Nba - Detroit supera Portland dopo un overtime, Charlotte espugna casa dei Lakers

I Pistons all'ultimo respiro domano i Trail Blazers e conquistano un vitale successo in ottica playoff (120-113). Vittoria esterna degli Hornets a Los Angeles contro i Lakers sempre più allo sbando (104-109)

Nba - Detroit supera Portland dopo un overtime, Charlotte espugna casa dei Lakers
Nba - Detroit supera Portland dopo un overtime, Charlotte espugna casa dei Lakers

DETROIT PISTONS - PORTLAND TRAIL BLAZERS 120-113 (dts)

Indomabili Detroit Pistons, ormai specializzati in vittorie in rimonta. Al Palace of Auburn Hills, la franchigia della Mo-Town è abile ad azzerare lo svantaggio di 13 punti accumulato nel terzo quarto, ed esultare alla sirena finale, al termine di un supplementare. Protagonista indiscusso l'ala Marcus Morris che referta un career-high di 37 punti, impreziosito dai 7 punti realizzati nell'overtime con cui ha spezzato in due tronconi la contesa. Al suo fianco un positivo Ish Smith, il quale ha fatturato tutti i suoi 12 punti di serata tra l'ultimo quarto ed i 5' minuti di gioco del supplementare. Alla sirena finale risultano vani i 59 punti combinati della "premiata ditta" Lillard (34) - McCollum (25); ai Blazers costano caro i 24 sanguinosi turnovers con cui, soprattutto nella seconda fase del match, spianano la strada agli avversari. Successo importante dei Pistons che difendono l'ottava piazza ad Est dagli attacchi della folta concorrenza, continua invece la stagione annebbiata della franchigia dell'Oregon che fatica a trovare un briciolo di continuità ed appare solo la sbiadita copia del collettivo che ha tanto incantato la scorsa stagione.

DETROIT PISTONS: Punti: Morris 37, Drummond 19, Caldwell-Pope 16; Rimbalzi: Drummond 15; Assist: Smith 7;

PORTLAND TRAIL BLAZERS: Punti: Lillard 34, McCollum 25, Nurkic 19; Rimbalzi: Lillard 11; Assist: Lillard 9;

 

LOS ANGELES LAKERS - CHARLOTTE HORNETS

I Los Angeles Lakers hanno il "merito" di rimettere in carreggiata anche gli Hornets, squadra in crisi nera reduce da sole due vittorie nelle ultime 15 uscite stagionali. Per Charlotte l'avversario in maglia gialloviola si sta dimostrando un vero e proprio portafortuna, quella di questa notte è stata infatti la quinta vittoria consecutiva dei "calabroni" ottenuta ai danni dei losangelini. Protagonisti la point guard Kemba Walker, autore di una sontuosa prestazione da 30 punti (di cui 11 nel decisivo ultimo quarto) e Frank Kaminsky autore di una corposa doppia doppia da 24 punti e 12 rimbalzi. I Lakers sono costretti ad inchinarsi al maggior tasso tecnico degli avversari, patendo la 16^ sconfitta nelle ultime 20 sfide disputate. Il solo, commovente Julius Randle, con i suoi 23 punti, 18 rimbalzi e 6 assist non riesce ad evitare la 42^ sconfitta stagionale ai suoi. Positivo il match del nostro Marco Belinelli, tenuto in campo da coach Clifford per 22 minuti, in cui ha fatturato 11 punti e 5 assist (+20 di plus/minus) risultando prezioso nel successo della sua squadra allo Staples Center. Continuano i tempi duri della neo franchigia di Magic Johnson; quella che ormai sta scorrendo via è la quarta stagione consecutiva fallimentare dei Lakers, non accadeva ciò dal lontano 1961.

LOS ANGELES LAKERS: Punti: Russell 23, Randle 23, Clarkson 16; Rimbalzi: Randle 18; Assist: Russell 9; 

CHARLOTTE HORNETS: Punti: Walker 30, Kaminsky 24, Williams 16; Rimbalzi: Kaminsky 12; Assist: Walker 7; 

 

NBA