NBA - Lakers di rimonta a Sacramento: Russell ispira, Williams ipoteca. Non basta Cousins

Il centro di Joerger gioca una partita splendida per appartenenza e voglia di trascinare i suoi al successo, ma si deve inchinare ai canestri di D'Angelo Russell, che ispira la rimonta dei Lakers sotto anche di 19 nel corso del primo tempo, di Lou Williams e Nick Young nel finale. Walton ed i suoi di nuovo sopra il 50% di vittorie.

NBA - Lakers di rimonta a Sacramento: Russell ispira, Williams ipoteca. Non basta Cousins
NBA - Lakers di rimonta a Sacramento: Russell ispira, Williams ipoteca. Non basta Cousins

E' un secondo tempo perfetto difensivamente a permettere ai Los Angeles Lakers di Luke Walton di espugnare Sacramento ed il nuovo Golden 1 Center. I Kings fanno gara di testa per i primi due quarti, trascinati dal solito DeMarcus Cousins che oltre al solito apporto da sotto ed a rimbalzo aggiunge anche tre triple su sei tentativi. Il vantaggio dei padroni di casa cresce a dismisura fin quando Russell non si carica la squadra sulle spalle dimezzando il gap a metà terza frazione. E' Williams, in collaborazione con Nick Young, a rifinire l'opera e firmare la quinta vittoria stagionale dei gialloviola. 

Stentano ad accendersi i Lakers di Walton nel primo quarto, ed in generale nei primi ventiquattro minuti di gioco. I canestri di Young e Randle vengono subito pareggiati da Cousins, che propizia il break iniziale con due triple, una dall'angolo, l'altra frontale. Afflalo e Lawson acuiscono le difficoltà difensive degli ospiti, che stancamente si trascinano fino alla sirena senza apparenti sussulti tecnici ed emotivi. Cauley-Stein firma il massimo vantaggio sul più 14 (16-30). L'ingresso di Clarkson e Lou Williams dalla panchina produce una minima scossa, con l'ex Hawks che infila due triple che risultano però soltanto illusorie. Al rientro in campo di Cousins i padroni di casa piazzano il secondo break del match, sfruttando la miriade di palle perse dei Lakers e chiudendo in contropiede con Matt Barnes (49-30). Russell si mette all'opera ed infila sei punti di seguito, che consentono agli ospiti di chiudere soltanto sotto di 10.

Non è bastato un encomiabile Cousins ai Sacramento Kinsk - Foto NBC Los Angeles
Non è bastato un encomiabile Cousins ai Sacramento Kinsk - Foto NBC Los Angeles

Con un minimo di inerzia riacquisita, gli ospiti tornano in campo con maggiore vigoria e soprattutto con una diversa intensità difensiva. Gli 8 di Young sono importantissimi a ricucire lo strappo, ma è Russell dopo la risposta di Gay e Cousins a rifinire l'opera con canestri decisivi e l'assist per la schiacciata di Mozgov che fa vacillare ulteriormente le certezze dei padroni di casa. I Kings si scompongono in attacco, dove soffrono la crescente voglia dei giovani rampanti di Walton: Cousins inizia ad innervosirsi un minimo e le scelte di tiro non sono più lucide come in precedenza. Dopo una tonnara a metà campo Clarkson firma il -3 dall'angolo, con i gialloviola che tornano definitivamente in partita. Black e Williams operano il sorpasso, ma è quest'ultimo con le sue zingarate a centro area sfruttando il pick and roll centrale a spaccare in due la gara: sei i punti consecutivi per il più 5, ma anche la tripla che risponde al tentativo di rimonta firmato Cousins. Il finale è scoppiettante: i Lakers chiudono l'area, mentre Young colpisce prima in contropiede, poi con una tripla discretamente fortunosa (92-82). E' l'allungo decisivo: gli sforzi finali di Cousins vengono frustrati dal gioco da tre punti di Lou Williams che mette la parola fine al match.           

Il video della gara. 

I tabellini.