NBA - LeBron James sta per diventare il giocatore più giovane di sempre a giocare 50.000 minuti

Altro record in arrivo per LeBron James, pronto a staccare il traguardo dei 50.000 minuti giocati in carriera, il più giovane nella storia della NBA. LeBron in questi Playoffs sta viaggiando a 42 minuti di media, dimostrando a trentadue anni di essere un giocatore fondamentale per il successo della propria squadra.

NBA - LeBron James sta per diventare il giocatore più giovane di sempre a giocare 50.000 minuti
Fonte Immagine: NBA Passion

Con 49,996 minuti giocati tra stagione regolare e playoffs, LeBron James è pronto a diventare il diciottesimo giocatore della storia NBA con almeno 50,000 minuti sul parquet. Prima di LeBron, solo Hall of Famer o futuri appartententi alla Naismith Hall of Fame di Springfield ci erano riusciti.

LeBron è in buona compagnia. Fonte Immagine: ESPN.com
LeBron è in buona compagnia. Fonte Immagine: ESPN.com

Così, a trentadue anni, James è pronto a battere ogni record, superando Kobe Bryant, che al momento del taglio dei 50,000 minuti giocati aveva trentatre anni. Prima di Bryant, il più giovane era stato Wilt Chamberlain, a trentacinque anni, il quale nella stagione regolare 1961-1962 era riuscito a viaggiare con ben 48.5 minuti di media.

Il Prescelto, nonostante abbia saltato qualche partita per riposare, è riuscito a giocare il 77.2% dei possibili minuti giocabili in carriera, percentuale più alta sia di quella attribuita a Michael Jordan, che è riuscito a giocare il 74.7% dei minuti giocabili in carriera, sia di Kobe Bryant che ne ha giocati appena il 65.1%, anche se il talento da Lower Marion High School, prima delle ultime tre travagliate stagioni, aveva una percentuale del 71%.

LA COSTANZA DEL RE - LeBron James non è andato mai oltre le otto partite consecutive senza scendere in campo. Quando ha ottenuto questa striscia di partite senza vedere il parquet, vestiva la maglia Miami Heat. Era tra il dicembre 2014 ed il gennaio 2015, quando LeBron fu bloccato da un problema al ginocchio sinistro. Inoltre, nelle diciassette volte in cui James non è sceso in campo, la sua squadra ha un record di una vittoria e sedici sconfitte, ciò lascia intendere dell'importanza che riveste il nativo di Akron sul parquet.

Nella sua quattordicesima stagione in NBA, King James ha guidato la lega per media minuti giocati, con ben 37.8 minuti a gara. Dati esorbitanti. LeBron super impegnato da coach Tyronn Lue. Numeri che James non faceva registrare dalla stagione 2012-2013, in maglia Miami Heat. Inoltre nessun giocatore era mai riuscito a guidare la lega per minuti giocati dopo dodici stagioni disputate. 

Fonte Immagine: ESPN.com
Fonte Immagine: ESPN.com

Coach Lue ha continuato ad usare con ancora maggior frequenza LeBron James nei Playoffs. Come riporta l'immagine, qui sopra, tra poco LeBron sarà in compagnia di altri quattro alieni, che sono riusciti a giocare con una media maggiore di quaranta minuti a sera nei Playoffs NBA. Con 42.4 minuti di media a partita nei Playoffs, solo Wilt Chamberlain, inarrivabile, ed Oscar Robertson sono riusciti a restare per più minuti sul parquet nella storia della post season.

Il dominio sul parquet del numero 23 consente anche un minimo di recupero. Infatti, con i due sweep nei primi due turni, ai danni di Indiana Pacers e Toronto Raptors, i Cleveland Cavaliers hanno messo da parte ben 24 giorni senza partite da quando sono iniziati i playoff.

NBA