NBA - Magic Johnson è sicuro: "Ingram è l'unico intoccabile"

I Lakers sono pronti a muoversi sul mercato, ma Magic rivela che probabilmente Brandon Ingram è l'unico giocatore che al 100% resterà in gialloviola.

NBA - Magic Johnson è sicuro: "Ingram è l'unico intoccabile"
Brandon Ingram con la maglia dei Los Angeles Lakers - Fonte immagine: http://www.sbnation.com

L'estate è iniziata con un certo anticipo per i Los Angeles Lakers, che guardano già alla prossima stagione. A breve ci sarà il Draft, grazie al quale dovrebbe approdare in gialloviola un talento come Lonzo Ball. Dalla prossima stagione, l'obiettivo sarà quasi certamente quello dei playoff, e l'unico modo per raggiungerli sarà lavorare molto (e bene) nella free agency e con qualche trade.

Magic Johnson, presidente dei Lakers, in un'intervista ha recentemente dichiarato che l'unico giocatore che non corre il rischio di essere scambiato, è l'ala piccola Brandon Ingram. Il talento ex Duke ha di fronte a sé un futuro roseo in quel di Los Angeles, come dichiara lo stesso Magic: "L'unico giocatore che non rischia di essere scambiato probabilmente è Brandon Ingram. Siamo entusiasti di lui, della sua altezza, della sua stazza, della sua agilità e del suo atletismo. Se consideriamo che lui è entrato in NBA come un "bambino", lo abbiamo visto in questa sua prima stagione e ha un grande potenziale. Siamo esaltati da ciò che potrebbe diventare."

Solo parole di elogio per Ingram da parte del suo presidente, che lo vede in maglia Lakers anche nel futuro. Nella sua prima stagione da rookie ha realizzato 9.4 punti, 4 rimbalzi e 2.1 assist in 28.8 minuti, dopo essere stato la seconda scelta del draft del 2016

A lui si aggiungerà quasi sicuramente Lonzo Ball in estate, e proprio della lunga batteria di giovani che hanno a disposizione parla Rob Pelinka, GM dei Lakers: "Abbiamo una serie di giovani - una volta aggiunta questa scelta - non inferiore a qualsiasi altra squadra. Anche le squadre che adesso stanno dominando - come Golden State - sono cresciute attraverso il draft. Ci è chiara la strada che dobbiamo perseguire".

NBA