NBA Playoffs: Golden State, il riposo dei guerrieri

Dopo lo sweep inflitto ai Trail Blazers, gli Warriors sono in attesa di conoscere il nome dei rivali che troveranno nel secondo turno dei playoff.

NBA Playoffs: Golden State, il riposo dei guerrieri
NBA Playoffs: Golden State, il riposo dei guerrieri

I 'guerrieri' di Golden State sperano di ottenere, dal tempo, i giusti risarcimenti. Si dice, appunto, che il tempo è galantuomo, ed a Golden State tutti si augurano che possa restituire, con l'inizio della serie di semifinale, due pedine importanti del proprio roster, Shaun Livingston e Matt Barnes. I due, costretti ai box e dunque a saltare gran parte della serie disputata contro i Portland Trail Blazers, hanno goduto, come tutta la squadra, di una settimana di riposo, approfittando per migliorare le rispettive condizioni fisiche.

Nella giornata di ieri gli Warriors hanno comunicato che Barnes molto probabilmente sarà a disposizione di coach Mike Brown per gara 1, che si disputerà martedì. Rimane ancora 'questionable' Livingston, ma trapila anche sul suo conto un certo ottimismo. La super star Kevin Durant, invece, tornerà a pieno regime: dopo aver perso due partite per infortunio, ed essere stato limitato a soli 20' minuti in campo in gara 4 a causa di un fastidioso indolenzimento al polpaccio, l'ala ex Thunder è data in grande spolvero, ed è pronto a recitare la parte del leone nel secondo round. Non si conosce ancora il nome dei rivali di Golden State, almeno fino a questa sera, quando Los Angeles Clippers e Utah Jazz scenderanno in campo allo Staples Center - palla a due alle ore 21:30 - per battagliare nell'infuocata e decisiva gara 7.

"Sto cercando di riposare il più possibile, ho voglia di tornare a calcare il parquet ed aiutare i miei compagni di squadra in questi playoff. Voglio recuperare in fretta, ho intenzione di guarire e catapultarmi in campo" queste le parole del playmaker/guardia Shaun Livingston, ex Brooklyn Nets e Cleveland Cavaliers, il quale, ai microfoni di ESPN, ha poi concluso: "Spero di essere pronto per martedì". Dopo essersi allenati nella giornata di ieri, gli Warriors replicheranno anche oggi e domani, intensificando il lavoro non appena conosceranno i loro rivali.

Per quanto riguarda la delicata situazione Steve Kerr, non ci sono nuovi aggiornamenti. Ha perso le ultime due partite contro i Trail Blazers a causa dei problemi alla schiena che si porta con sè da due anni abbondanti a questa parte. L'head coach è in continuo contatto con l'assistant coach Mike Brown, ha partecipato alle riunioni d'allenamento venerdì, ma non ha diretto la sessione di lavoro di ieri.


Share on Facebook