col passaggio dietro la schiena, pallaccia in prima fila.

5.24 - 3/3, Cleveland rientra a 86-87.

5.24 - Kerr ributta dentro Ezeli che salta sulla finta di LeBron da tre, e regala tre liberi.

5.30 - DIfesa eccezionale di Thompson su James, poi Curry in contropiede con l'appoggio, sbagliato, ma arriva il tap-in vincente di DRAYMOND GREEN CHE FA 32, LEGGENDARIO!

6.20 - Bolgia alla Oracle al rientro dal timeout, che tensione assurda!

6.20 - Qui si decide molto: in pochi secondi muove tanto la difesa Cleveland, fly by di Barnes su JR che tutto solo sbaglia clamorosamente la tripla: dall'altra parte inventa, forza, ma muove solo la retina KLAY THOMPSON! KLAY! Piede sulla linea, vale due punti, ma che coniglio dal cilindro! 85-83 al timeout di Lue.

6.40 - CURRY! TRIPLA DA CASA SUA! DA CASA SUA! PAREGGIO! STEEEPH! 83-83.

7.14 - Barnes si scopre, penetrazione, ventesimo punto e +3 LeBron.

7.40 - Irving ubriaca THompson ma sbaglia dal palleggio: contropiede, Curry schiaccia a terra, Iguodala prende il contatto ma sbaglia entrambi i liberi. Si rimane 80-81.

8.04 - Terzo attacco consecutivo con palla fermissima dei Cavs, dall'altra parte sbaglia Barnes wide open!

8.36 - GREEN! Tutti sull'arco, lui mette palla per terra e parte deitto fino al layup!

9.11 - Dentro e fuori da tre di Klay, dall'altra parte altro attacco senza movimento, ma si inventa tutto Irving: appoggio a tabellone sbagliato, rimbalzo offensivo corretto in retina, +3 ed immediato timeout di Steve Kerr!

9.30 - 2/2 pulito del numero 34, sempre al momento giusto. Altro attacco super statico dei Cavs, la butta LeBron con lo scarico!

9.59 - Follia di Love, orrenda palla persa! Si corre di là, Livingstone si butta in area e prende il contatto con Irving. Due liberi.

10.49 - Cioccolatino di James schiacciato a terra, Love mette dentro il semigancio in area per il 76-79!

11.00 - A segno James col primo possesso, solo ferro per Livingston col turnaround da due. 76-77.

12.00 VIA! ULTIMO QUARTO STAGIONALE!

0.00 FINISCE QUI IL TERZO QUARTO! CON COSA? CON UN'ALTRA MAGIA DI LIVINGSTON! SHAUN LIVINGSTON! SBAGLIA CURRY ASSEDIATO, SBAGLIA IRVING DALLA MEDIA, LIVINGSTON PIAZZA UN CIOCCOLATINO PER L'APPOGGIO DI IGUODALA QUASI SULLA SIRENA. 76-75 ALLA PENULTIMA SIRENA, TUTTO ANCORA IN GIOCO.

1.03 - BARNES! NEL MOMENTO PIU' IMPORTANTE RACCOGLIE L'INVITO DI GREEN! Splendida palla di Green dal traffico, tripla di Barnes! 74-75.

1.40 - Gli attributi di LeBron, che si isola contro Livingston e mette dentro il turnaround! 73-71!

2.10 - LIVINGSTON! LIVINGSTOOOOOOOOOOON! PRIMA LA PALLA DIETRO LA SCHIENA, ORA LA SCHIACCIATA DOPO LA TRANSIZIONE DI CURRY: SHAUN LIVINGSTON LA PAREGGIA! LA PARTITA AD OAKLAND NON FINISCE MAI! 71-71!

2.22 - PERLA DI LIVINGSTON! PERLA! GREEN RINGRAZIA E SCARICA LA TRIPLAA! ESPLODE LA ORACLE! 71-69!

2.42 - LeBron sbaglia in appoggio da vicino, il solito Tristan Thompson infastidisce Barnes e si prende altri due liberi. 1/2, -5 Golden State.

2.54 - Importantissimo 3/3 in lunetta, 66-70.

3.03 - Palla ferma, troppo ferma in attacco per i Warriors: paga la cauzione Draymond Green che lucra tre liberi alla difesa troppo aggressiva di James.

3.18 - Green aggressivo sulla linea di fondo col fallo su Tristan Thompson: bonus, 2/2 dalla linea della carità per il lungo dei Cavs. 70-63.

3.30 - Importanti due liberi guadagnati sulla sirena e trasformati da Harrison Barnes che prova a ricucire: 63-68.

4.00 - IRVIIING! Fa 21 con la tripla di pura personalità dopo il pick and roll con Tristan Thompson! MOSTRUOSO TERZO QUARTO DEL NUMERO DUE! 68-61.

4.20 - BELLO! BELLO! BARNES! La palla circola, la difesa si muove, pocket pass di Green e schiacciata di Barnes!

TO4.33 - Scelte pessime in attacco, palle perse sui cambi furiosi dei Cavs, difesa scarica: timeout e richiamo all'ordine di Kerr per i suoi Warriors.

4.33 - ALIENO! ALIENO KYRIE! KYRIEEEE IRVING! Folle palla persa di Curry che cerca un passaggio assurdo, in contropiede il 2 sfida Green, prende il fallo e totalmente fuori equilibrio, fuori posizione, fuori dal mondo mette dentro i due appoggiati prima del libero supplementare! GIOCO DA TRE PUNTI, ed ora è +6 Cavs con parziale aperto di 11-0!

4.51 - Sbaglia anche Klay forzatissimo da tre, poi l'11 si fa battere da Irving e Varejao è in leggero ritardo con l'aiuto: contatto dubbio, ma sono due liberi trasformati da Irving. 59-65.

5.03 - Pick and roll Curry-Varejao che libera benissimo il 30 per la tripla, sbagliata di tanto da ottima posizione, ma il solito Green lucra la rimessa a rimbalzo.

5.32 - Fase positiva per i Cavaliers, che ancora vanno a lottare furiosamente a rimbalzo! Fallo di Varejao, male stasera, ed altro extra possesso dalla rimessa laterale!

6.22 - IRVING! Pocket pass intercettato di Curry, il 2 va in campo aperto, ubriaca Green e appoggia al tabellone in controtempo! 60-59

6.44 - Green per Varejao nel pitturato, lo scippa Irving, James attacca la difesa che rientra bene ma Iguodala ci mette il braccio ed arrivano i due liberi! 2/2, 59-58 e grande chiusura della cerniera di LeBron James.

TO7.38 - Timeout Cleveland, che nel frattempo ha raccolto il terzo fallo personale di Tristan Thompson, esagerato a rimbalzo offensivo. Sia lui che JR Smith sono a tre falli dalla panchina forzata, così come Stephen Curry.

7.38 - STEEEEEPH! E' IN PARTITA! TRIPLA FOLLE, FUORI DI TESTA! In serie: stoppata, appoggio a tabellone, palla rubata da dietro ad Irving e questa bomba! Curry risponde presente, 59-54.

8.16 - Follia di Smith si fa stoppare da Curry con passi non fischiati in transizione, dall'altra parte Curry dritto per dritto a tabella! 56-54

8.43 - In uscita dal timeout si siede Ezeli, torna Iguodala, mentre Steph si schianta contro il blocco di JR Smith.

8.53 - Aggancio Cleveland! Soffre Ezeli! Palla persa pessima in attacco, dall'altra parte palla ad Irving che si ritrova accoppiato col nigeriano, lo sfida ed arriva ad appoggiare al vetro dalla linea di fondo! 54-54, parziale di 8-0, e logico timeout chiamato da Steve Kerr.

9.50 - JR! Eccoli i tiratori! Riceve con l'uomo in faccia da LeBron, spara ed ha ragione lui da tre. POI SI RIPETE MANDANDO AL BAR KLAY THOMPSON! JR SMITH ON FIRE! 54-52.

10.38 - KLAY! SI SBLOCCA! La bomba in uscita dai blocchi, poi il alleggio, arresto e tiro da due sfidando Kevin Love! Cinque consecutivi, 54-46.

11.34 - Pronti, via, palleggio arresto e tiro di Irving e primo mattone dall'arco di Green. Da distanza ravvicinata anche Tristan Thompson, 49-46.

12.00 SI RIPARTE! VIA AL TERZO QUARTO!

03.20 - Dall'altra parte protagonista assoluto LeBron James, che si sta prendendo e sta sfruttando bene tutte le responsabilità offensive e difensive del caso. 12 (5/11 dal campo) conditi da 8 rimbalzi, 5 assist, due stoppate ed una rubata per il Prescelto. Peggio il supporting cast: 9 per Irving con una pausa a cavallo dei quarti, solo 5 per Love che però è sembrato in partita, quadrato ed importantissimo a rimbalzo offensivo per guadagnarsi extra-possessi (ben quattro i rimbalzi offensivi dello 0, sette totali). Ancora male Shumpert, così come Jefferson e Mo Williams, tutti ai margini della partita. La verità è che i Big Three stanno tenendo insieme la baracca ed anche ad un certo livello: Golden State ha sofferto ancora le penetrazioni di James e le transizioni sui tiri sbagliati. Sugli isolamenti, però, quasi sempre grandi difese degli uomini in bianco.

03.15 - Mentre Aloe Blacc intrattiene la Oracle Arena, qualche analisi sul primo tempo: tra le fila dei Warriors appannati in attacco gli Splash Brothers (5/17 e 3/12 da tre combinato), e ancora problemi di falli per Steph Curry. Bene dietro Thompson invece, solito meraviglioso difensore in collaborazione con Green e (a sorpresa) Marreese Speights. In attacco però il protagonista del primo tempo è solo uno: l'orso ballerino, DRAYMOND GREEN! Spettacoloso 5/5 da tre dopo lo 0/10 delle uscite precedenti che ha portato la difesa di Clevelando a sfidarlo sistematicamente perdendolo sull'arco. E lui ha risposto presente: ventidue punti, sei rimbalzi, cinque assist e due rubate per gradire. Dominante.

0.0 FINISCE QUI IL SECONDO QUARTO! 49-42! Nel finale sbagliano LeBron da tre e Livingston col suo solito palleggio, arresto tiro a pochi secondi dalla sirena. Partita combattutissima con 13 sorpassi nel punteggio: all'intervallo lungo, IL TITOLO NBA E' ANCORA TUTTO IN GIOCO!

0.51.0 - Iguodala forza il mismatch con Irving e centra il turnaround dal post medio: 49-42!

1.09 - Male Curry! Da centrocampo sbaglia il suo solito tiro, poi esagera sul blocco di Shumpert ed è TERZO FALLO! Di nuovo problemi di falli per Steph, che non sembra per niente contento. Il contatto col braccio è al limite, dubbio, ma il 30 va in panchina per un fallo evitabilissimo!

1.43 - Succede di tutto! Dentro il libero di Green, palla persa da LeBron e tripla di Barbosa tutto solo, assistito da Klay! Dall'altra parte continua a lucrare possessi bonus Cleveland, ma grandissima difesa dei Warriors che non concedono nulla! 47-40.

TO2.27 - Finora la scena è dominata dai due 23: quello di Golden State è a quota 21, 6 rimbalzi e 7 assist; il re porta 12, 8, 5!

2.27 - DRAYMOOOOOND! DRAYMOOOOND GREEN ON FIRE! ATTACCA LA LINEA DI FONDO, PRENDE LA PENETRAZIONE CONTRO SMITH E PRENDE FALLO COL CANESTRO IN ROVESCIATA! 43-40, dopo il timeout Cavs sarà libero supplementare per l'orso ballerino! DISUMANO GREEN!

3.00 - CHE PARTITA STA GIOCANDO JAMES?! Stoppa Barbosa e mette nell'angolo un cioccolatino no-look per Shumpert che scalpella il capolavoro! 41-40 però col long-2 di Irving.

3.31 - James risponde di puro cuore! Iguodala lo fa passare sul fondo e ci mette anche il fallo: entrano i due punti appoggiati, esce il libero supplementare.

3.44 - TOTALE TRANCE DI DRAYMOND GREEN! Lo perdono sempre in difesa, sempre, e lui punisce sempre! 5/5 da tre! 41-38.

4.00 - STELLE IN CAMPO! Palla fuori per i Warriors, GREEN COL 4/4 DA TRE, ma dall'altra parte Irving sfida il raddoppio di Varejao e Thompson, va fino in fondo, trova vetro, retina, fallo e tiro libero supplementare: GIOCO DA TRE PUNTI! Si rimane pari, che bella partita! 38-38 al timeout di Kerr.

4.30 - Irviiing! Resiste, prende il cuore dell'area, si alza e pennella due puntii! 35-35!

5.06 - LEBRON! LEBRON JAMES! STOPPA ANCORA CURRY IN TRANSIZIONE E VOLANO PAROLE! STOPPATA MOSTRUOSA DA DIETRO!

TO5.43 - Fase frenetica di cui è impossibile riportare tutto: in precedenza Curry ha raccolto il secondo fallo personale cercando la palla in netto ritardo sul palleggio di Irving.

5.43 - DRAYMOND GREEN! L'ORSO BALLERINO! Punisce la difesa di Cleveland con la terza tripla della partita, poi in difesa si schianta contro il blocco irregolare di J.R. Smith! Fuori partita completamente l'ex-New York, fallo in attacco, timeout Lue. 35-33.

6.22 - Ahi, ahi, ahi! Follia di Livingston che perde la palla in contropiede, in transizione l'appoggio regala la doppia cifra a LeBron.

6.52 - RISPONDE CURRY! Battuto banalmente Shumpert in palleggio, penetrazione, appoggio, fallo di Irving e GIOCO DA TRE PUNTI SIGLATO! 32-31.

7.02 - IMAN SHUMPERT! MERAVIGLIOSO PASSAGGIO DI LEBRON CHE LO LIBERA SULL'ARCO, ARRIVA LA TRIPLA A BERSAGLIO CON FALLO DI LIVINGSTON, CHIUSO IL GIOCO DA QUATTRO PUNTI! 31-29.

7.30 - Sbaglia ancora Klay da tre, va in penetrazione veloce Irving che però può guadagnare solo la rimessa. Palla in gioco, sbaglia anche Smith tutto solo da tre, ma Love ancora una volta lucra fallo e possesso a rimbalzo su Barnes.

7.53 - Sbaglia Green il jumper, settimo rimbalzo di LeBron James che poi libera Love piedi per terra: palo dall'arco, stesso risultato di Speights dall'angolo. La palla però rimane a Golden State.

TO8.40 - La partita in una frase: otto cambi di vantaggio nel punteggio nei primi quindici minuti di gioco.

8.40 - Male Mo Williams: in difesa si fa mangiare in testa da Livingston (tiro, errore, rimbalzo e correzione al vetro), un minuto dopo viene pescato da LeBron nell'angolo, ma ha un piede sulla linea laterale. Palla persa, timeout Cavaliers.

9.11 - GREEN! Perde una palla folle con LeBron che regala due punti a Mo Williams in campo aperto, ma poi infila la tripla pesantissima! Due su due dall'arco per il 23 Warriors, 29-27.

10.00 - SPEIGHTS! MARREESE SPEIGHTS IN PARTITA! Rimbalzo offensivo non sfruttato da Green, stoppata su LeBron e ri-rimbalzo col fallo di Tristan Thompson!

10.50 - Forza e sbaglia Mo Williams, forza e sbaglia Livingston, la risolve LeBron con la penetrazione ed i due punti contro tutto e tutti. Otto personali del Prescelto, +1 Cavs.

11.22 - Pronti, via, panchina! Palleggio, arresto, tiro a bersaglio di Livingston, dall'altra parte Speights stoppa Jefferson che la recupera e libera Shumpert da tre: è il suo tiro, palo clamoroso. 24-23

12.00 - FISCHIO, SECONDO QUARTO AL VIA!

02.37 - Primo quarto ad ondate alla Oracle Arena. Star ancora abbastanza nascoste, sotto i riflettori Kevin Love con sei rimbalzi, ancora bloccato al tiro Harrison Barnes. La circolazione di palla dei Warriors si vede a tratti, ma quando si vede è un bel vedere. Cavs che stanno facendo una fortuna con le seconde occasioni sotto al tabellone.

02.35 FINISCE QUI IL PRIMO QUARTO! 23-22 CAVALIERS COI DUE LIBERI DI LEBRON E LA PREGHIERA FALLITA DA IGUODALA SUL FINALE. Intervallo corto, ancora 36 minuti di gioco al verdetto decisivo.

0.04.4 - James attacca palla in mano, cerca le mani in penetrazione, le trova e si prende il suo personalissimo viaggio in lunetta ai danni di Barbosa.

0.25.0 - 1/2 di Varejao per il vantaggio minimo Warriors. Possesso Cavaliers dall'altra parte.

0.25.2 - 2/2 di Love, ma dall'altra parte Varejao si vendica e lo attacca con una penetrazione ampia ed efficace: difende male lo 0, fallo e due tiri liberi.

0.37.5 - KEVIN LOVE! Sesto rimbalzo, secondo consecutivo in attacco, sfida Varejao che cerca uno sfondamento piuttosto goffo: altri due giri in lunetta per lo 0.

1.00 - 1/2 di Kevin Love, dall'altra parte clamoroso airball da tre di Iguodala. 19-21.

1.06 - Penetrazione folle di Jefferson, pulisce il pallone Love a rimbalzo, lucra due tiri liberi a Steph Curry. Primo fallo dell'MVP, sotto osservazione.

1.25 - GREEEN! UBRIACA JEFFERSON COL PALLEGGIO E VA AL FERRO!

1.40 - Irving con personalità a tabella! Botta e risposta! 19-18.

2.10 - Iguodala con la rubata in uscita dal timeout, dall'altra parte la palla circola e si vede: Varejao per Curry dall'angolo, BANG da tre!

2.40 - Primo quarto combattutissimo, ora timeout per Tyronn Lue. Da segnalare il quarto errore consecutivo dal campo di Harrison Barnes, che aveva mandato a bersaglio il primo tiro della sua partita. Ora nelle ultime tre è 24/27 il conto dei tiri sbagliati dal prodotto di North Carolina.

3.22 - KLAY THOMPSON! E POI LEBRON JAMES! L'11 spara da tre, splendido, dopo il solito finto blocco; dall'altra parte il Re si prende la penetrazione dopo l'anticipo fallito di Curry e schiaccia di pura potenza! CHE SPETTACOLO! 16-16

4.08 - Importantissimo Jefferson! Palla rubata e due appoggiati in transizione. Lo imita J.R. Smith: dopo la tripla sbagliata da Curry il campo è tutto aperto per la schiacciata del 14-13.

4.41 - Klay Thompson! Splendido turnaround dall post basso! 13-10.

5.12 - Campo per Jefferson per Cleveland, ma terza palla persa di James che si va ad impelagare in post basso contro la difesa schierata.

5.34 - Attacco lento Cavs dopo l'errore di Barnes dall'angolo: James spara una fucilata a cercare Love, palla irricevibile e persa.

6.10 - Cavs che lucrano una rimessa a rimbalzo offensivo dopo l'errore di Irving. Smith in 1vs1 la trasforma in due punti.

6.34 - STEPH! Pessimo attacco in uscita dal timeout, ma risolve tutto il solito Curry con la tripla impossibile. 11-8.

7.00 - Eccolo: reduce dai problemi alla schiena di gara-6, arriva il momento di Andre Iguodala. Death lineup per Kerr.

TO7.00 - Parità fino ad ora, ma fatta di parziali: 4-0 Cavs, 8-0 Warriors, 4-0 Cavs in questo inizio a corrente alternata.

7.00 - Thompson forza la seconda tripla e trova il secondo errore, dall'altra parte entra in partita KYRIE IRVING che batte il suo marcatore in 1vs1 col solito palleggio, arresto, tiro. 8-8, timeout Kerr.

7.30 - James penetra, accerchiato, scarica, ma la palla è dritta in prima fila. Prima palla persa.

8.00 - Due schiacciate sagliate da Ezeli fino ad ora, dall'altra parte va dentro Love dopo la gran circolazione, ma servono tre appoggi per i due punti. 8-6.

9.00 - Sbaglia due volte da vicino Irving, in mezzo la tripla di Green! L'aveva rifiutata, ma Barnes gliel'ha restituita e BANG! 8-4

9.40 - BAAAARNES! ATTESISSIMO! Primo tentativo, primo canestro dall'arco! 5-4

10.30 - Disturbato l'alley-oop di Ezeli, in contropiede appoggia James. Poi Airball di Curry da lontanissimo, ma sulla seconda chance c'è spazio per taglio e schiacciata di Green. 4-2

11.00 - Primo canestro per Tristan Thompson dopo gli errori di James ed Ezeli.

2.11 VIAAA! E' INIZIATA GARA-7!

2.10 - Pochi secondi alla palla a due, la tensione si taglia col coltello!

2.09 - Cleveland: Irving, Smith, Love, James, Thompson
Golden State: Curry, Thompson, Barnes, Green, Ezeli

2.08 - SORPRESA! SORPRESA STEVE KERR! IGUODALA PARTE IN PANCHINA, EZELI IN QUINTETTO! FESTUS EZELI CON DRAYMOND GREEN IN QUINTETTO TITOLARE!

2.07 - Boato al termine del video di presentazione, ora si procede alla presentazione del quintetto titolare.

2.06 - Luci spente, buio totale, tutti gli occhi sugli schermi al centro dell'arena: ARRIVANO I WARRIORS!

2.05 - Toccante come al solito l'esibizione prepartita: ora tocca alla, scarna come al solito, presentazione degli ospiti.

2.04 - Inno americano affidato ad un interprete d'eccezione: Aloe Blacc!

2.03 - Facce concentratissime quelle dei giocatori schierati ai due lati dell'enorme bandiera a stelle e strisce.

2.00 - Signori, ci siamo! Il parquet risplende della suggestiva presentazione in 3D, pochi secondi all'inno ed alla chiamata dei quintetti!

1.57 - Dopo gara-6 e la questione falli/espulsione di Curry si è discusso tanto di arbitri, ma stasera col fischietto c'è il meglio che la lega possa offrire! Dan Crawford, Mike Callahan, Monty McCutchen! Manca solo Ken Mauer, che però è già stato impiegato proprio pochi giorni fa alla Quicken-Loans Arena.

1.55 - Atmosfera elettrica alla Oracle Arena, energia contagiosa della marea gialla. Dove penderà l'ago della bilancia? Dalla parte dei campioni feriti nell'orgoglio dalle ultime, brutte, prestazioni o dalla parte di Cleveland, che potrebbe scrivere la storia diventando la prima ed unica squadra a rimontare da 3-1 una serie di Finals? In 32 ci hanno provato prima, e nessuno ha mai scalato la montagna con successo. Un paio d'ore in nostra compagnia ed avrete tutte le risposte!

1.50 - Dieci minuti al via! La sensazione è che molto dipenderà dall'intensità difensiva: se mancherà a Golden State, sarà strada spianata per i blocchi micidiali dei Cavs, straordinari nello sfruttare i mismatch. I cambi difensivi saranno fondamentali per Kerr. Dall'altra parte invece, l'incubo si chiama transizione: se la locomotiva Warriors dovesse iniziare a correre, fermarla diventerebbe davvero difficile.

1.47 - Altra piccola curiosità: quando i Browns vincevano quell'ormai celebre titolo NFL, nessuno dei giocatori nè degli allenatori che stasera saranno sul parquet era ancora nato.

1.43 - Ma il protagonista più atteso è lui: il Prescelto, il re, LeBron James. Ha alzato il suo livello, ha guidato moralmente la sua squadra, ha segnato tanto da tre in questa serie (a dispetto delle percentuali in regular season): insomma, alla decima post-season consecutiva, alla sesta serie di finali consecutiva, James è alla ricerca del terzo anello consecutivo e del primo, storico trionfo dei Cavs nella loro storia e della città di Cleveland dal 1964.

1.37 - Giornata speciale anche per Steve Kerr: dopo essere diventato il tredicesimo a vincere almeno un titolo sia come allenatore che come giocatore (ben 5) lo scorso anno, l'ex-Chicago punta ad un altro record. Vincendo stasera, infatti, diventerebbe l'unico nella storia insieme a John Kundla (1949/50) a vincere due titoli nelle prime due stagioni da head coach.

1.34 - Prima curiosità: per la prima volta nella storia dei Playoffs, due squadre arrivano a gara-7 con l'esatto uguale numero di punti segnati nelle sfide precedenti della serie. 610-610, una media di 101.7 punti a partita per entrambe.

1.31 - Prima della scarica di curiosità, qualche immagine dalla Oracle un paio d'ore fa: la quiete prima della tempesta, l'allenamento prepartita dei Warriors e lui, l'ospite d'onore: IL LARRY O'BRIEN TROPHY!

1.30 - Eccoci collegati! Mezz'ora alla palla a due che vale una stagione ed un posto nella storia della NBA!

Buonasera a tutti! Io sono Stefano Fontana e sono onorato di raccontarvi, in diretta, gara-7 delle NBA Finals 2016: i Golden State Warriors ospitano i Cleveland Cavaliers nel fortino della Oracle Arena di Oakland, a pochi passi da San Francisco, California. A prescindere dal risultato finale, sarà l'ultima gara della lunghissima stagione NBA, iniziata con la regular season oramai nel lontano ottobre 2015, proseguita coi playoffs ed arrivata al culmine della sua serie finale. Segui solo con VAVEL Italia la diretta scritta in tempo reale. Palla a due prevista per le 02:00 ora italiana.

In questa serie si è visto davvero tutto ed il contrario di tutto, con partite raramente combattute (forse solo gara-4 in quel di Cleveland). Le storie che si incrociano stasera, però, sono troppe: Steph Curry, il bi-MVP, primo votato all'unanimità nella storia, contro LeBron James, l'uomo del destino, il Prescelto, che vuole riportare la sua Cleveland ad un titolo sportivo che manca dal 1964, dal titolo NFL dei Browns dell'era pre-Superbowl.

La regular season

La stagione regolare dei Warriors è stata semplicemente leggendaria: 73 vittorie e 9 sconfitte per infrangere il record che resisteva dalla stagione 1995/96, da quando ad imporsi furono i Chicago Bulls di sua maestà Michael Jordan. Nonostante i problemi alla schiena che hanno tenuto Steve Kerr lontano dalla panchina per le prime quarantaquattro partite della stagione (sostituito magistralmente da Luke Walton, atteso il prossimo anno come head-coach ai Lakers), Curry e compagni hanno continuato col rullino da schiacciasassi che li aveva contraddistinti nella scorsa stagione, al grido di ball-movement, campo aperto e tiro da 3. Record di squadra o individuali per Stephen Curry: tanti primati sono crollati nella meravigliosa regular season dei californiani.

Per quanto riguarda i Cavaliers, invece, i tasselli sono andati aggiustandosi via via col proseguimento della stagione: ritocchi nel roster (via Varejao, passato proprio a Golden State, e Cunningham, dentro Mo Williams e Channing Frye) ma soprattutto in panchina, dove Tyron Lue ha rimpiazzato l'esonerato David Blatt, al quale sembra essere costata caro la gestione di LeBron James e dell'intero spogliatoio. Comunque, i Cavs sono cresciuti progressivamente centrando il primo posto di Conference con un record di 57-25.

I playoffs

Primo turno da cavalieri (perdonate il gioco di parole) per i Golden State Warriors, che hanno eliminato gli Houston Rockets 4-1 inchinandosi solo ad una grande prestazione casalinga di James Harden, nonostante l'infortunio al mediale collaterale che ha tenuto Steph Curry fuori da metà gara-4 in poi. Le semifinali di Conference hanno provocato qualche sussulto in più, con due gare terminate all'overtime. Il rientro del 30 ed il suo super supplementare da 17 punti nella cruciale gara-4 (quando Portland avrebbe potuto portare la serie sul 2-2) hanno però spianato la strada al 4-1 finale. Nelle finali, quelle di Conference si intende, è arrivato il capolavoro: sotto 3-1, perso il fattore campo in gara-2, in totale balìa tattica, tecnica e mentale dei meravigliosi Oklahoma City Thunder, Golden State ha ritrovato sprazzi del suo gioco, fiammate degli Splash Brothers (ma anche dalla panchina) che l'hanno portata a gara-7, un vero main event del settore, uno scontro all'ultimo canestro che ha visto gli uomini in gialloblù uscire vincitori contro degli avversari comunque mai domi fin all'ultimo minuto.

Puliti come il pavimento del re i Playoffs di sua maestà LeBron James: 4-0 per aver ragione della resistenza - abbastanza imprevedibile - dei Detroit Pistons al primo turno. Altrettante gare sono state sufficenti per demolire (12 punti di scarto medio, col picco di +25 in gara-2) gli Atlanta Hawks di coach Mike Budenholzer. In queste due serie Cleveland si è distinta per le straordinarie percentuali dall'arco, con le bocche dei cannoni Smith, Love, Irving e Frye perennemente calde e precise a destinazione. In finale di conference il primo ed unico blackout della post-season della franchigia dell'Ohio: dopo le due gare vinte in casa, i Toronto Raptors hanno strappato di prepotenza (e di Lowry-DeRozan, fino ad allora abbastanza inguardabili nella serie) il pareggio in Canada, sfruttando anche le prestazioni di un sorprendente Bismack Biyombo. Alla lunga, però, nonostante il rientro di Jonas Valanciunas nel pitturato, i Cavs hanno ripreso il timone della serie: 4-2 e sesto giro consecutivo sulla giostra delle Finals per James.

Le finals

Sei sfide, sei guerre, sei indicazioni contrastanti: quella a cui abbiamo assistito è una delle serie di finale più folli del recente passato del basket americano. Nelle prime due gare, il 2 ed il 5 giugno, Golden State ha letteralmente dominato con la sua panchina, specialmente nelle persone di Shaun Livingston (20 a tabellino alla prima uscita) e Leandrinho Barbosa (10/12 dal campo sommando le due partite), che hanno contribuito al parziale totale di 214-166. A serie indirizzata verso la baia, però, è arrivata la reazione dei Cavs in gara-3: innalzando il livello di attenzione difensivo e sfruttando la serataccia degli Splash Brothers (10/26 combinato al tiro) LeBron e compagni sono riusciti a dilagare (120-90).

Nel quarto episodio, invece, la spallata (sembrava) definitiva dei Warriors che sono riusciti a portare a casa il 3-1 dopo una partita punto a punto fino a 5 dal termine, quando Curry (38 con 6 assist e 5 rimbalzi) e Barnes (14) hanno staccato il biglietto per il 108-97 finale. Ad Oakland, però, si sono alzati in piedi i tenori Cavs: 41 per un surreale, a tratti alieno Kyrie Irving, altrettanti per il regale LeBron e e 112-97 che ha riportato in Ohio la contesa nonostante i 2 punti a referto di Kevin Love ed i 37 di Klay Thompson. Prestazione ripetuta anche in casa, dove un terrificante 33-13 nel primo quarto è bastato agli uomini di Tyron Lue per indirizzare la gara e controllare (altri 41 di James) la sfida fino al 3-3 finale, con tanto di sesto fallo ed espulsione per Steph Curry.

Le chiavi della sfida: la psicologia

Inutile nascondersi: tanto di questa partita, e di conseguenza di serie e stagione, passa nelle mani ma soprattutto nella testa delle stelle. Troppo importante l'approccio psicologico di Thompson e Curry per i Warriors: al di là dell'apporto al tabellino, mai realmente mancato, nelle sconfitte gli Splash Brothers sono sembrati scarichi e a tratti distratti, quasi avulsi dalla squadra. Quando il supporting cast è venuto a mancare - Andre Iguodala unico a remare sempre e comunque, ma ad esempio Harrison Barnes è nel bel mezzo di una crisi mistica (2/22 nelle ultime due sfide, con tanti tiri facili) così come Livingston (4/14), lievemente calato dopo l'inizio scoppiettante. In quel della baia però la spinta sarà forte: c'è voglia di back-to-back dopo il titolo 2015, voglia di riscatto dopo le tante critiche piovute in questi giorni sull'intera franchigia. In particolare sarà interessante l'approccio di Steph Curry, autore di sei falli (di cui almeno un paio discussissimi) e di un conseguente lancio del paradenti contro la prima fila, gesto di stizza riguardo al quale però il 30 si è subito scusato. L'imputato numero uno è lui: riuscirà a rivoltare il calzino per trasformare le critiche negli ennesimi applausi della sua stagione?

Aria totalmente diversa in quel di Cleveland: alla Quicken Loans Arena, o meglio, all'intera città, un titolo manca da mezzo secolo. Ultimo sigillo infatti fu quello dei Browns in NFL nel 1964. LeBron James è tornato a casa sua, lo scorso anno, proprio per questo, per scrivere la storia, per lasciare un segno indelebile. Defend The Land, difendi la tua terra, appunto, recita lo slogan della campagna dei Cavs. Dopo un inizio molto titubante soprattutto nella metà campo difensiva (Irving e Shumpert alquanto discutibili) coach Lue è riuscito a far crescere la sua squadra col solito ingombrante supporto di James : guidati dal Prescelto, a differenza dello scorso anno anche gli uomini del cast di supporto hanno risposto presente. Dalle meraviglie offensive di Kyrie Irving alle triple di Smith, fino al grandissimo lavoro di Tristan Thompson sotto entrambi i canestri. Assente ingiustificato Kevin Love, sempre ai margini della seri: la sensazione però è che per portare a casa gara-7 ci sarà bisogno anche dell'ex-Minnesota. Sulla spinta di una gara-6 dominata dal punto di vista psicologico e dell'intensità, specialmente nel primo tempo, LeBron James sta trascinando l'intera franchigia al suo personalissimo appuntamento con la storia e, chissà, con la gloria.

Le chiavi della sfida: il campo

Quintetti e rotazioni oramai collaudati da entrambe le parti: Steve Kerr deve rinunciare da gara-5 ad Andrew Bogut, fuori per problemi al ginocchio sinistro. Così, le scelte sono due: dare fiducia ad Anderson Varejao e/o Festus Ezeli (poco probabile) o esasperare il quintetto della morte, quello della "small ball" con Draymond Green da centro, barattando la sofferenza a rimbalzo col campo più aperto per penetrazioni e tiri dall'arco. Molto dipenderà dal movimento del pallone in attacco e dall'intensità difensiva: con palla e uomini fermi ed una difesa blanda ed attendista, Cleveland può banchettare grazie all'estrema fisicità dei suoi uomini. James sì, ma anche Tristan Thompson e Kevin Love (atteso all'acuto da gara-1). Molto dipenderà dal supporting cast dell'Ohio, atteso a sostegno di quella che si prospetta una prestazione monstre di LeBron.

NBA