Atlanta Hawks - San Antonio Spurs,  NBA 2016/2017 (114-112): Hardaway jr. porta gli Hawks al primo successo dell'anno!

Atlanta Hawks - San Antonio Spurs,  NBA 2016/2017 (114-112): Hardaway jr. porta gli Hawks al primo successo dell'anno!
San Antonio Spurs
112 114
Atlanta Hawks

San Antonio Spurs - Atlanta Hawks 112 - 114

E anche per questo appuntamento è tutto. Un sentito ringraziamento da parte di Alberto Prestileo e di Vavel Italia per essere stati con noi. Buona notte e buon anno 

FINISCE ALLA PHILIPS ARENA!! La penetrazione di Leonard non va a punti grazie all'ottima difesa di Millsap, e gli Atlanta Hawks battono i San Antonio Spurs. Per la prima volta in carriera, Mike Budenholzer batte i texani ed il suo mentore Gregg Popovic 

Fa 1/2 anche Schroder. Il rimbalzo questa volta è a favore degli Spurs, che chiamano time out e avranno l'ultimo possesso del supplementare

1/2 di Hardaway dalla lunetta, Millsap però raccoglie il rimbalzo offensivo e due liberi per Schroeder con 4.6 secondi dalla fine 

Rimessa pazzesca degli Hawks, ma la tripla di Millsap trova appena il primo ferro. Sul rimbalzo, Hardaway trova la palla e ottiene i due liberi.

KAWHI LEOOOOOONARD!! TRIPLA CLAMOROSA DI LEONARD CON 34 SECONDI SUL CRONOMETRO! 

Ultimi 45 secondi di partita: brutta palla persa di Schroeder, che prova a servire Howard, ma i due non si capiscono ed il possesso va ai texani 

Ultimo 2 minuti dell'overtime e + 4 Atlanta dopo il canestro di Gasol 

HARDAWAYYYYYYYY!!! Altra tripla dell'ex Knicks, che in transizione segna un canestro pazzesco! 

Mano caldissima per Hardaway, che dopo la tripla sullo scadere, segna la tripla nell'overtime 

Primo possesso del supplementare per gli Spurs, e canestro classico di Aldridge 

OOOOOVERTIME!! Grande rimessa degli Spurs, Leonard trova un tiro assai difficile in arresto a centroarea, la sfera ruota sul ferro ma lo stesso ferro la sputa fuori. Supplementare alla Philips Arena 

3.3 secondi sul cronometro: Popovich usa due time out per preparare la rimessa che potrebbe fargli vincere la partita

Difficoltà enormi a rimettere per gli Hawks, che alla fine trovano un tiro pazzesco con Hardaway che straccia la retina. Parità a quota 100. Rimangono 3 secondi e spiccioli agli Spurs per l'ultimo tiro

10.1 da giocare e due liberi per Leonard: 2/2 per il giocatore di Pop

Ultimi 10 secondi di partita: Schroder penetra ma sbaglia il canestro del sorpasso. San Antonio non è però in bonus, e nonostante il fallo, non va in lunetta. Atlanta deve commettere ancora fallo per mandare in lunetta gli avversari 

Ottima uscita dal time out di Atlanta: Millsap sfrutta benissimo il mismatch e segna due ottimi punti

Ultimo minuto di partita: palla persa degli Spurs e Atlanta ha la possibilità di pareggiare i conti a quota 98. 

Tripla chiama tripla: a Danny Green risponde Kyle Korver

Ultimi 3 minuti e mezzo di partita: squadre a contatto, Millsap, Schroeder e Hardaway stanno tenendo in piedi gli Hawks

Momenti decisivi: gli Spurs, anche con un po' fortuna, segnano sempre, mentre gli Hawks giocano molto bene in attacco

Due canestroni di Parker che rimettono avanti gli Spurs. Ultimi 7 minuti di partita

Tim Hardaway jr!!! Grande uscita dal time out di Atlanta, che piazza un contro parziale di 7-0, grazie agli ultimi due canestri in fila dell'ex Knicks 

PAAAAAAUL MILLSAAAAAAP!! Tripla pazzesca ancora del 4 degli Hawks 

5-0 di parziale degli Spurs: prima Aldridge e poi Mills rimettono distanza tra gli speroni e le aquile 

È ancora Millsap contro tutti: altri tiri liberi per l'ex giocatore degli Utah Jazz 

Millsap caldissimo: altra giocata clamorosa del numero 4 degli Hawks, che segna il quarto canestro in fila. Gli ultimi 12 punti di Atlanta sono tutti suoi! 

Ultimi 12 minuti di partita: Millsap riprende da dove aveva lasciato, segnando con uno straordinario passo d'incrocio su Gasol

Quarto fallo di Millsap con 11 secondi sul cronometro. Lo stesso numero 4 segna poi la tripla del -5. Match che si decide nell'ultimo quarto 

Meno di un minuto alla fine del terzo periodo: due triple in fila degli Hawks con Hardaway e Millsap 

Gli Spurs stanno cambiando ritmo in difeso: gli Hawks faticano a segnare, anche per via di una partita molto più spezzettata dai tanti fischi arbitrali. +7 quindi per i texani grazie ad un buon Ginobili 

Siamo a metà quarto e la partita stenta decisamente a decollare

Continua ad essere una partita altalenante: il post capodanno non sta facendo benissimo alle due squadre 

Fischiato un clear path a Kawhi Leonard, che dopo la palla persa commette fallo su Sefolosha. Due liberi per lo svizzero quindi, realizzati, e possesso Atlanta 

Ottimo inizio di secondo tempo di Tony Parker, che sta mettendo a ferro e fuoco la difesa di Atlanta

Buon anno da Gregg Popovich: il tecnico degli Spurs si è beccato il primo fallo tecnico del suo 2017 per una protesta su un ritardo di un fischio 

Riprende il secondo tempo alla Philips Arena. Primi due punti per Bazemore, a cui risponde Parker con il dumper dal mezzo angolo 

Noi ci prendiamo una piccola pausa: ci risentiamo con l'inizio del secondo tempo

Finisce così il primo tempo: gli Spurs sono andati vicini alla tripla con Ginobili, che ha però trovato solo il ferro. La preghiera di Muscala da centrocampo centra solo la parte alta del tabellone. 

Poco più di 30 secondi alla fine del primo tempo. Partita che si sta innervosendo dopo il fallo offensivo di Howard

Secondo fallo in fila per Howard, che protesta e si becca anche il tecnico 

Un paio di buone giocate di Gasol, che prima manda a bersaglio la tripla/long two e poi ottiene il fallo offensivo di Dwight Howard 

Sorpasso Spurs: Ginobili trova l'ottimo taglio di Aldridge che segna il terzo canestro in fila

Secondo canestro in fila per l'ex Portland. Partita che, lentamente, si sta accendendo 

Ottimo uno contro uno di Aldridge, che pareggia la partita a quota 39 

Time out per Atlanta questa volta: San Antonio è tornata a 2 punti di distacco grazie alla tripla di Danny Green in mezza transizione. 

Scusate l'assenza ma abbiamo avuto qualche problema tecnico. In questo periodo, gli Spurs hanno ripreso un po' in mano la partita dopo il secondo TO di Popovich 

Nessun canestro segnato ancora da San Antonio nel secondo quarto. Atlanta apre un mini parziale di 8 punti a 0, e dopo le triple di Korver e Hardaway jr arriva il time out da 20 secondi di Popovich 

Primo canestro del secondo quarto e sorpasso Hawks: nessuno si accoppia con Korver in mezza transizione e arrivano i tre punti per i padroni di casa 

Nel frattempo arrivano notizie da oltreoceano circa la dirigenza degli Hawks che pare abbia cominciato le discussioni su una trade che includa Millsap

Bel finale di primo quarto: gli Spurs segnano due canestri in fila con David Lee, mentre Atlanta segna da tre con Hardaway jr e poi, allo scadere, con Delaney

2 minuti alla fine del primo quarto: Millsap riceve una bella palla sotto canestro, segna e subisce il fallo di Ginobili. 

Grandissima giocata di Leonard, che si mangia Sefolosha sulla linea di fondo e chiude con una bellissima rovesciata 

Al rientro dalla pausa, Pop reinserisce Leonard. Vedremo le condizioni del 2

Un paio di errori difensivi degli Spurs fanno arrabbiare Popovich che chiama un time out. 

Squadre che trovano finalmente ritmo. Triple di Korver e Ginobili, jumper di Millsap 

parziale di 3 punti a 0 per Atlanta in uscita dal time out. Ora due liberi per Ginobili

Un inizio di partita non proprio entusiasmante. Tanti errori da una parte e dell'altra. Arriva anche il primo time out, chiamato da Budenholzer 

Vari cambi da una parte e dell'altra: in campo Mills e Korver 

7.50 sul cronometro e scende in campo Kyle Anderson al posto di Leonard. Forse non al meglio il 2 degli Spurs 

Altra tripla dall'angolo per gli Spurs. Questa volta è di Aldridge

Ritmi alti in questo avvio. Parker trova subito il suo di ritmo e segna il suo primo canestro

Primo possesso per gli Hawks: stoppato Schroeder da Aldridge. Segnano invece gli Spurs con Gasol, che mette la tripla dall'angolo 

Ecco i due quintetti iniziali: Parker - Green - Leonard - Gasol - Aldridge per Popovich. Schroeder - Bazemore - Sefolosha - Millsap - Howard per Budenholzer

Buona sera lettori di Vavel Italia! Io sono Alberto Prestileo, e insieme a tutta la redazione, vi auguro buon anno nuovo. Passeremo questa prima notte del 2017 insieme alla Philips Arena per il match tra San Antonio Spurs e Atlanta Hawks.

Il 2017 della NBA si apre con lo scontro tra due filosofie molto simili: Atlanta Hawks e San Antonio Spurs sono due squadre che giocano in maniera molto simile grazie alla scuola di pensiero dei due allenatori. Mike Budenholzer è stato per anni assistente di Gregg Popovich e da quando è arrivato in Georgia, non ha fatto altro che esportare la filosofia dei texani. Segui la sfida in diretta, in nostra compagnia, da mezzanotte. 

ATLANTA HAWKS 

La squadra di casa ha passato un periodo complicato tra novembre e dicembre, perdendo tutto quanto di buono fatto ad inizio stagione. Nelle ultime 10 però, Howard e compagnia si sono ripresi, perdendone 4 e vincendone 6. Con questi risultati, gli Hawks si sono riportati nelle zone nobili della Eastern Conference, mettendo pressione a Charlotte e Boston. 

Dennis Schroeder è stata la chiave di questo dicembre. Il tedesco ha nettamente migliorato le proprie percentuali al tiro, passando dal 42% di novembre al 51% dell’ultimo mese dell’anno. Schroeder ha anche aumentato la propria media di punti fatti, con 20 punti ad allacciata di scarpe.  

SAN ANTONIO SPURS 

I texani stanno tenendo brillantemente il passo dei Golden State Warriors, distaccati di appena una partita e mezza. La squadra di Popovich ha vinto tra l’altro 9 partite delle ultime 10, di cui 4 in fila. L’addio di Duncan e l’arrivo di Gasol non hanno minimamente intaccato l’equilibrio dei neroargento, che si sono comunque appoggiati su Kawhi Leonard, vero punto di riferimento della franchigia.   

Proprio Pau Gasol si è subito adattato al modo di giocare degli Spurs, e anche alla coabitazione con LaMarcus Aldridge. Sono 12 punti di media per il catalano, segnati con il 50% dal campo ed il 44% da tre. Numeri fenomenali per l’ex Bulls, che non sta facendo rimpiangere, almeno nei numeri, Tim Duncan.     

Share on Facebook