NBA - Sorriso Pelicans, Davis travolge gli Hornets in overtime. Milwaukee fa sei contro Minnesota

Nonostante una enorme prova di Karl Anthony Towns da 35 punti e 14 rimbalzi i Timberwolves cedono nell'ultimo periodo in casa dei Milwaukee Bucks, trascinati dai canestri di Vaughn e Monroe in avvio dell'ultima ripresa. Non bastano invece i 75 punti del trio Batum-Walker-Williams a Charlotte per superare i New Orleans di un clamoroso Anthony Davis, autore di 46 punti e 21 rimbalzi.

NBA - Sorriso Pelicans, Davis travolge gli Hornets in overtime. Milwaukee fa sei contro Minnesota
NBA - Sorriso Pelicans, Davis travolge gli Hornets in overtime. Milwaukee fa sei contro Minnesota

Charlotte Hornets - New Orleans Pelicans 122-125

Partita a dir poco emozionante quella che si gioca a Charlotte, decisa nel finale dalle giocate di Anthony Davis, assoluto protagonista della notte NBA, autore di 46 punti e 21 rimbalzi, molti dei quali decisivi per il successo degli ospiti che condannano sempre più gli Hornets ad abbandonare i sogni playoff. Il tutto, nonostante una clamorosa rimonta dei padroni di casa, sotto di sette lunghezze a due minuti dalla fine. Dopo una gara in sostanziale equilibrio per tre quarti, dove soltanto per una volta (31-41) una squadra ha toccato la doppia cifra di vantaggio, Anthony Davis infila a tre minuti dal termine del tempo regolamentare la tripla del più sette, con Cousins che guarda il compagno dalla panchina causa falli. Batum risponde immediatamente, rintuzzando per due volte i tentativi di fuga ospiti. Il francese impatta a quota 110, prima del canestro di Walker che manda tutti all'overtime. 

Nemmeno a dirlo, il dominatore del prolungamento è il centro dei Pelicans, che continua a sfruttare alla perfezione il pick and roll con Holiday (15 i suoi assist a fine gara), mentre Boogie scuote la testa in panchina. il 4-0 firmato da Batum e Walker in avvio è soltanto illusorio, con Davis che ribalta la sfida come un calzino, mettendo a segno nove dei tredici punti ospiti nel supplementare. I liberi di Holiday mettono il sigillo alla sfida, con Charlotte che non riesce a chiudere il gap 

Milwaukee Bucks - Minnesota Timberwolves 102-95

Altro arrivo in volata ed altro successo dei Milwaukee Bucks, che approfittano dello scivolone degli Hornets per allungare su Belinelli e compagni, raggiungendo la sesta vittoria consecutiva e consolidando l'ottavo posto ad Est, nonostante una clamorosa prova di Towns. Decisiva ai fini della vittoria finale sui Minnesota Timberwolves la lunghezza delle rotazioni a disposizione di Jason Kidd, con Vaughn e Monroe che dopo tre quarti di equilibrio totale propiziano il break decisivo in avvio di quarta frazione. Alla prima spallata, che vale il più 8 per i padroni di casa, risponde Karl Anthony Towns: prima da sotto con la schiacciata, poi con la tripla, il lungo ospite riporta i suoi sotto di 3 in collaborazione con Rubio

Il play spagnolo è molto ispirato e, in penetrazione, per due volte, riesce a respingere anche il secondo tentativo di allungo dei Bucks, portato da Middleton (95-93). Nel momento tuttavia di chiudere il parziale e impattare la gara, i Timberwolves si sciolgono, perdendo ritmo e fiducia in attacco, costretti anche da una buona difesa di casa a cedere il passo ai liberi nel finale di Antetokounmpo e Middleton. Per due minuti nessuna delle due squadre va a segno, con Milwaukee che approfitta degli errori di Wiggins e compagni per archiviare la pratica dalla linea della carità. 


Share on Facebook