NBA - Cleveland perde anche contro Atlanta, Memphis ok con i Knicks

Atlanta espugna Cleveland grazie ai 42 punti in coppia di Hardaway Jr. e Dunleavy. I Grizzlies vincono in casa contro New York con una prestazione strepitosa di Conley: 31 punti e 7/11 da tre.

NBA - Cleveland perde anche contro Atlanta, Memphis ok con i Knicks
NBA - Cleveland perde anche contro Atlanta, Memphis ok con i Knicks   Fonte immagine: sports.inquirer.net

I Cavs rimettono in gioco Boston per il primo posto nella Eastern Conference, complice la brutta sconfitta subita con gli Hawks di Tim Hardaway Jr., che segna 22 punti fondamentali. Lebron trascina i suoi con 27 punti, 8 rimbalzi e 7 assist ma non è sufficiente a far gioire i propri tifosi. Memphis, che non ha più nulla da chiedere alla regular season, piazza una bella vittoria contro i Knicks, grazie alle triple di Mike Conley, 7/11 dall'arco con 31 punti finali. New York, senza le tre stelle, trova il top scorer in Courtney Lee, con 16 punti messi a referto.

Cleveland Cavaliers - Atlanta Hawks 100-114

Nonostante il match non sia dei più divertenti, condito da tante triple forzate nei primi minuti, i Cavaliers se ne avvantaggiano grazie a diversi canestri di Channing Frye e alla solidità di Lebron. Il vantaggio iniziale però viene subito bruciato, gli Hawks chiudono avanti di due il primo quarto grazie a un ottimo ingresso delle seconde linee e iniziano il secondo periodo con l'intento di scappare. Dalla panchina è Dunleavy (ex di turno) a cambiare le sorti della partita ma gli avversari ritornano a costruire bel gioco in transizione e a sfruttare le triple di Love e Korver. Un piccolo sprint dei padroni di casa è sufficiente per chiudere il primo tempo sul risultato di 50-52. Il terzo quarto rimane molto equilibrato, i Cavs si affidano alle mani di Irving e James ma dall'altra parte è ancora un ottimo Dunleavy a rimettere le cose a posto. Nell'ultima frazione di gioco succede quello che nessuno si aspetta: Tim Hardaway Jr. si scatena e segna ben 15 punti, diversi di essi in contropiede; Cleveland va in bambola e si limita a osservare il talento del giocatore degli Hawks. Il parziale di 12-0 a metà quarto è decisivo e i Cavaliers escono dal campo con una brutta sconfitta casalinga.

Memphis Grizzlies - New York Knicks 101-88

Nessuna delle due squadre ha interesse particolare nel vincere la partita, infatti il ritmo è piuttosto blando e a Memphis va bene così. La partita va come da copione nel primo tempo, i Grizzlies vengono trascinati da Conley che segna di tutto di fronte a una difesa di New York impietrita. Bene anche Green nel secondo quarto ma i padroni di casa rimangono avanti soltanto di sei punti dopo i primi 24 minuti. New York si rifà sotto nel terzo grazie ad un ottimo Courtney Lee e con una tripla di Vujacic trova persino il primo vantaggio del match. Gioca bene anche Ndour ma nell'ultimo periodo i Knicks smettono di segnare, Memphis accelera un po' e prova nuovamente a scappare con Conley protagonista. New York tutto sommato si accontenta di una sconfitta e lascia andare i suoi avversari, trainati dal numero 11, letteralmente on fire dall'arco.

 

NBA