Nba - Immortale Nowitzki, raggiunta quota 30.000 punti

La stella di Dallas è il sesto giocatore nella storia Nba ad aver raggiunto i 30.000 punti realizzati in carriera.

Nba - Immortale Nowitzki, raggiunta quota 30.000 punti
Nba - Immortale Nowitzki, raggiunta quota 30.000 punti

"Gli eroi vanno e vengono, le leggende restano per sempre". Dirk Nowitzki questa notte, davanti al suo pubblico, ha ottenuto l'ennesimo tassello di una strabiliante carriera, o per meglio dire, leggendaria carriera. Al nativo di Wurzburg mancavano appena 20 punti per raggiungere il traguardo dei 30.000 realizzati in Nba (esclusi playoff) ed a Wunder Dirk è bastato poco più di un quarto di gioco, contro i derelitti Los Angeles Lakers, per arrivare all'ambito traguardo e far spellare le mani ai presenti all'interno dell'American Airlines Center.

Autore di un primo quarto stellare, vintage, con 18 punti messi a referto, in apertura del secondo parziale Dirk Nowitzki ha mandato a bersaglio il suo solito tiro in allontanamento, il velenoso fade-away, che così tante volte ha realizzato sulle teste dei difensori NBA in 19 anni di onorata, ragguardevole carriera, tiro che gli ha permesso di accomodarsi al pregiato tavolo dei "magnifici 5" ad aver già ottenuto questo record: Kareem Abdul-Jabbar, Karl Malone, Kobe Bryant, Michael Jordan e Wilt Chamberlain. Un dato più che curioso è che quattro di loro abbiano giocato nel corso delle rispettive carriere con la casacca gialloviola dei Los Angeles Lakers, e proprio Dirk aveva raggiunto quota 20.000 punti in un match disputato contro i Lakers (13 gennaio 2010) in cui fu autore di un trentello. E' il primo "non americano" a forgiarsi di questo gemmeo riconoscimento.

IL CANESTRO CHE PERMETTE A DIRK NOWITZKI DI RAGGIUNGERE IL TRAGUARDO DEI 30.000 PUNTI IN CARRIERA:

Al termine del match Nowitzki ha così commentato il regale traguardo raggiunto: "E' qualcosa di surreale, di magnifico. Trentamila punti sono davvero tanti. Naturalmente quando raggiungi traguardi del genere rifletti e pensi a tutti quelli che ti hanno aiutato, dai miei compagni di squadra ai miei allenatori, alla società fino ad arrivare a Mark Cuban. Devo tutto a questa squadra ed a questa città, è diventata la mia casa. Ogni singolo punto per me è stato importantissimo, è stato un viaggio fantastico, sono davvero emozionato".

Il tempo di Dirk non è però ancora concluso. Avrà a disposizione ancora una manciata di partite quest'anno, e tutta la prossima regular season, per cercare di attentare alla quinta posizione, attualmente proprietà di Wilt Chamberlain nella classifica all-time per punti realizzati. Compito non agevole per il tedesco, distante ben 1151 punti da The Big Dipper. Dovrà mantenere la sua attuale media di 14 punti realizzati a serata, fino al termine della prossima stagione regolare, sperando che il suo fisico non lo tradisca.

La notte appena trascorsa ci consegna in eredità un quesito di non semplice risoluzione: è Dirk Nowitzki il giocatore europeo più forte di tutti i tempi? A voi l'ardua sentenza.


Share on Facebook