Brasile 2014: il Portogallo è nelle mani di Cristiano Ronaldo

La squadra, ed una nazione intera, sperano che il neo Campione d'Europa, possa trascinare il Portogallo fino in fondo.

Brasile 2014: il Portogallo è nelle mani di Cristiano Ronaldo
Brasile 2014: il Portogallo è nelle mani di Cristiano Ronaldo

Avere l’attuale Pallone d’Oro in squadra, in un Mondiale, è un vantaggio di non poco conto, specie si ti chiami Portogallo ed hai grandi aspirazioni a far bene. La squadra di Paulo Bento gira intorno al fuoriclasse del Real Madrid, un trascinatore, mai domo, sempre pronto a lottare, per l’orgoglio di una nazione. Un bel peso sulle spalle, ma è qui che si vede il carattere di un gran giocatore. Quella brasiliana sarà la sesta apparizione per la “Seleçao das Quinas”, la quarta consecutiva. Con largo anticipo il ct ha consegnato alla FIFA la lista dei 23, escludendo, tra gli altri, Rolando e Quaresma.

Il cammino dei portoghesi, per sbarcare in Brasile, è stato più difficile del previsto: nel primo turno infatti, si sono classificati alle spalle della Russia nel girone F di qualificazione, quindi è stato necessario giocare il play-off per accedere alla rassegna mondiale. Il destino ha voluto che si sfidassero, per un solo posto, due dei goleador più prolifici del pianeta: Cristiano Ronaldo e Zlatan Ibrahimovic. La sfida d’andata, giocata a Lisbona, vide prevalere i lusitani per 1 a 0, con il gol, manco a dirlo di Ronaldo. La partita di ritorno fu forse una delle più belle degli ultimi anni, una serie di botta e risposta di due grandissimi campioni: Ronaldo porta, per l’ennesima volta, in vantaggio i suoi, risponde Ibra con una doppietta, il 2 a 1 però non sarebbe bastato vista la regola del gol in traferta, ma ci pensa ancora il neo pallone d’Oro a sedare le piccole speranze svedesi con altri due gol: tripletta e volo per il Brasile prenotato.

Ma il Portogallo ha anche altri elementi di spicco, come Raul Meireles, 70 presenze in nazionale, giocatore energico e uno dei tasselli indispensabili  per il quadro di Paulo Bento. Sulla fascia ci penserà Nani con la sua velocità a perforare le difese avversarie, sperando sempre nei numeri e nei gol di Cristiano Ronaldo. In difesa non ci dovrebbero essere apparenti problemi, vista la presenza di Pepe, roccia del Real Madrid, e di Bruno Alves, come Meireles anche lui 70 presenze con la maglia lusitana, e Fabio Coentrao, fresco campione d’Europa con i compagni del Real. Questa la lista completa dei convocati:

I convocati:

Portieri: Beto, Eduardo, Rui Patrício.

Difensori: André Almeida, Bruno Alves, Fábio Coentrão, João Pereira, Neto, Pepe, Ricardo Costa.

Centrocampisti: João Moutinho, Miguel Veloso, Raul Meireles , Rúben Amorim , William Carvalho.

Attaccanti: Rafa, Cristiano Ronaldo, Éder, Hélder Postiga, Hugo Almeida, Nani, Varela, Vieirinha.

Calcio Internazionale