NBA - Vittorie interne per Orlando e Memphis: battuti Mavs e T-Wolves

Dallas cola a picco con la decima sconfitta maturata nell'ultimo quarto contro i Magic, mentre Memphis domina contro Minnesota.

NBA - Vittorie interne per Orlando e Memphis: battuti Mavs e T-Wolves
NBA - Vittorie interne per Orlando e Memphis: battuti Mavs e T-Wolves    Fonte: www.twitter.com/NBA

Orlando riesce in un ultimo quarto fantastico e conquista la sesta W della regular season, mentre i Mavericks si trovano sempre più ultimi e semmpre più in posizione di tanking. cinque giocatori dei  Magic vanno oltre i 10 punti, in particolare i due centri realizzano una doppia doppia: 12+12 per Vucevic e 13+10 per Biyombo; per Dallas spiccano i 26 punti del subentrato Jonathan Gibson. I Grizzlies trovano una bella vittoria grazie alla difesa nel secondo tempo contro i Timberwolves con gravi problemi in fase offensiva. JaMychal Green segna 19 punti mentre Randolph si ferma a 18; per gli avversari il top scorer è Zach LaVine, con 22 punti messi a referto.

Orlando Magic - Dallas Mavericks 95-87

Orlando inizia benissimo soprattutto nella fase difensiva con un Biyombo che regala alcune stoppate da paura, nonostante questo Dallas rimane agganciata nel primo tempo con le triple del rookie 29enne Jonathan Gibson, alla seconda apparizione in NBA, che segna 14 punti solo nel primo tempo, concluso sul 45-44 per gli ospiti. L'equilibrio regna sovrano anche nel terzo quarto, dopo la lunga pausa, quando i Magic riescono a trovare la via del canestro alternando i protagonisti, prima Fournier e poi Ibaka. Strepitoso l'ingresso dalla panchina di D.J. Augustin, autore di due triple che concedono ai padroni di casa di portarsi avanti di diversi punti. Grazie a questo piccolo vantaggio accumulato col passare dei minuti, Orlando stacca definitivamente gli avversari e trova la sesta vittoria.

Memphis Grizzlies - Minnesota Timberwolves 93-71

Memphis, una delle squadre più aggressive in difesa di tutta la lega, riesce a limitare il talento offensivo di Minnesota nel primo quarto, ma non a trovare il canestro con facilità, portando ad un sostanziale equilibrio a fine primo quarto. Towns tiene a galla i suoi mentre i lunghi avversari (Randolph e Gasol in primis) tentano un allungo già a fine secondo quarto, che finisce sul +4 a favore dei Grizzlies. Il secondo tempo è decisivo per le speranze dei T-Wolves, con Wiggins che è completamente fuori partita, autore di diverse palle perse e pochissimi punti. Memphis sfrutta bene questa occasione e in contropiede punisce gli avversari, guadagnando un vantaggio di oltre dieci punti a fine terzo periodo. Nell'ultima frazione di gioco, Minnesota è trascinata da Zach LaVine, ma non basta a rimontare i Grizzlies, i quali controllano il match grazie alla maggiore esperienza e sconfiggono gli avversari con uno scarto di oltre venti punti.

NBA