Live Costa d’Avorio - Giappone in partita dei Mondiali 2014

Live Costa d’Avorio - Giappone in partita dei Mondiali 2014
Costa d'Avorio
2 1
Giappone
Costa d'Avorio : Costa d'Avorio (4-2-3-1) : Barry; Aurier, Bamba, Zokora, Boka (dal 75' Djakpa) ; Tiotè, Serey (dal 60' Drogba); Kalou, Tourè, Gervinho; Bony (dal 76' Ya Konan).
Giappone: Giappone (4-2-3-1) : Kawashima; Uchida, Yoshida, Morishige, Nagatomo; Yamaguchi, Hasebe (dal 53' Hendo); Okazaki, Honda, Kagawa; Osako (dal 68' Okubo).
SCORE: 0-1, min 16, Honda ; 1-1, min 64, Bony; 2-1, min 66, Gervinho;
ARBITRO: ARBITRO - Enrique OSSES (CHI); ASSISTENTI - Carlos ASTROZA (CHI), Sergio ROMAN (CHI); QUARTO UOMO - ALIOUM (CMR). Ammoniti : Yoshida (G); Bamba (C); Zokora (C); Morishige (G);
NOTE: Recife, 14-06-2014, ore 03:00, stadio "Arena Pernambuco". Spettatori : 42610. Tutto esaurito.

Gli uomini di Sabri Lamouchi vengono a capo di una partita non affatto facile, che si era messa male nel primo tempo con il vantaggio di Honda al 16' minuto. Nella ripresa i gol della rimonta, dopo il cambio provvidenziale di Drogba, che ha liberato i compagni dalle paure, trasferendole ai difensori giapponesi. Di Bony al 64' e di Gervinho al 66' i gol della vittoria. Per Zaccheroni ora la partita contro la Grecia rappresenta l'ultima spiaggia. La Costa d'Avorio si giocherà il primato del girone contro la favoritissima Colombia di Gutierrez. Per Costa d'Avorio - Giappone è tutto. Da Andrea Bugno e dalla redazione di Vavel Italia, buonanotte a tutti i nostri ascoltatori. 

Ed il gol del vantaggio di Gervinho due minuti dopo 

Ecco il gol del pareggio di Bony

FISCHIO FINALE DI OSSES! LA COSTA D'AVORIO BATTE IL GIAPPONE PER 2-1!!! DECISIVI I GOL DI BONY E GERVINHO NELLA RIPRESA! 

94' - Assedio del Giappone che però non riesce ad agguantare il pareggio. Gli ivoriani spazzano tutti i palloni che si presentano dalle parti dell'area di rigore. 

90' - 4 minuti di recupero. Gli ivoriani guadagnano tempo con Drogba che perde tempo vicino alla bandierina.

89' - Drogba per Kalou in contropiede che salta Nagatomo ed impegna Kawashima che alza in angolo. 

87' - Contropiede per la Costa d'Avorio. 2 contro 1 che Gervinho non sfrutta non servendo Tourè libero sulla destra. 

86' - Ultimo cambio per Zaccheroni. Kakitani per uno spentissimo Kagawa. Mai in partita il talento del Manchester United che non ha inciso. 

85' - Drogba vicinissimo al 3-1. Sinistro deviato in angolo dalla difesa. 

7 minuti dalla fine del match. Il Giappone insegue il pareggio.

80' - Drogba si guadagna una punizione al limite dell'area che probabilmente calcerà. Kawashima in angolo 

79' - Il Giappone sembra non averne più. Arriva ai 25 metri ma non trova mai il lampo decisivo. 

75' - Drogba per Gervinho, cross al centro per Bony. La difesa libera sui piedi di Tourè che calcia fuori. Nel frattempo Ya Konan prende il posto di Bony. 

71' - Problemi fisici per Boka che probabilmente avrà bisogno del cambio. Al suo posto Djakpa.

Dai replay si nota come in entrambi i gol siano decisivissimi i due assist di Aurier. Un treno sulla fascia destra! Inarrestabile! 

Impazziscono gli ivoriani dopo il secondo gol in due minuti! Costa d'Avorio clamorosamente in vantaggio.

68' - Si allungano le squadre. Partita che diventa spettacolare. Uno-due impressionante degli elefanti che hanno ribaltato la partita in 2 minuti! Okubo per un Osako impalpabile. 

Fotocopia del gol del pareggio. Ancora Aurier, ancora un cross perfetto per la testa, questa volta di Gervinho. Gol n°15 in nazionale per l'attaccante della Roma. 

66' - GERVINHOOOOOOOOOOOOOOOO!!!! COSTA D'AVORIO IN VANTAGGIOOOOOOO!!!!! 

Solita discesa di Aurier sulla destra, cross perfetto per Bony che insacca alle spalle di Kawashima. 1-1! Drogba ha scosso gli ivoriani! 

64' - BONYYYYYYYYYYYYYYYYYYYYYYYYY!!!!! PAREGGIO DELLA COSTA D'AVORIO!!!! 

61' - Grande azione di Drogba che serve Gervinho in area, ma non sfutta l'occasione. Subito zampata per Didì

60' - Lamouchi decide che è arrivato il momento di Drogba. Entra al posto di Serey Diè. Tourè andrà a fare il centrocampista, con Drogba che accompagnerà Bony in avanti

59' - Kalou parte dalla sinistra, si accentra ed esplode il destro : di poco a lato. 

57' - Incredibile azione di Tourè che salta tre avversari ed entra in area, atterrato. Per l'arbitro non è rigore. 

55' - Punizione dalla destra per il Giappone. Honda al centro. Nulla di fatto. Ammonito Bamba per il fallo su Okazaki. 

53' - Primo cambio per il Giappone, Hendo entra per Hasebe. 

Giappone in vantaggio nonostante gli avversari abbiano tirato nello specchio della porta ben nove volte piu di loro : 12-3 ! 

Tifosi giapponesi festanti dopo il vantaggio nipponico. 

Si scalda Didier Drogba per la Costa d'Avorio.

47' - Buona azione della Costa d'Avorio, che libera Bony in area. L'attaccante dello Swansea non trova la deviazione vincente. 

46' - Kagawa recupera un gran pallone sulla linea di fondo. Impensierisce Barry che respinge con i pugni. 

Squadre che tornano in campo. La pioggia non cessa di battere sull'Arena Pernambuco. Nessun cambio per i due allenatori

Ecco il gol che decide il match di Honda! 

A Recife si chiude un buon primo tempo, con il gol di Honda che decide la prima frazione. La Costa d'Avorio ha provato a rispondere al gol giapponese, ma quando è riuscita ad entrare in area di rigore non è mai stata incisiva dalle parti di Kawashima. Il Giappone si difende bene, una squadra molto quadrata rispetto a quella vista nelle amichevoli. Linee di centrocampo e difesa molto compatte che lasciano pochi spazi. La Costa d'Avorio ha reagito con i suoi uomini di maggior classe, Tourè su tutti. Gervinho e Kalou non hanno trovato quegli spazi che servono per essere devastanti. Si attende l'ingresso di Drogba per cambiare la partita!

FINE PRIMO TEMPO! GIAPPONE AVANTI PER 1-0 SULLA COSTA D'AVORIO! 

1 minuto di recupero all'Arena Pernambuco

44' - Boka prova la conclusione dalla sinistra. Kawashima para sicuro

43' - Ancora sull'asse Gervinho-Yaya la Costa d'Avorio sfonda dal lato destro. Respinge ancora una volta la difesa. 

42' - Boka spinge ancora sulla sinistra. Ottimo cross per la testa di Kalou, che però manda a lato.

Honda conferma le dichiarazioni della vigilia dove aveva detto di voler impressionare il neo allenatore del Milan, Filippo Inzaghi. Ed in questo primo tempo, ci sta riuscendo. 

38' - Ancora Yaya Tourè per Gervinho in area di rigore che però perde l'attimo per la battuta a rete. Libera la difesa. 

L'esultanza di Honda dopo il gol del vantaggio

35' - Risponde il Giappone con Honda, che spezza le marcature degli ivoriani. Tiro di sinistro deviato in angolo 

34' - GRAN BOTTA DI BOKA da 40 metri. Impegna Kawashima, che respinge sui piedi di Bony, ma è in fuorigioco. 

33' - Ancora Gervinho scappa via sulla destra, chiude bene Nagatomo in angolo. Premono gli africani

Nel frattempo Drogba assiste al match in panchina 

28' - Discesa di Gervinho centralmente, che subisce ancora fallo al limite. Boka di sinistro di poco alto sulla traversa. Scossa della Costa d'Avorio.

27'- Scambio tra Kalou e Yaya Toure. Destro di Kalou alto sulla traversa.

24' - Yaya Tourè alto sulla traversa. La palla non gira abbastanza

23' - Break di Serey che recupera palla e dopo aver fatto 50 metri palla al piede guadagna una punizione al limite dell'aria di rigore. Ammonito Yoshida.

21' - Ancora Honda, questa volta con un tiro-cross che impensierisce Barry che respinge con i pugni. Costa d'Avorio imbambolata.

20' - Il giappone continua a premere, Uchida su assist di Honda, affonda sulla destra ed impegna Barry che mette in angolo 

Dalla rimessa laterale la palla arriva in area per Honda che con una finta manda al bar un difensore ivoriano e con un sinistro chirurgico all'incrocio dei pali, fulmina Barry! Giappone avanti al 16'!

16' - HONDAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!!! GIAPPONE IN VANTAGGIO!!!!!! 1-0

15' - Prima sortita offensiva di Nagatomo, che guadagna un calcio d'angolo. La difesa libera in rimessa laterale.

14' - Brutto fallo di Boka su Okazaki. Il nipponico resta a terra dolorante, l'arbitro redarguisce il difensore ivoriano

12' - Il Giappone preferisce aspettare la manovra della Costa d'Avorio, che abbassa il ritmo rispetto ai primi 5 minuti di gioco 

9' - La squadra di Lamouchi prova a gestire il possesso di palla, i giapponesi sono molto corti in fase difensiva con le linee di centrocampo e difesa in 20 metri.

6' - Ancora gli "elefanti" : palla dentro di Gervinho per Bony, che viene chiuso in angolo! 

5' - Partita subito forte la Costa d'Avorio che spinge molto sulle fasce, con i terzini che accompagnano bene l'azione! 

3' - Subito Kalou sulla destra, Uchida mette in angolo 

03.01 - PARTITI! Iniziano gli africani.

02.55 - Ingresso in campo delle squadre che si schierano per ascoltare e cantare gli inni nazionali. Arena Pernambuco stracolma!

02.52 - Giappone (4-2-3-1) : Kawashima, Uchida, Yoshida, Morishige, Nagatomo, Yamaguchi, Hasebe, Okazaki, Honda, Kagawa, Osako.

02.50 - Costa d'Avorio (4-3-3) : Barry, Aurier, Bamba, Zokora, Boka, Tiotè, Serey, Tourè, Kalou, Gervinho, Bony. Ecco l'11 schierato da Lamouchi. 

02-35 - CLAMOROSO LAMOUCHI! A sorpresa non c'è Didier Drogba. Al suo posto gioca Bony dello Swansea! 

02.25 - C'è Yaya Tourè in campo per il riscaldamento. Fugati i dubbi della vigilia che lo vedevano ancora in dubbio per il match.

02.20 - Seconda partita del girone C. Dopo che nel pomeriggio la Colombia ha battuto per 3-0 la Grecia con gol di Armero, Gutierrez e James Rodriguez.

02.10 - Le squadre scendono in campo per il riscaldamento prepartita. Bellissima atmosfera all'Arena Pernambuco. Piove a dirotto.

02:00 - Da Andrea Bugno e Vavel Italia, la più cordiale buonasera e benvenuti alla diretta live di Costa d’Avorio - Giappone, seconda gara del gruppo C. Zaccheroni e gli italiani Honda e Nagatomo sfidano Gervinho, autore di una stagione eccellente con la Roma. Le due squadre si sono mai affrontate nella fase finale dei Mondiali. Arbitra il cileno Enrique Osses, coadiuvato dai guardalinee Astroza e Roman. 

1:50 - LO STADIO  - L’Arena Pernambuco, casa del Nautico, ospita 42.610 spettatori, è situata nella zona metropolitana di Recife (San Lourenco de Mata). La città di Recife ha già ospitato una partita del Mondiale brasiliano nel 1950 : Cile-Usa 5-2, in quello che era lo stadio Ilha do Retiro.

1:35 - COSTA D’AVORIO - Sarà il terzo Mondiale consecutivo per gli arancioni guidati da Sabri Lamouchi. Nelle due precedenti edizioni non hanno mai centrato la qualificazione agli ottavi. L’unico trofeo nella bacheca ivoriana resta la Coppa d’Africa del lontano 1992. Obiettivo per Drogba e Tourè sarà trascinare gli “elefanti” alla prima storica qualificazione. Gli Elefanti punteranno forte sul proprio capitano Didier Drogba che vanta 99 presenze e 63 gol e certamente sulle altre stelle del quartetto d’attacco Yaya Touré, Gervinho e Kalou.

1:30 - GIAPPONE - Quarto Mondiale per i nipponici che hanno centrato la prima qualificazione nel 1998, eliminati al girone di qualificazione come accadrà anche nel 2006. Nel 2002 in casa hanno raggiunto la storica qualificazione agli ottavi, bissata anche nel 2010. Alberto Zaccheroni è il commissario tecnico dei giapponesi, con i quali ha già vinto la Coppa d’Asia e che ora vuole gli ottavi di finale. Il girone C è con Colombia, Costa d’Avorio e Grecia. Dietro i sudamericani testa di serie, la lotta per il secondo posto è apertissima. I Samurai guidati da Alberto Zaccheroni si affideranno di certo alla saggezza tattica del proprio capitano Makoto Hasebe oltre alla classe e la grinta di Honda, Kagawa e Nagatomo.

1:15 - Sabri Lamouchi, nella conferenza stampa pre match, ha spiegato: "Posso dirvi che tutti i miei giocatori sono arruolabili e possono scendere in campo anche se certamente non sono tutti al 100% perchè siamo stati colpiti ad alcuni infortuni". Il ct della Costa d'Avorio recupera quindi Yaya Toure ma non vuole annunciare la formazione titolare: "La vedrete quando scenderemo in campo. Il Giappone? E' una squadra tecnica e veloce, dovremo prestare grande attenzione". Aggiunge poi : "Sappiamo che possiamo contare su grandi giocatori e che questa è un'ottima squadra ma va costruita un'identità collettiva".

Alberto Zaccheroni ha spiegato: "Le gare d'esordio sono sempre molto importanti anche perchè la Coppa del Mondo è un grandissimo palcoscenico. Stiamo bene, tutti i ragazzi sono in ottime condizioni e pronti per giocare. Sono curioso di vederli all'opera, credo che la squadra sia migliorata molto, c'è impazienza in vista della gara". Sulla Costa d'Avorio invece: "Ogni squadra proverà a mettere in campo quelle che sono le proprie caratteristiche e lo stesso varrà anche per loro che sono molto fisici. La formazione? L'ho già in mente ma ho ancora qualche ora per pensarci su, sceglieremo in base alle condizioni fisiche".

LA CURIOSITA’ –  il Giappone è imbattuto contro squadre africane. Nel 2002 ha vinto contro la Tunisia 2-0 e nel 2010 ha battuto 1-0 il Camerun. Curiosità nella curiosità è che entrambe le partite si sono giocate il 14 giugno! Zac, da buon italiano, strizza l’occhio alla scaramanzia, convinto, stasera di far suo quel detto che recita : “non c’è due senza tre”!

Costa d’Avorio (4-2-3-1): Barry; Aurier, Kolo Toure, Bamba, Boka; Tiotè, Zokora; Gervinho, Yaya Toure, Kalou; Drogba. All. Lamouchi.

Giappone (4-2-3-1): Kawashima; Uchida, Yoshida, Konno, Nagatomo; Hasebe, Endo; Kiyotake, Honda, Kagawa; Okazaki. All. Zaccheroni.

COSA CI ASPETTA – Dalle amichevoli premondiali disputate da entrambe le squadre, si evince una linea guida che unisce le due squadre idealmente. Sia Zac che Lamouchi prediligono uno schema offensivo come il 4-2-3-1, quindi ci dobbiamo aspettare una partita con due squadre votate principalmente all’attacco. Nelle ultime amichevoli i nipponici hanno battuto 4-3 lo Zambia e 3-1 la Costa Rica, dimostrando questa mentalità molto offensiva, che però lascia ampi spazi agli avversari. Gli elefanti invece hanno perso 2-1 contro la Bosnia per poi vincere con lo stesso punteggio contro Salvador (https://italia.vavel.com/calcio-internazionale/357047-road-to-brasile-2014-costa-d-avorio-bastano-gervinho-e-drogba.html). I giapponesi faranno leva sulla maggiore velocità dei propri uomini, dall’altra gli africani, proveranno a far valere la maggiore fisicità. Potrebbe essere una partita ricca di emozioni e, speriamo, con tanti gol. 

Calcio Internazionale