NBA - Quattro gare nella notte: Dwyane Wade torna a Miami da avversario

Nelle quattro sfide della notte i Bulls faranno visita agli Heat, che stentano a trovare l'alchimia giusta. Chi invece non ha trovato un minimo in campo sono i Pelicans di Anthony Davis, ancora fermi al palo. In casa di Milwaukee, il monociglio, cerca la prima affermazione stagionale. Chiudono il quadro le trasferte dei Warriors e dei Lakers in casa di Denver e Sacramento.

NBA - Quattro gare nella notte: Dwyane Wade torna a Miami da avversario
NBA - Quattro gare nella notte: Dwyane Wade torna a Miami da avversario

Dopo la grande scorpacciata della notte appena trascorsa con undici partite giocate, serata di relativa quiete sui parquet della NBA, con sole quattro sfide che terranno gli appassionati del gioco attaccati al video. Tanti, tuttavia i temi da trattare, come la difficoltà a raggiungere la prima vittoria dei New Orleans Pelicans, impegnati a Milwaukee, oppure il viaggio dei Golden State Warriors in back to back in trasferta a Denver, così come quello dei Lakers a Sacramento. Ma soprattutto, il ritorno di Dwyane Wade con la maglia dei Bulls alla American Airlines Arena di Miami, dove Flash ha trascorso tutta la sua carriera prima del trasferimento di questa estate a Chicago. Procediamo con calma. 

La serata si aprirà a Milwaukee, dove Kidd ed i suoi vogliono riscattare la sconfitta di Dallas. Tre giorni di pausa sono sufficienti dopo il primo tour de force per ricaricare le pile ed Antetokounmpo ed i giovani compagni hanno avuto tempo sufficiente per preparare la sfida contro i non irresistibili New Orleans Pelicans di Anthony Davis, che si presentano sulle sponde del lago Michigan con otto sconfitte in altrettante gare giocate.

Il piatto forte di serata andrà in scena in contemporanea, ma molto più a sud, dove il popolo di Miami - scottato come gran parte d'America dall'esito delle elezioni presidenziali - cercherà riscatto morale e sportivo contro il grande ex di gironata Dwyane Wade, che dopo tredici stagioni in maglia Heat si presenta all'American Airlines Arena da avversario in maglia Chicago Bulls e con un record migliore rispetto a quello dei padroni di casa. Periodo non esaltante di forma per Dragic e Whiteside, che vorranno interrompere il trend negativo di due sconfitte di fila.

Un'ora dopo scenderanno in campo i finalisti NBA dei Golden State Warriors. Dopo la vittoria casalinga contro i Dallas Mavericks - notevolmente rimaneggiati nell'organico - i ragazzi della baia cercano la terza vittoria di fila ed il sorpasso agli Oklahoma City Thunder. Obiettivo non facilissimo soprattutto per una squadra che viaggia in trasferta in back to back. Al cospetto di Curry ci sarà Danilo Gallinari ed i suoi Denver Nuggets, fermi a tre vittorie stagionali ed un record negativo seppur di una sola partita. Occasione per l'upset, anche se l'ago della bilancia pende ovviamente dalla parte degli ospiti.

Chiuderanno il quadro delle sfide i Sacramento Kings ed i Los Angeles Lakers di Luke Walton. Seconda partita di fila in casa per Cousins e compagni, che dopo il successo sui Pelicans cercano il bis ed il sorpasso ai danni dei Lakers, reduci invece dalla sconfitta interna contro Dallas. Dopo tre vittorie di fila i gialloviola si sono fermati tra le mura amiche, ma Russell e soci non vogliono arrestare la propria crescita e guardano al derby californiano per l'immediato riscatto. 

Queste le quattro gare della notte.

Ore 2.00 Milwaukee (4-3) - New Orleans (0-8)
Ore 2.00 Miami (2-4) - Chicago (4-4)
Ore 3.00 Denver (3-4) - Golden State (6-2) 
Ore 4.30 Sacramento (4-5) - Lakers (4-4)