NBA, accordo tra Dallas e Dirk Nowitzki. Hardaway torna ai Knicks

Biennale da dieci milioni (team option per i Mavs tra una stagione) per Nowitzki a Dallas. New York ingaggia nuovamente Tim Hardaway Jr, per 71 milioni in quattro anni.

NBA, accordo tra Dallas e Dirk Nowitzki. Hardaway torna ai Knicks
Dirk Nowitzki. Andrew D. Bernstein/Getty Images

Prosegue il rapporto professionale tra Dirk Nowitzki e i Dallas Mavericks. Il fenomeno tedesco, che pochi giorni fa era stato fatto uscire dal suo contratto (team option) per rinegoziare i termini del suo accordo con la franchigia texana, firmerà un biennale con i Mavs (ventesima stagione con la stessa maglia), a cinque milioni a stagione, secondo quanto riportato da Tim McMahon di Espn

Dirk Nowitzki. Fonte: Tony Gutierrez/Associated Press

La sottoscrizione del nuovo contratto costituisce un gesto di grande responsabilità da parte del campione NBA 2011, che consente così alla franchigia di proprietà di Mark Cuban di continuare a lavorare sul mercato dei free agents, avendo a disposizione maggiore spazio salariale. Secondo i termini dell'accordo firmato dodici mesi fa, Dallas aveva infatti la possibilità di esercitare una player option da 25 milioni nei confronti del tedesco, opzione declinata lo scorso 25 giugno. Ora il nuovo contratto di Nowitzki si struttura in maniera simile a quello precedente: una stagione a cinque milioni (dopo un 2016-2017 in cui l'ingaggio ammontava a 25 milioni), e tra un anno una team option in favore della franchigia texana. A trentanove anni, WunderDirk si conferma dunque tra i giocatori più longevi della storia NBA, con tanto di record abbattuti in serie. Più di 30.000 punti segnati in carriera (solo Kareem Abdul-Jabbar, Karl Malone, Kobe Bryant, Michael Jordan e Wilt Chamberlain hanno fatto meglio, e ora venti stagioni vissute con la stessa maglia, eguagliando quanto fatto dallo stesso Bryant con i Los Angeles Lakers. Un Nowitzki che negli ultimi due anni ha dovuto convivere con acciacchi assortiti (fastidi legati principalmente alla schiena), ma che rimane il punto di riferimento di un'intera squadra, i Mavs di Rick Carlisle, rimasti fuori dai playoffs nella scorsa stagione, ma pronti a ripartire per una nuova sfida a partire da settembre, quando inizierà il training camp. Intanto, il nuovo accordo siglato con WunderDirk dovrebbe consentire a Dallas di trattenere Nerlens Noel, centro ex Philadelphia, restricted free agent che la scorsa stagione ha guadagnato 4.3 milioni di dollari. Dopo aver trovato l'accordo con Nowitzki, i Mavs hanno poi imbastito una trade con i Miami Heat, ingaggiando Josh McRoberts e una seconda scelta al prossimo Draft, spedendo in Florida il centro A.J. Hammons (il tutto per esigenze salariali di Miami).

Tim Hardaway Jr. Fonte: Rob Carr/Getty Images

Si muove qualcosa anche in casa New York Knicks. I Knickerbockers, alla disperata ricerca di esterni, hanno riportato all'ovile Tim Hardaway Jr, free agent in uscita dagli Atlanta Hawks, con un quadriennale da 71 milioni di dollari, secondo quanto riportato da Adrian Wojnarowski e Ian Begley di Espn. Hardaway, 25 anni, torna nella Grande Mela dopo essere stato selezionato al Draft del 2013 e poi scambiato nel 2015 da Phil Jackson per la point guard Jerian Grant (che curiosamente è finito lo scorso anno a Chicago nell'ambito dell'affare Derrick Rose). L'approdo di Hardaway ai Knicks, al termine di una stagione più che positiva in Georgia, costringe ora il frontoffice di New York, guidato dal general manager Steve Mills, a prendere una decisione riguardante Courtney Lee, altra shooting guard a disposizione di Jeff Hornacek (titolare nel 2016-2017). Ancora tre anni di contratto per Lee, che lo scorso anno aveva firmato un quadriennale da 52 milioni di dollari, ora candidato a far parte di una trade per liberare spazio salariale, in particolar modo se Carmelo Anthony dovesse rimanere a New York (Houston e Cleveland le uniche destinazioni sulle quali al momento c'è la disponibilità del prodotto da Syracuse). Continuano infine a susseguirsi rumors su operazioni in entrata dei Knicks, riguardanti una point guard da affiancare al rookie francese Frank Ntilikina. I nomi più caldi rimangono sempre quelli di Derrick Rose (a cui è appena scaduto il contratto), del veterano Rajon Rondo (recentemente tagliato dai Chicago Bulls) e di Shelvin Mack, in uscita dagli Utah Jazz, dove sarebbe chiuso dallo spagnolo Ricky Rubio e dall'australiano Dante Exum.


Share on Facebook