NBA, Tony Allen ai New Orleans Pelicans

Ultime pillole di free agency: Allen ai Pelicans, Tyler Zeller a Brooklyn.

NBA, Tony Allen ai New Orleans Pelicans
Tony Allen. Fonte: Joe Murphy/Getty Images

La free agency NBA è ormai da tempo agli sgoccioli, ma ci sono ancora giocatori svincolati in cerca di una nuova destinazione. Se il caso Carmelo Anthony, che tuttavia non è libero di scegliere dove andare, ma deve piuttosto sperare che i New York Knicks si accordino con gli Houston Rockets, rappresenta il tema più caldo di fine estate, altri giocatori di ruolo, dai contratti più o meno pesanti, sono appetiti dalle varie franchigie per completare i rispettivi roster. La situazione ad oggi: 

- Tony Allen. Secondo quanto riportato prima da The Vertical e poi da Brian Windhorst di Espn, il trentacinquenne esterno in uscita dai Memphis Grizzlies si è accordato ieri con i New Orleans Pelicans, a caccia di una small forward dopo l'infortunio di Solomon Hill. Gran difensore, Allen ha firmato un contratto di un anno a 2.3 milioni di dollari con la franchigia della Louisiana, che solo un mese fa aveva scambiato Quincy Pondexter con i Chicago Bulls, per Ater Majok, una seconda scelta al Draft del 2018, e cash considerations

- Tyler Zeller. E' Adrian Wojnarowski di Espn a riportare la notizia dell'accordo tra il centro ex Boston Celtics e i Brooklyn Nets. Zeller, ventisette anni, giocatore che i biancoverdi avevano dovuto lasciar andare in estate dopo il rimescolamento del loro roster, ha firmato un biennale con la franchigia di New York. Garantito il contratto della prima stagione, non quello della seconda, mentre non sono ancora noti le cifre dell'intesa. Il fratello di Cody si giocherà un posto in squadra alle spalle di Timofey Mozgov, centro russo arrivato dai Lakers nell'affare D'Angelo Russell (con Brook Lopez in gialloviola). 

- Dwyane Wade. Continuano le speculazioni sul futuro di Flash. Trentacinque anni, a bilancio per i Chicago Bulls per ben 23.5 milioni di dollari nella stagione 2017/2018, Wade starebbe lavorando a una risoluzione consensuale del suo contratto con la Windy City. Chicago risparmierebbe così larga parte dell'ingaggio di un veterano che non ha più chances di competere in una squadra destinata al tanking, mentre il giocatore avrebbe la possibilità di accordarsi con chiunque. Interessati i Miami Heat, ex squadra di Wade, e i Cleveland Cavaliers di LeBron James, con cui il prodotto da Marquette ha vinto due titoli NBA.