NBA - Gli Spurs si aggiudicano il derby texano contro i Mavericks; Detroit batte Houston in trasferta

Gregg Popovich fa riposare tutto il suo quintetto titolare, ma la sua squadra continua a girare anche con le riserve e conquista il derby texano, guidati dai ventisette punti di Bryn Forbes. Sorpresa al Toyota Center, dove i Detroit Pistons battono gli Houston Rockets, con un monumentale Boban Marjanovic da ventisette punti e dodici rimbalzi.

NBA - Gli Spurs si aggiudicano il derby texano contro i Mavericks; Detroit batte Houston in trasferta
Dedmon in penetrazione. Fonte Immagine: marca.com

DALLAS MAVERICKS - SAN ANTONIO SPURS 89-102

Nonostante il riposo forzato di tutti i titolari, coach Gregg Popovich è riuscito a conquistare un'altra vittoria, stavolta la vittima sono stati i Dallas Mavericks. Mavs-Spurs da sempre ha il sapore di una sfida da rivali ai playoffs, ma quest anno non è così. Dirk Nowitzki è l'unico giocatore rimasto di quei Mavericks che qualificati ottavi ad ovest nella stagione 2013-2014, forzarono gli Spurs a gara 7 in quei playoffs del 2014.

Adessso la situazione è cambiata, ma solo per i Dallas Mavericks, che stavolta i playoffs li vedranno da casa. Infatti a San Antonio sono ormai tantissimi anni, che si respira sempre il profumo di post-season, non importano i giocatori, se c'è coach Pop in panchina state certi che i playoffs arrivano. 

Nella notte infatti gli Spurs hanno conquistato la vittoria in trasferta all'American Airlines Center, guidati dai ventisette punti di Bryn Forbes. Lo stesso Forbes che stava viaggiando con la media di 2.7 punti a partita e che nella notte è riuscito a tirare con 10-19 dal campo e 4-9 da tre. Vittoria arrivata con un Tony Parker che non si è mosso dalla panchina e Kawhi Leonard e LaMarcus Aldridge che invece sono rimasti direttamente a San Antonio.

Se in Texas, sponda San Antonio, è tutto sempre rose e fiori, a Dallas non è di certo così. I Mavericks infatti sono a 32 vittorie e 47 sconfitte e per la seconda volta in quindici anni, non parteciperanno ai playoffs.

NEXT GAME - I Dallas Mavericks proveranno a tornare alla vittoria, dopo tre sconfitte consecutive, in trasferta contro i Phoenix Suns. Mentre i San Antonio Spurs, proveranno a conquistare la sessantaduesima vittoria stagionale, nella gara casalinga contro i Los Angeles Lakers.

BOXSCORE:

DALLAS MAVERICKS (32-47) - PUNTI: Powell 12, Ferrell 1, Nowitzki 8. ASSIST: Barea 8, Matthews 5, Ferrell 5. RIMBALZI: Noel 9, Hammons 7, Powell 6.

SAN ANTONIO SPURS (61-18) - PUNTI: Forbes 27, Bertans 19, Lee 16. ASSIST: Forbes 6, Anderson 5, Mills 5. RIMBALZI: Dedmon 13, Lee 13, Anderson 10.

HOUSTON ROCKETS - DETROIT PISTONS 109-114

I Detroit Pistons conquistano una vittoria inaspettata, in trasferta, contro gli Houston Rockets. Inaspettata si perché coach Stan Van Gundy ha fatto giocare ragazzi come Boban Marjanovic e Henry Ellenson che il parquet, in questa stagione, l'avevano visto raramente. 

I due hanno ripagato la fiducia del coach: infatti Ellenson ha chiuso con quindici punti e undici rimbalzi partendo addirittura in quintetto base, mentre Boban Marjanovic ha messo su una prestazione a dir poco fantastica, da ventisette punti e dodici rimbalzi. Da qualche parte di Detroit, probabilmente molti tifosi si staranno domandando perché il coach ha usato così raramente questi due giocatori, e nel caso di Marjanovic l'esperienza non è una scusa.

La vittoria dei Pistons è arrivata alla fine della gara, con uno Stanley Johnson, anch'egli usato pochissimo da Van Gundy, che prima ha messo la tripla del pareggio a 32.4 secondi dalla fine e poi ha realizzato i due liberi che sono valsi il sorpasso dei Pistons sui Rockets.

Agli Houston Rockets non bastano i 33 punti con 12 assist e 9 rimbalzi del solito James Harden. Per la squadra allenata da Mike D'Antoni arriva anche una buona prestazione dalla panchina di Montrezl Harrell autore di 13 punti.

I Pistons con questa vittoria sono ancora aggrappati alla speranza playoffs, ma a questo punto della stagione è difficilissimo raggiungerli, visto che mancano tre sole partite alla fine della stagione e sono proprio tre le partite di distacco dall'ottavo posto. Sconfitta che non fa male invece agli Houston Rockets, che rimangono incollati alla terza piazza ad Ovest.

NEXT GAME - Gli Houston Rockets, nella prossima gara, affronteranno in trasferta i giovani Sacramento Kings. Mentre i Detroit Pistons, saranno impegnati al FedEx Forum, dove giocheranno in trasferta contro i Memphis Grizzlies.

BOXSCORE:

HOUSTON ROCKETS (53-26) - PUNTI: Harden 33, Williams 15, Harrell 13. ASSIST: Harden 12, Beverley 5, Ariza 3. RIMBALZI: Beverley 13, Harden 9, Ariza 7.

DETROIT PISTONS (36-43) - PUNTI: Marjanovic 27, Smith 20, Harris 17. ASSIST: Smith 5, Bullock 4, Johnson 4. RIMBALZI: Marjanovic 12, Ellenson 11, Drummond 10.