NBA - Charlotte rimonta e batte gli Hawks; i Suns espugnano Indiana

I Pacers perdono un'altra partita, con Paul George assente dal campo per infortunio; gli Hornets invece non si fermano più e stendono anche Atlanta.

NBA - Charlotte rimonta e batte gli Hawks; i Suns espugnano Indiana
NBA - Charlotte rimonta e batte gli Hawks; i Suns espugnano Indiana

Ottava vittoria in stagione regolare per i soprendenti Charlotte Hornets, protagonisti di una vittoria contro gli Hawks maturata nell'ultimo periodo. Batum realizza una doppia doppia da 24 punti e 10 rimbalzi, mentre Walker e Zeller combinano insieme 44 punti. Per gli avversari è il solo Millsap a reggere l'onda d'urto della franchigia di Jordan, con 22 punti e 12 rimbalzi all'attivo. Indiana è costretta a giocare senza Paul George, il quale ha sofferto problemi alla caviglia sinistra e sarà sottoposto ad accertamenti del caso nella giornata di domani. Phoenix passeggia e vince in trasferta portando ben sei giocatori in doppia cifra, ma nessuno sopra i 20 punti. I padroni di casa invece rispondono con i 22 di Turner e i 21 di Teague ma non sono sufficienti a vincere la partita.

Charlotte Hornets - Atlanta Hawks 100-96

Gli Hornets in avvio sfruttano il fattore campo con un Batum infuocato da tre punti e uno Zeller che gioca benissimo sotto canestro. Il vantaggio accumulato viene però recuperato negli ultimi minuti del primo quarto, con Paul Millsap e un buon ingresso di Malcolm Delaney. Il secondo periodo è molto meno emozionante, le squadre fanno fatica a segnare con il quintetto delle riserve, fra cui anche il nostro Belinelli che litiga più di una volta col ferro. Nessuno dei due team prende un serio vantaggio e si arriva a fine primo tempo sul 48-45 per i padroni di casa, grazie ad un tripla del solito Batum, già a 18 punti.

L'equilibrio regna sovrano anche nel terzo quarto, con Schroder che finalmente trova la via del canestro, ma gli risponde con due triple fondamentali Marvin Williams. Batum alterna benissimo il suo gioco e trova punti anche dalla lunetta, ma dall'altra parte è una tripla di Hardaway Jr. a regalare il +5 a fine terzo periodo agli Hawks. Atlanta inizia l'ultima frazione di gioco col solito Paul Millsap protagonista, mentre Charlotte riesce a riavvicinarsi grazie a una tripla di Belinelli. Gli Hornets non chiudono la partita, ma grazie a uno splendido secondo tempo di Kemba Walker e ad un paio di giocate offensive nel finale riescono a tenere a bada gli Hawks, portando a casa la vittoria casalinga.

Indiana Pacers - Phoenix Suns 96-116

I Pacers senza Paul George vanno in difficoltà da subito, con Phoenix che trova canestri da tutti i propri giocatori. Un 7-0 nel finale di quarto regala agli ospiti un vantaggio di 9 punti, grazie principalmente alla coppia Len-Blesdoe. I Suns trovano inoltre due armi dalla panchina: i veterani Dudley e Barbosa sanno ancora come colpire e aumentano il vantaggio degli ospiti nella prima parte del periodo. Indiana ritrova qualche punto di riferimento ai tiri liberi con Monta Ellis, ma non basta per riportarsi avanti: a fine primo tempo conduce Phoenix per 57-49.

Indiana riesce a riprendersi dopo la lunga pausa con i canestri di Robinson III e di Turner, pareggiando il match dopo pochi minuti. Bene però Brandon Knight che allontana di nuovo gli avversari negli ultimi quattro minuti, permettendo ai suoi di chiudere il penultimo quarto avanti 89-82. Phoenix allunga subito in avvio e fa intendere quale sarà il risultato finale. Torna in campo anche Leandro Barbosa con altre due triple che chiudono definitvamente la contesa a favore dei Suns.


Share on Facebook