NBA - Lonzo Ball rifiuta il workout con i Celtics. Lo potrebbe sostenere con i 76ers

Lonzo Ball, ed il suo entourage, a chiare lettere, lasciano intendere che il futuro dell'ex UCLA sono i Lakers. Rifiutati i Boston Celtics, spunta la possibilità di workout con i 76ers di Colangelo.

NBA - Lonzo Ball rifiuta il workout con i Celtics. Lo potrebbe sostenere con i 76ers
NBA - Lonzo ball rifiuta il workout con i Celtics. Lo sosterrà con i 76ers

Prosegue la telenovela intorno al nome della point guard, ex prodotto UCLA Bruins, Lonzo Ball. Ormai è noto il suo amore verso i Lakers, e sia lui, che il vulcanico padre LaVar, continuano a spingere affinchè questo loro desiderio possa realizzarsi, ovvero veder giocare Ball con i colori gialloviola cuciti in dosso. A dire il vero, ci sono tutti i presupposti per rendere realtà questo loro volere. Ball, infatti, verrà scelto con molta probabilità per secondo al prossimo Draft che si terrà a Brooklyn, al barclays Center, il prossimo 22 giugno, e la seconda chiamata è proprio di proprietà dei gialloviola. Con Markelle Fultz che andrebbe ad incamminarsi verso il Massachussets, direzione Boston, Lonzo coronerebbe il suo sogno (e non solo suo) ed andrebbe ad indossare la casacca dei tanto amati Lakers.

In quetse ore, è arrivata la notizia che Ball avrebbe addirittura rinunciato alla possibilità di partecipare ad un workout con i Celtics. Dopo che in un primo momento si credeva fossero solo semplici chiachiericci da bar, ci ha pensato il general manager, Danny Ainge, a confermare tutto ciò: "Abbiamo contattato lui e il suo staff per fissare un workout, ma Ball ci ha detto educatamente di non essere interessato. Non è una situazione che si vive tutti i giorni essere rifiutati in questo modo. In passato ci è capitato di draftare giocatori con cui non avevamo svolto dei workout, vedremo se succederà di nuovo. Su Lonzo sappiamo più o meno tutto, lo abbiamo visto giocare tante volte. Conosciamo le sue qualitè, ma questo suo rifiuto ci ha lasciati un attimo perplessi". Poi ha proseguito, non perdendo la calma ed il suo abitudinario aplomb: "Rifiutare un workount non significa smobbare la franchigia, è ovvio che i ragazzi che quest'anno entreranno in NBA hanno già individuato qualche squadra dove preferiscono militare, questo fa parte del gioco, è sempre accaduto, ed accadrà anche negli anni a venire".

In realtà, seppur Ball sia intenzionato ad accasarsi nella Città degli Angeli, sponda Lakers, sembra comunque propenso ad accettare la possibilità di svolgere un workout con i Philadelphia 76ers. In merito a ciò, la decisione finale sarà presa quando termineranno le discussioni tra l'agente di Lonzo, Harrison Gaines ed il direttore generale dei 76ers, Bryan Colangelo. Dialoghi che termineranno, grosso modo, tra una o al massimo due settimane. Il frontoffice di Philly crede fermamente che Ball e Simmons possano coesistere bene, contemporaneamente, sul parquet, ma qualche dubbio resta, in quanto Lonzo, per esprimersi ai suoi massimi livelli, ha bisogno della palla tra le mani per massimizzare il suo potenziale. Manca poco meno di un mese al Draft, si avranno ulteriori colpi di scena in merito alla Ball story?  Noi diciamo: sì.

NBA