I Bucks ritrovano Khris Middleton, ma perdono Jabari Parker

Nel giorno del rientro sul parquet di Khris Middleton, coach Jason Kidd e i suoi Bucks perdono il migliore giocatore della squadra dopo Giannis Antetokounmpo, Jabari Parker.

I Bucks ritrovano Khris Middleton, ma perdono Jabari Parker
I Bucks ritrovano Khris Middleton ma perdono Jabari Parker

Nella notte, i Milwaukee Bucks hanno affrontato la squadra più in forma della lega, i Miami Heat. Oltre alla sconfitta, è arrivata un'altra brutta notizia. Infatti a 6:34 minuti da giocare nel terzo quarto. l'ala grande della squadra allenata da coach Jason Kidd, Jabari Parker, dopo aver subito un piccolo contatto con un difensore degli Heat, penetrando sul lato sinistro, si è subito accasciato sul parquet tenendosi il ginocchio. Lo stesso ginocchio infortunato da Parker nel dicembre 2014 durante il suo anno da rookie, che aveva interrotto la sua stagione dopo sole venticinque partite.

Il centro dei Bucks, Jonh Henson, ha spiegato che Parker sul parquet aveva urlato ai compagni di aver iperesteso il ginocchio. Il General Manager dei Bucks, John Hammond, ha invece annunciato che il numero 12 si sottoporrà alla risonanza magnetica giovedì, e solo dopo di essa si saprà di preciso il suo status.

La seconda scelta assoluta del Draft 2014 stava viaggiando con la media di 20.2 punti a contesa - ed aveva realizzato quattordici punti, a cui aveva aggiunto un rimbalzo e due assist, nei venti minuti sul parquet contro i Miami Heat. Ironia della sorte, l'infortunio è avvenuto proprio nel giorno in cui tornava in campo, per Milwaukee, Khris Middleton. Lo stesso Middleton, nonostante sia sembrato, giustamente, un po' arrugginito, ha comunque dato il suo contributo sul campo, realizzando cinque punti in quindici minuti. Coach Kidd perde così la sua ala grande titolare, ma ritrova la sua guardia.


Share on Facebook