NBA - Derrick Rose flirta con Cleveland. Accordo vicino?

Si discute sulla base di un contratto annuale da 2.1 milioni di dollari.

NBA - Derrick Rose flirta con Cleveland. Accordo vicino?
NBA - Derrick Rose flirta con Cleveland. Accordo vicino?

Derrick Rose, uno degli ultimi free agent rimasti liberi sul mercato, potrebbe aver individuato casa. Nelle ultime ore rimbalzano notizie circa un suo abboccamento con il front office dei Cleveland Cavaliers. A riportarlo, ci ha pensato il noto giornalista di ESPN Brian Windhorst.  La point guard ex New York Knicks starebbe vagliando l'idea di unirsi a LeBron James e soci, ed andare a comporre in Ohio un backcourt di primissimo livello con Kyrie Irving. Proprio Uncle Drew, intervistato da Sports Illustrated, ha detto la sua riguardo all'offseason che sta vivendo la sua franchigia, affermando che la squadra è 'in un luogo molto particolare'.

Si è incontrato con più squadre Rose nelle ultime tre settimane, tra cui i Milwaukee Bucks ed i Los Angeles Clippers, ma ha guadagnato slancio la sua candidatura nel diventare un nuovo 'Cavalier'. Secondo più fonti, i Cavs starebbero per offrire al giocatore un contratto annuale, al minimo salariale, che permetterebbe a Rose di guadagnare 2.1 milioni di dollari durante la prossima stagione. D'altronde, Cleveland ha avuto davvero poche possibilità di potersi muovere sul mercato in quanto è attualmente il team con il più alto salary cap dell'intera NBA.

Fonte foto: N.Y. Post: Charles Wenzelberg
Fonte foto: N.Y. Post: Charles Wenzelberg

I colloqui tra le parti proseguono spediti, e non è da escludere la possibilità che si possa arrivare ad un accordo già nelle prossime ore. Di certo, per Rose sarebbe una destinazione molto gradita, in quanto entrerebbe a far parte di un gruppo molto competitivo ed avrà la possibilità di lottare per il vertice, e conquistare il Larry O'Brien Trophy.

Nel 2011 Rose è diventato il più giovane giocatore della storia dell'NBA a vincere l'ambito premio di MVP. In media, durante la scorsa stagione vissuta per intero nella Grande Mela, ha viaggiato a  18 punti, 3.8 rimbalzi e 4.4 assist di media a partita, tirando con il 47 per cento dal campo. Ha giocato in tutto 64 delle 82 gare previste dal calendario, non brillando particolarmente, come del resto l'intera squadra.

 

 


Share on Facebook