NBA - Kobe Bryant: "Il basket non mi manca per niente"

Il Maestro Bryant al servizio delle star NBA.

NBA - Kobe Bryant: "Il basket non mi manca per niente"
NBA - Kobe Bryant: "Il basket non mi manca per niente"

Sta per volgere al termine la prima annata senza Kobe Bryant, ma in realtà il Black Mamba non ha mai staccato la spina. Seppur abbia affermato che il basket 'non gli manca per niente', l'ex fuoriclasse dei Los Angeles Lakers non si è realmente mai tirato fuori dal panorama NBA, infatti proprio nei giorni scorsi era venuto fuori che spesso e volentieri aveva dato degli utili consigli alla point guard dei Boston Celtics, Isaiah Thomas, su come affrontare questo periodo delicato della sua carriera. Ciò è stato perfino testimoniato da un tweet, in cui la 'Mamba mentality' era diventata, come per magia, 'MightyIT'. Tra Bryant e Thomas è stato amore a prima vista, fin dal dicembre 2015, quando i due si sono incrociati per la prima volta. Fin da subito è scoppiato un bel feeling. Ha rivelato di aver scambiato opinioni negli ultimi periodi con il tremendo folletto dei Celtics: 'È stato coraggioso nel venire a parlare con me per chiedere aiuto. Lo apprezzo molto, è un ragazzo molto umile, di sani princìpi. C'è sempre da apprendere nella vita, io ad esempio feci lo stesso con Michael Jordan quando ero un giovane giocatore, e spesso lo stress della NBA quasi mi accecava'.

Non è stato, Thomas, il solo destinatario dei consigli di Kobe. In passato, anche altri campionissimi della lega, quali Russell Westbrook, James Harden e Kyrie Irving hanno chiesto 'aiuto' allo sciamano Bryant, che dunque è stato impegnato in tante altre conversazioni.  Il '24' dei Los Angeles Lakers si è soffermato, però, sul rapporto con un'altra stellina, pronta al decollo, ovvero Gordon Hayward, ala degli Utah Jazz: 'Amo il suo modo di giocare, è un ragazzo molto versatile ed ora che ha messo su un bel pò di muscoli, sa farsi valere anche sotto il profilo fisico, che in NBA non è un fattore da trascurare. Quando mi ha cercato, sono rimasto davvero contento, quasi scosso, ma in positivo ovviamente, e quindi di certo non mi sono tirato indietro nel dargli alcuni consigli. Gli ho spiegato di come deve ottenere la miglior posizione in campo congeniale al suo tiro, deve concentrarsi soprattutto su quello'.

Kobe resta un grande della pallacanestro, ed anche se ha affermato che ormai è sua intenzione restare fuori da qualsiasi cosa riguardi questioni di campo, in molti sperano che possa ricoprire un ruolo dirigenziale ai Los Angeles Lakers, di fianco ad un'altra leggenda della franchigia gialloviola, Magic Johnson. 'Al momento non c'è nulla di concreto, Pelinka è il mio vicino di casa ed inoltre è il padrino dei miei due figli, quindi questo ci legherà comunque per sempre, aldilà di tutto. Ora mi sto godendo la famiglia, cosa che non ho fatto nel migliore dei modi quando giocavo', questo è quanto dichiarato in merito ad un suo possibile 'nuovo' ingaggio nella città degli angeli. Infine, si è lasciato andare ad un commento sul sensazionale andamento di Golden State e Cleveland ai playoff, entrambe fino a questo momento autrici di percorsi netti in post season: 'Sono le due squadre migliori, è molto probabile che saranno ancora loro a giocarsi il titolo. Al momento non vedo reali alternative a queste due potenze. Seppur sia un replay delle scorse Finals, io la vedo sempre un'ipotetica serie eccitante'.

 

NBA