NBA - Celtics forza quattro: battuti i Sixers. Suns a valanga contro i Lakers

Boston consolida il secondo posto nella Eastern Conference battendo Philadelphia. Phoenix supera senza problemi i gialloviola.

NBA - Celtics forza quattro: battuti i Sixers. Suns a valanga contro i Lakers
NBA - Celtics forza quattro: battuti i Sixers. Suns a valanga contro i Lakers

Philadelphia 67ers – Boston Celtics 108 – 116

Vittoria importantissima per i Boston Celtics di Brad Stevens (37-19), che al TD Garden trovano il trentasettesimo successo in stagione, il quarto di fila e il nono nelle ultime dieci. Con questa W i Celtics mantengono un netto vantaggio sui Washington Wizards, terzi ad Est e anch’essi in un grande stato di forma.

Per arrivare a tutto ciò, Boston ha però dovuto faticare contro i Philadelphia 76ers di Brett Brown (21-35), ancora privi di Joel Embiid. La squadra di Brad Stevens ha dovuto reagire ad un ottimo inizio degli ospiti, che con i soliti Covington e Saric avevano trovato un mini vantaggio. I Celtics però, come detto, reagiscono molto bene, e con Smart e Thomas costruiscono il primo vantaggio della partita. Da qui in poi, Boston è brava a mantenere alti i ritmi, grazie anche alle buone vene realizzative di Kelly Olynyk – 16 punti con 6-7 dal campo – e di Al Horford, che prende appena otto tiri, realizzandone quattro, ma che ben contribuisce al flow della squadra. Phila prova a rientrare in partita, soprattutto verso la fine del primo tempo, quando riesce anche ad andare alla pausa col punteggio in parità. Al rientro in campo però, i biancoverdi cambiano passo e senza troppi problemi si portano sulla doppia cifra di vantaggio. E sebbene i Sixers provino a rientrare, i Celtics riescono a portare a casa la partita senza ulteriori patemi, grazie a un'altra prova da 33 punti di Isaiah Thomas.

Los Angeles Lakers – Phoenix Suns 101 – 137

Pessima partita dei Los Angeles Lakers di Luke Walton (19-39) a Phoenix, che in Arizona non scendono praticamente in campo. Alla Talking Stick Resort Arena, i gialloviola subiscono la furia dei Suns (18-39), che giocano con maggiore intensità e si aggiudicano la sfida.

La squadra di Earl Watson va infatti avanti fin dalla palla a due, chiudendo l’incontro già dopo la prima metà del primo quarto. Bledsoe, Booker e tutto il quintetto di casa gioca in maniera aggressiva, sfruttando la pessima vena difensiva di LA. Poco altro da raccontare, perché già alla fine del primo parziale il risultato recita 32–15 per i Suns. I migliori, alla fine della gara, sono sicuramente le due guardie citate poc’anzi: Eric Bledsoe conclude con una tripla doppia da 25 punti, 10 rimbalzi e 13 assist, mentre Devin Booker mette a referto 23 punti con un ottimo 9/14 dal campo. Per i Lakers poco da segnalare.  se non i 15 punti di Jordan Clarkson, arrivati in 29 minuti e con un buon 6/12 dal campo. 


Share on Facebook