NBA - Utah Jazz, ritorno di fiamma per Deron Williams

Gli Utah Jazz si stanno muovendo sul mercato per trovare una riserva a George Hill, spesso fermo per vari infortuni. L'indiziato numero uno è Deron Williams, playmaker dei Dallas Mavericks.

NBA - Utah Jazz, ritorno di fiamma per Deron Williams
NBA - Utah Jazz, ritorno di fiamma per Deron Williams

Gli Utah Jazz stanno disputando la loro migliore stagione da cinque anni a questa parte, ma c'è un buco da coprire nell'ottimo roster della franchigia di Salt Lake City, occorre trovare una riserva dello stesso livello di George Hill, playmaker dei Jazz che sta disputando una positiva annata nonostante i continui infortuni. Hill sta viaggiando con medie importanti, 17.5 punti, 4.0 assist, 3.5 rimbalzi a partita, ma per colpa dei vari stop è riuscito a disputare solo trentadue delle cinquantasette partite giocate dai Jazz. Così, la dirigenza di Utah si sta muovendo per dare a coach Quin Snyder un sostituto di livello nel ruolo di playmaker.

Voci di mercato accostano sempre di più il nome di Deron Williams ai Jazz. Sarebbe un grande ritorno, i Jazz avevano selezionato Williams con la scelta numero tre al Draft del 2005. D-Will ha disputato con Utah ben sei stagioni, prima di essere ceduto ai New Jersey Nets. Nelle sei stagione coi Jazz, Williams è stato per due volte un All-Star ed ha viaggiato con 17.3 punti, 9.1 assist e 3.2 rimbalzi a partita, guidando la squadra di Salt Lake City a quattro apparizioni nei playoffs, di cui una finale di Conference, persa per 4-1 contro i San Antonio Spurs.

Williams in questa stagione coi Dallas Mavericks non sta sfigurando, anzi. 13.1 punti, 6.9 assist, 2.6 rimbalzi di media a partita, ma i problemi fisici lo hanno costretto a giocare solo quaranta delle cinquantasei partite della franchigia di Mark Cuban. Durante la sua assenza per infortunio, i Mavs hanno avuto la fortuna di trovare un forte impatto dal rookie undrafted Yogi Ferrell, che viaggia con la media di 15.3 punti e 4.6 assist. Ecco perché cedere il contratto di Williams non è ipotesi peregrina per Dallas.

Quindi gli Utah Jazz si sono fiondati subito su D-Will, che inoltre all'epoca legò molto con la città di Salt Lake ed infatti possiede ancora una casa nello stato dello Utah. I Jazz sono approdati alla post season solo in una delle cinque stagioni senza D-Will, emerge quindi anche un pizzico di scaramanzia. Non è certo questa la stagione in dettaglio, visto che gli Utah Jazz hanno un record di 35-22 ed attualmente occupano la quinta piazza ad Ovest. L'addizione di Deron al roster renderebbe la squadra ancor più pericolosa.

NBA