Nba - Braveheart Westbrook, Oklahoma City sconfigge Portland (105-99)

Okc si aggrappa allo smisurato talento del suo "Cuore Impavido" e supera alla Chesapeake Energy Arena gli indomiti Blazers

Nba - Braveheart Westbrook, Oklahoma City sconfigge Portland (105-99)
Russell Westbrook lanciato a canestro

OKLAHOMA CITY THUNDER - PORTLAND TRAIL BLAZERS 105-99

Sempre nel segno di Russell Westbrook. Non c'è vittoria dei Thunder che non porti la firma del numero zero. Non è tripla doppia, ma puntuale arriva la super prestazione da 42 punti, condita da 4 rimbalzi ed 8 assist che consente alla sua squadra di superare l'insidioso ostacolo rappresentato dai Blazers di coach Stotts.

Russ parte con il freno a mano tirato, ma Okc sospinta dai canestri del suo supporting cast  mette sin da subito il naso avanti. Robinson ed Adams firmano lo strappo con cui i padroni di casa affrontano il primo riposo in vantaggio sul 24-16. Damian Lillard, autore di 12 dei 16 punti realizzati dai suoi nel 1° quarto, va a riposarsi in panca, da cui esce un bollente Allen Crabbe che mette a segno nel secondo periodo tutti e 10 i punti di serata, e felicemente coadiuvato da Aminu e Leonard, confezionano il parziale con cui i viaggianti capovolgono l'inerzia del match. Sono 36 i punti che gli uomini di coach Stotts refertano nei secondi 12' minuti, punti che consentono agli ospiti di chiudere avanti di sei (46-52).

Oklahoma cresce alla distanza, conquista la zona pitturata, con la coppia Roberson-Adams che combina per 24 rimbalzi (contro i 7 della coppia Vonleh-Plumlee), mentre il backourt Westbrook-Oladipo prende confidenza con il tiro dalla distanza, punendo a più riprese la difesa poco attenta della franchigia dell'Oregon. Il long-two di Westbrook riporta la contesa in parità (56-56), ed il jump shot di Adams corona il sorpasso a poco meno di 2' minuti al termine del 3° quarto (71-69). Lillard e compagni non restano a guardare, il 4-0 seguente riporta avanti Portland che affronta l'ultima pausa avanti 71-73. 

Nel momento "clutch" del match Oklahoma non può far altro che affidarsi ai suoi uomini migliori. Oladipo firma 10 dei suoi 24 punti di serata nel quarto quarto, il cyborg Russ ne aggiunge 19 (dei 42 totali) negli ultimi 8' minuti ed è presto detto l'allungo decisivo con cui gli uomini di Donovan vanno a prendersi la vittoria. Portland prova fino all'ultimo a contendere il successo agli avversari, ma a meno di due minuti dal termine del match, il parziale di 2-7 trasforma il 96-93 in 103-95 con cui i Thunder appongono una pietra tombale alle sorti del match. I liberi di Westbrook ed il successivo jumper dalla media di Dame fissano il risultato finale sul 105-99 in favore di Oklahoma.

OKLAHOMA CITY THUNDER: Punti: Westbrook 42, Oladipo 24, Roberson 14; Rimbalzi: Oladipo 13, Adams 13; Assist: Westbrook 8;

PORTLAND TRAIL BLAZERS: Punti: Lillard 29, McCollum 19, Plumlee 13; Rimbalzi: McCollum 8; Assist: Lillard 3, Plumlee 3;