NBA - I Grizzlies vincono agevolmente con i Nuggets. Altra W anche per Dallas che domina i 76ers

Nella notte NBA arriva la terza vittoria consecutiva dei Memphis Grizzlies, che passano facilmente sul campo dei Denver Nuggets di Danilo Gallinari. Terza vittoria consecutiva anche per i sorprendenti Dallas Mavericks. La vittima stavolta sono i Philadelphia 76ers privi del rookie Joel Embiid.

NBA - I Grizzlies vincono agevolmente con i Nuggets. Altra W anche per Dallas che domina i 76ers
NBA - I Grizzlies vincono agevolmente sui Nuggets. Altra vittoria anche per Dallas che domina i 76ers

Se ci sono due squadre veramente in forma, in questo momento, nella Western Conference, ovviamente escludendo i favolosi Golden State Warriors, quelle sono i Memphis Grizzlies e i Dallas Mavericks. Per entrambe le franchigie arriva la terza vittoria consecutiva. La compagine del Tennessee, allenata da coach Fizdale, supera i Denver Nuggets di Danilo Gallinari, che subiscono un'altra batosta dopo la sconfitta a Los Angeles contro i Lakers. Mentre in Texas si festeggia per dei Dallas Mavericks ritrovati, che agguantano anch'essi la terza vittoria consecutiva, vincendo contro i giovani Philadelphia 76ers, privi del loro rookie superstar, Joel Embiid. Adesso andiamo ad analizzare le due partite nel dettaglio.

Denver Nuggets - Memphis Grizzlies 99-119

Altra grande prova di squadra per i Memphis Grizzlies di coach David Fizdale, che, dopo la vittoria in Arizona contro i Phoenix Suns, agguantano anche la vittoria a Mile High City, Denver, contro dei Nuggets in pura confusione. I Memphis Grizzlies prendono le redini della gara già a fine primo quarto, con un super parziale di 14-4, che porta i Grizzlies avanti di undici lunghezze. Dal secondo quarto in poi è una gara totalmente in discesa. La franchigia del Tennessee esprime un gran bel gioco sul parquet, e riesce a far girare la palla fino a trovare sempre un tiratore libero, con la difesa dei Nuggets che resta a guardare immobile, mentre il distacco tra le due squadre cresce sempre di più. Come se non bastasse, ai confusi Nuggets di coach Malone, esce dal campo per infortunio a fine terzo quarto Danilo Gallinari, che resterà negli spogliatoi fino a fine gara. I Grizzlies raggiungono anche il massimo vantaggio di ventiquattro lunghezze ad inizio quarto periodo e poi garbage time con Fizdale che da spazio anche a Deyonta Davis, Troy Daniels, il rientrante Brandan Wright ed il neo acquisto Toney Douglas. Finisce 119-99 per Memphis, con un'altra grande prova di Marc Gasol, che in ventiquattro minuti sul parquet realizza ventiquattro punti, cinque rimbalzi e tre assist.

Memphis Grizzlies (30-21). Punti: Gasol 24, Conley 18, Carter 14, Randolph 14, Ennis 13. Assist: Carter 6, Harrison 6, Conley 5. Rimbalzi: Green 8, Parsons 6, Carter - Randolph - Gasol 5.

Denver Nuggets (21-27). Punti: Gallinari - Mudiay - Arthur 14, Harris 12, Faried 11. Assist: Mudiay 7, Chandler 4, Nurkic 3. Rimbalzi: Faried 11, Mudiay 6, Arthur 5.

Dallas Mavericks - Philadelphia 76ers 113-95

Se c'è una squadra che in questa settimana sta sorprendendo l'NBA intera per la sua striscia di vittorie, per la voglia di lottare e per il bel gioco, quella squadra sono i Dallas Mavericks. Rick Carlisle sta riuscendo ad imporre il suo gioco anche a quella che sulla carta sembra una squadra da tanking. Carlisle ha trovato la sinergia perfetta con il suo gruppo di ragazzi, usando Harrison Barnes da go-to-guy e mettendoci attorno il veterano di lusso Dirk Nowitzki, il lunatico Wes Matthews, il sorprendente Seth Curry ed il free agent, con un contratto da dieci giorni, Yogi Ferrell. Proprio quest'ultimo nella scorsa gara era riuscito a portare i Mavs alla vittoria, contro la corrazzata Cleveland Cavaliers di LeBron James, con diciannove punti e appena chiamato dalla D-League. Anche oggi Dallas riesce ad imporsi, per la terza vittoria di fila, facendo soccombere i Philadelphia 76ers. Terza vittoria, con terzo eroe diverso. Stavolta il condottiero dei Mavericks, è il centro tunisino, Salah Mejri, con una prova da vero dominatore del pitturato, da sedici punti e diciassette rimbalzi. Alla super prova di Mejri si va ad aggiungere un'altra super prestazione di Seth Curry, top scorer della serata con ventidue punti. In doppia cifra per la squadra di Carlisle anche Barnes con quindici punti, Harris con quattordici punti e Ferrel che conclude con undici punti a referto. Prova sterile invece per Philadelphia, che senza Joel Embiid perde il fulcro della squadra. Infatti è inutile la doppia doppia di Ersan Ilyasova da tredici punti e dieci rimbalzi ed i sedici punti di Jahlil Okafor. Per Philly concludono in doppia cifra anche Henderson e Saric, entrambi con dieci punti. I 76ers proveranno a rifarsi in casa degli Spurs. Mentre i Mavericks proveranno ad estendere la loro striscia positiva a quattro contro i Portland Trail Blazers, provando ad avvicinare ancora di più l'ottavo posto ad ovest.

Dallas Mavericks (19-30). Punti: Curry 22, Mejri 16, Barnes 15, Harris 14,  Ferrell 11. Assist: Curry 6, Ferrell 5, Nowitzki 3. Rimbalzi: Mejri 17, Barnes 7, Nowitzki 5.

Phildelphia 76ers (18-30)Punti: Okafor 16, Ilyasova 13, Henderson 10, Saric 10. Assist: McConnell, Rodriguez 4. Rimbalzi: Ilyasova 10, Saric 7, Luwawu-Cabarrot 4, McConnell 4.