NBA Lottery – La fortuna assiste i Lakers, al prossimo draft avranno la seconda scelta assoluta

Le palline della lotteria sorridono ai Los Angeles Lakers, che riescono ad ottenere la seconda scelta NBA ed evitano il pericolo di perdere la propria prima scelta sia in questo Draft, che nel prossimo.

NBA Lottery – La fortuna assiste i Lakers, al prossimo draft avranno la seconda scelta assoluta
Steve Pagliuca, Magic Johnson e Joel Embiid, rappresentanti le prime tre scelte al prossimo draft

Per i Los Angeles Lakers, quella di ieri è stata una giornata estremamente importante. A New York, è andata in scena la Draft Lottery della NBA, evento in cui si decide l’ordine delle prime quattordici squadre che sceglieranno al prossimo Draft.

Ai losangelini serviva molta fortuna. Dopo un ottimo quanto inutile finale di stagione, i Lakers avevano visto diminuire le chance di avere una scelta tra le prime tre. La franchigia della California infatti, se non fosse capitata nella Top 3, avrebbe perso la scelta di quest'anno in favore dei Philadelphia 76ers e la scelta al primo round dell’anno prossimo a favore degli Orlando Magic.

Tutto ciò poteva essere la conseguenza della trade che portò Dwight Howard a vestire la miaglia giallo-viola, con i losangelini alla disperata ricerca di un titolo.

Così ieri il volto nuovo della dirigenza Lakers, il GM Rob Pelinka, scaramantico come pochi, ha deciso di fare tutti i suoi riti per allontanare le “disgrazie”. L’anno scorso Pelinka, rappresentante di alcuni giocatori al Draft, per attirare verso di sè la fortuna, ancor prima che spuntasse il sole andò a Central Park per una corsetta bene augurante. E forse proprio per quella corsetta, tutti i suoi assistiti vennero scelti in posizioni alte o quanto meno promettenti per un futuro nella NBA.

Anche quest'anno quindi, il GM ha optato per una corsetta a Central Park prima dell’alba. Pelinka si è presentato al parco intorno alle sei di mattina, sperando nuovamente in un po’ di fortuna, ma stavolta non per i suoi clienti, ma per i suoi Lakers, soprattutto perché sarebbe stato un vero disastro provare a ricostruire senza questa scelta al Draft.

Così la sera Pelinka, accompagnato da un’icona della NBA, nonché “president of basketball operation” della franchigia losangelina, come Magic Johnson, è arrivato all’hotel New York Hilton Midtown speranzoso. Molti dei rappresentanti delle varie franchigie NBA, avevano portato con sé un portafortuna, ma a Pelinka è bastata la sua corsetta mattutina. Inoltre, prima dell’avvio della Lotteria, ecco una video chiamata della proprietaria dei Lakers, Jeanie Buss, e un messaggio di Kobe Bryant.

Arrivato intorno alle otto meno un quarto, nella stanza del sorteggio, Pelinka ha visto i suoi riti scaramantici portare i propri frutti. Infatti, i Lakers prima sono entrati nella top 3 e poi hanno sfiorato la prima scelta assoluta, ottenuta dagli acerrimi rivali dei Boston Celtics tramite Brooklyn Nets. Seconda scelta quindi per i gialloviola, mentre la terza è andata ai Philadelphia 76ers.

IL sorriso di Rob Pelinka dopo il sorteggio
IL sorriso di Rob Pelinka dopo il sorteggio

A fine sorteggio, il GM ha dichiarato come, nonostante le varie speculazioni, in questo draft non veda nessun LeBron James o Anthony Davis, e come, oltre Markelle Fultz e Lonzo Ball, ci siano altri due o tre giocatori validi per la seconda scelta NBA.

Mentre Magic Johnson ha commentato scherzosamente la prima scelta dei Boston Celtics, dichiarando di continuare ad odiare i bianco-verdi.

La ricostruzione, dalle parti di LA, può iniziare ora nel migliore dei modi.

NBA