NBA - Gasol e Conley sono letali, Bulls battuti dai Grizzlies; Miami vince ancora, sconfitti i Pelicans

Gasol e Conley realizzano ventisette punti ed aiutano i  Grizzlies a battere i Chicago Bulls. I Miami Heat vincono ancora grazie ad un super Goran Dragic, che, con un occhio malaticcio, realizza trentatre punti.

NBA - Gasol e Conley sono letali, Bulls battuti dai Grizzlies; Miami vince ancora, sconfitti i Pelicans
NBA - Gasol e Conley sono letali, Bulls battuti dai Grizzlies; Miami vince ancora, sconfitti i Pelicans

CHICAGO BULLS - MEMPHIS GRIZZLIES 91-98

I Memphis Grizzlies vincono ancora. Dopo il rivitalizzante successo contro i Bucks, Memphis vince anche in trasferta, contro i Chicago Bulls.

La squadra di coach David Fizdale sembra aver ritrovato la giusta chimica. Tornano protagonisti, soprattutto, Marc Gasol e Mike Conley. Le due stelle della squadra portano a termine una grandissima gara, conclusa da Conley con 27 punti, 9 rimbalzi, 7 assist, e da Gasol con 27 punti, 6 rimbalzi e 7 assist. Inoltre i due realizzano diciotto dei ventiquattro punti messi a referto dai Grizzlies nell'ultimo quarto.

Ma la notizia più importante è soprattutto il ritorno di una difesa solida, che costringe gli avversari a prendere spesso tiri forzati. 

I Chicago Bulls incappano invece nella sesta sconfitta nelle ultime sette gare, ma ancora peggio per la franchigia dell'Illinois è la perdita per infortunio di Dwyane Wade. Chicago non riesce a trovare un po' di continuità nel secondo tempo. La squadra di coach Fred Hoiberg, negli ultimi due quarti, non va mai in vantaggio, subendo la grande pressione difensiva dei Grizzlies. I migliori Bulls di questa gara forse si vedono negli ultimi minuti del terzo quarto, dove, con un parziale di 7-0, si avvicinano a tre lunghezze.

Memphis, quindi, continua a vincere, la striscia negativa di cinque sconfitte consecutive è ormai alle spalle. Continua invece il momento nero dei Chicago Bulls, che sono alla sesta sconfitta nelle ultime settime gare e vedono allontanarsi sempre di più i playoffs.

NEXT GAME - I Chicago Bulls proveranno a tornare subito alla vittoria nella difficile trasferta del Verizon Center, contro John Wall ed i suoi Washington Wizards. Mentre i Memphis Grizzlies proveranno a conquistare la terza vittoria consecutiva alla Philips Arena, dove affronteranno in trasferta gli Atlanta Hawks

BOXSCORE:

CHICAGO BULLS (32-36) - PUNTI: Rondo 17, Butler 14, Mirotic 14, Valentine 11. ASSIST: Rondo 8, Wade 4, Valentine 3. RIMBALZI: Portis 7, Butler 7, Valentine 7. 

MEMPHIS GRIZZLIES (38-30) - PUNTI: Conley 27, Gasol 27, Allen 10. ASSIST: Gasol 7,Conley 7, Allen 3. RIMBALZI: Conley 9, Randolph 9, Green 7. 

MIAMI HEAT - NEW ORLEANS PELICANS 120-112

Se da una parte i Chicago Bulls perdono sempre, dall'altra parte c'è una squadra che è in rimonta da gennaio e sta dimostrando di meritarsi i playoffs ad Est, i Miami Heat. Gli Heat hanno vinto quattordici delle ultime quindici partite casalinghe, e ventidue delle ultime ventisette, ed adesso hanno lo stesso record dei Detroit Pistons ottavi ad Est, 33-35. Goran Dragic l'uomo in più nella notte.

Il playmaker sloveno, con un occhio nero ed una visione leggermente sfocata, realizza trentatre punti, con tutto il pubblico dell'American Airlines Arena che intona il coro MVP. A fine gara lo stesso Dragic, stupito, dichiara incredulità per l'accaduto. Continua così l'improbabile rimonta dei Miami Heat. Ad aiutare Dragic, ci pensa il solito Hassan Whiteside. Il lungo è protagonista di una prestazione da venti punti e diciassette rimbalzi. Bene anche Dion Waiters che chiude con quattordici punti. Otiimo anche l'apporto alla gara della panchina della squadra allenata da coach Erik Spoelstra. Arrivano diciannove punti da Wayne Ellington, ed i dieci punti a testa dai due Johnson, Tyler e James.

Per i New Orleans Pelicans, non bastano i ventisette punti di Anthony Davis ed i diciannove punti di DeMarcus Cousins per evitare la sconfitta.

Continua quindi il momento magico dei  Miami Heat, che però hanno ancora tanta strada da fare, visto che, in caso di pareggio con i Detroit Pistons, accederebbero ai playoffs questi ultimi. Mentre per i New Orleans Pelicans arriva l'ennesima sconfitta, con l'esperimento Davis-Cousins che ancora deve decollare. 

NEXT GAME - I Miami Heat proveranno a bissare questo successo nella prossima gara contro i Minnesota Timberwolves, che saranno ospitati all'Ameican Airlines Arena. Mentre i New Orleans Pelicans proveranno a tornare alla vittoria contro gli Houston Rockets.

BOXSCORE:

MIAMI HEAT (33-35) - PUNTI: Dragic 33, Whiteside 20, Ellington 19, Waiters 14. ASSIST: T. Johnson 9, J. Johnson 4, Waiters 3. RIMBALZI: Whiteside 17, Dragic 5, Reed 4.

NEW ORLEANS PELICANS (27-41) - PUNTI: Davis 27, Cousins 19, Moore 18, Holiday 11. ASSIST: Holiday 8, Frazier 4, Crawford 3. RIMBALZI: Cousins 9, Davis 8, Hill 4.


Share on Facebook