NBA Playoffs - Isaiah Thomas è spaziale, i Celtics vincono in rimonta Gara 2 dopo un OT

Un super Thomas da 53 punti, di cui 29 tra quarto periodo e overtime, permette ai Boston Celtics di vincere in rimonta Gara 2. Non basta ai Washington Wizards la prestazione di John Wall, 40 punti e 13 assist.

NBA Playoffs - Isaiah Thomas è spaziale, i Celtics vincono in rimonta Gara 2 dopo un OT
Boston Celtics
129 119
Washington Wizards

Gara 2 tra Boston CelticsWashington Wizards al TD Garden, probabilmente, è una di quelle partite di playoffs destinate a diventare un classico. Una sfida epica tra Isaiah Thomas e John Wall, una Gara 2 senza esclusione di colpi. Andiamo a vedere cosa è accaduto nel secondo atto della serie.

LA CRONACA – Nel primo quarto partono fortissimo i Washington Wizards, guidati da un John Wall che realizza otto punti nei primi quattro minuti e porta i suoi sul 8-16. Partenza a rilento per i Boston Celtics che stentano a giocare, fatta eccezione per il solito Isaiah Thomas, che realizza i primi otto punti dei padroni di casa. Brad Stevens prova a fermare il gioco chiamando un timeout. Ma al rientro dalla pausa, i Wizards trovano un super Markieff Morris che con dieci punti consecutivi spedisce Washington sulla doppia cifra di vantaggio. Thomas prova a risollevare i suoi, ma Wall è fantastico nel primo quarto e, aiutato da due triple di Jason Smith, permette ai Wizards di chiudere in vantaggio di tredici lunghezze (29-42).

Notevole il primo quarto di Isaiah Thomas, che termina con 15 punti, ma soprattutto di John Wall che chiude il primo periodo con 19 punti e 6 assist.

Nel secondo quarto i Boston Celtics cambiano faccia, con una partenza sprint. Boston apre il secondo periodo con un parziale di 11-4, con protagonista il duo Thomas – Al Horford. Infatti, il centro dominicano aumenta l’intensità sia in difesa che in attacco ed i Celtics così si riportano a sole sei lunghezze di svantaggio, costringendo coach Scott Brooks a chiamare timeout. Se inizialmente il minuto di pausa dà i suoi frutti, grazie ai soliti Wall e Morris che riportano i Wizards sul più dieci, successivamente, i Celtics, guidati da un ispirato Terry Rozier e un solido Marcus Smart, si riportano a soli due punti da Washington. Una tripla di Horford poi completa l’opera e Boston si riporta in vantaggio di una sola lunghezza. Nonostante il grande break dei Celtics, una tripla di Kelly Oubre Jr permette ai Wizards di andare all’intervallo sopra di tre punti (64-67).

Wall in penetrazione contro Thomas
Wall in penetrazione contro Thomas

Al rientro dagli spogliatoi, i Wizards mettono subito su un parziale di 9-3, che li riporta sul più nove. Così coach Stevens decide di spendere subito un timeout. Ma Boston non trova la risposta e Washington si porta fino alle quattordici lunghezze di vantaggio. A provare a dare nuova linfa ai padroni di casa, ci pensa il rookie Jaylen Brown, che dà freschezza al quintetto di Brad Stevens, che subito si riporta di nuovo a sole dieci lunghezze di distacco. I Celtics non si fermano qui e riescono a concludere il terzo periodo recuperando altri cinque punti (84-89).

I Wizards ancora una volta aprono il quarto con un break che li riporta sul più dieci, ma stavolta Boston reagisce. I ragazzi di coach Stevens rispondono con un 8-0 di parziale concluso con una tripla di Thomas, che riporta le due squadre a distanza di un solo possesso. Beal prova a spingere Washington, ma Thomas, prima con una tripla e poi con un gioco da tre punti, impatta la gara. I Celtics non si fermano, e, dopo un tiro sbagliato da Wall, Averey Bradley trova la tripla del più tre, con coach Scott Brooks che decide di chiamare timeout. Al rientro dal minuto di pausa, Washington trova le forze per mettere su un parziale di 8-0, che riporta la franchigia della capitale sul più cinque a tre minuti dal termine. Boston non ci sta a mollare e con due triple consecutive, prima di Thomas e poi di Rozier, pareggia ancora una volta la gara con un minuto e mezzo ancora da giocare. Wall sul possesso successivo va in lunetta e fa uno su due, arriva ancora una volta la risposta di Thomas, che porta i Celtics sul più uno. Stavolta la replica di Washington giunge da Otto Porter Jr, che con una tripla porta i Wizards sul più due a trentadue secondi dal termine della gara. Thomas dall’altra parte pareggia la contesa, dopo aver realizzato i due liberi guadagnati su un fallo in penetrazione, con 14.4 secondi da giocare. Così coach Brooks chiama un timeout per organizzare il tiro della possibile vittoria, ma prima Wall e poi Beal sbagliano il tentativo allo scadere con la partita che va all’overtime (114-114).

Isaiah Thomas e John Wall, autori rispettivamente di 53 e 40 punti
Isaiah Thomas e John Wall, autori rispettivamente di 53 e 40 punti

L’overtime si apre con una tripla di Oubre. Ma i Celtics sembrano non mollare, e con sei punti consecutivi, targati Thomas – Bradley – Horford, volano sul più tre a due minuti dal termine. Washington così non ha più le forze per reagire ed un onnipotente Isaiah Thomas, autore di 29 punti tra quarto periodo e overtime, affossa definitivamente i  Washington Wizards. I Boston Celtics conquistano anche Gara 2 (129-119).

Un piacere per gli occhi vedere lo spettacolo e la sfida offerta dai due playmaker Isaiah Thomas e John Wall, che chiudono Gara 2 rispettivamente con  53 e 40 punti.

Adesso lo show si sposta al Verizon Center, per le successive Gare 3 e 4, dove i Washington Wizards saranno costretti a conquistare entrambe le gare per riaccendere la serie.

BOXSCORE:

BOSTON CELTICS (2-0) - PUNTI: Thomas 53, Horford 15, Bradley 14. ASSIST: Smart 5, Thomas 4, Rozier 4. RIMBALZI: Horford 12, Crowder 7, Rozier 6. 

WASHINGTON WIZARDS (0-2) - PUNTI: Wall 40, Morris 16, Beal 14. ASSIST: Wall 13, Porter Jr 4, Beal 4. RIMBALZI: Gortat 10, Porter Jr. 9, Oubre Jr. 7.

 

 

 

NBA