Live Russia - Corea in Mondiali Brasile 2014

Live Russia - Corea in Mondiali Brasile 2014
Russia
1 1
Corea del Sud
Russia: (4-1-4-1) : Akinfeev; Eschenko, Ignashevich, V.Berezutski, Dmitri Kombarov; Glushakov (71°Denisov); Samedov, Fayzulin, Shatov (58° Dzagoev), Zhirkov (70° Kerzhakov); Kokorin. PANCHINA: Lodygin, Rhizikov; Schennikov, Kozlov, Semenov; Ionov, Granat, Semenov; Kerzhakov, Kannunnikov. ALLENATORE: Capello
Corea del Sud: (4-2-3-1) : Jung Sung Ryon; Yong Lee, Jeong Ho Hong (71° Seok-Ho Hwang), Young Gwon Kim, Suk Young Yon; Ki Sung Yueng , Han Kook Young; Lee Chung Young, Ja Cheol Koo, Heung Min Son (82° Bo Kyung Kim); Park Chu Young (55° Lee Keun Ho). PANCHINA: Seung-Gyu Kim, Beom-Young Lee; Chang-Soo Kim, Chang-Soo Kim, Tae-Hwi Kwak, Joo Ho Park; Dae-Sung Ha, Jong-Woo Park, Ji Dong Won. ALLENATORE: Myung Bo Hung
SCORE: 0-1, min.67, autogol Akinfeev (CdS); 1-1, min.73, Kerzhakov (R)
ARBITRO: Nestor Pitana (ARG). Ammonisce: Heung Min Son (CdS) al 12°. Ki Sung Yeung (CdS) al 28°; Shatov (R) al 48°; Ja Cheol Koo (CdS) al 90°
NOTE: Si gioca per la prima giornata dei Mondiali 2014. Gruppo H. Classifica: Belgio 3, Russia 1, Corea del Sud 1 , Algeria 0 Si gioca all'Arena Pantanal di Cuiabà, Mato Grosso, Brasile.

E con questo è tutto- Vavel Italia vi dà appuntamento a domani con la diretta di Australia - Olanda. Buonanotte!

Le statistiche finali:

Prossima giornata: Belgio - Russia; Corea del Sud - Algeria
Classifica: Belgio 3, Corea del Sud 1, Russia 1, Algeria 0

Partita inizialmente bruttina a vedersi. Primo tempo con squadre che giocano in maniera attendista e si sganciano poco in avanti. Qualche occasione in più per la Corea del Sud, che giova delle giocate di Heung Min Son. Nella ripresa un paio di parate maldestre in due tempi di Akinfeev e Jugn Sung Ryong annunciano come si sbloccherà la gara. Il subentrato Lee Keun Ho scocca il tiro ed Akinfeev sbaglia tutto: autorete. Capelle allora manda in campo tutti i fuoriclasse tenuti fuori: Denisov, Dzagoev e Kerzhakov. Il secondo cambia la gara con una scossa, il terzo diventa - a pari merito - miglior marcatore con la Russia della storia con un tocco da centravanti consumato mettendo dentro l'1-1. Finirà così: Russia e Corea del Sud si dividono il punto e guardano entrambe dal basso il Belgio, ora a 3 punti in classifica. Ultima l'Algeria con 0 punti.

94° - Finisce qui, finisce sull'1-1 la seconda gara del Gruppo H. Russia - Corea del Sud 1-1

94° - Palla dentro per Kokorin che mette in mezzooooooooooooo. Sul secondo palo non ci arriva Samedov!

93° - Ultimo minuto di recupero. Ultima occasione russa. Tutti ed undici oltre la metà campo, eccezion fatta per Akinfeev

92° - Secondo minuto di recupero sull'orologio. Anche la Russia sembrerebbe ora accontentarsi di un pareggio. Ja Cheol Koo crolla per la fatica

90° - Ci saranno 4 minuti di recupero. Intanto ammonito Ja Cheol Koo per un fallo di stanchezza

89° - Ancora Kokorin ad impattare di testa, stavolta riceve un cross da Samedov dalla destra. Ancora niente, tiene il fortino sudcoreano

87° - Scende ancora Kombarov. Scala quindi Kokorin che si trova in area per il colpo di testa. Nniet

85° - In attesa del rush finale si abbassa il ritmo della gara. La Russia studia l'assalto

84° - Con questa rete Kerzhakov ha raggiunto il numero delle reti del massimo marcatore russo della storia della Nazionale : Vladimir Besčastnych. 26 reti. Un gol per diventare il miglior marcatore della Russia di sempre. Ci proverà alla prossima, quando Capello sicuramente non ripeterà l'errore di tenerlo fuori

82° - Ultimo cambio nella Corea del Sud. Pronto all'ingresso l' "inglese" Kim Bo Kyung, mezzala del Cardiff. Uscirà Heung Min Son, sparito nel secondo tempo. Un centrocampista per un attaccante. Si copre Myung Bo Hung

81° - La Russia ne ha di più adesso. Dalla distanza un paio di tiri creano apprensione alla Corea del Sud. Ci provano Kokorin e Dzagoev

80° - Prova ad andare via Kokorin sulla destra. Guadagna un angolo e va in area pronto a saltare. Non eccellente la prova del tanto atteso astro nascente russo.

L'1-1 di Kerzhakov 

Russia equalizes with Kerzhakov who just came on. 1-1.

L'1-0 della Corea del Sud

GOLLL de Korea!!!! Pésimo el arquero ruso. 1-0 ganan los asiáticos.

76° -Squadre sfilacciate adesso. E velenose. Continui ribaltamenti di fronte. La questione si fa emozionante

73° - IL BOMBEEEEEEEER LA PAREGGIAAAAAAAAAA. KERZHAKOV C'E' SEMPREEEEEEEEE! 1-1 RUSSIA! PARTITA DORMIENTE CHE DIVENTA IMPROVVISAMENTE ROVENTE. BATTI E RIBATTI RUSSO IN AREA COREANA. SULLA PALLA VAGANTE ARRIVA IL VETERANO, LA VIPERA. ED E' 1-1. EROE

71° - Dentro anche Denisov per l'invisibile Glushakov. Centrale per centrale. Cambio nella Corea del Sud anche: fuori l'esausto e portato fuori in barella Jeong Ho Hong e dentro Seok-Ho Hwang, centrale per centrale

70° - Capello mette dentro Kerzhakov e manda in panchina Zhirkov. Artiglieria pesante in campo. Ora la Russia si dispone con un 4-3-3 con Dzagoev e Kokorin larghi, Kerzhakov centrale. Samedov, Fayzulin e Glushakov in mezzo

67° - E C'E' LA PAPERAAAAAAAAAAAA, E' ARRIVATA ALLA FINE. DOPO TANTI MEZZI PASTICCI ECCONE UNO INTERO. RETE COREA DEL SUD, VANTAGGIO DEGLI ASIATICI. TIRO DALLA DISTANZA DI LEE KEUN HO, IL SUEBNTRATO. LA PALLA SUL SECONDO PALO SFUGGE AD AKINFEEV E FINISCE IN RETE. 1-0 COREA DEL SUD

65° - Deve uscire e mettere il mantello di Superman di Jung Sung Ryong sul cross dalla sinistra che stava per diventare un pallone ghiotto per Dzaegoev.

62° - Tiro su cui si deve distenedere Jung Sung Ryong quello di Kombarov. Intanto in campo crampi per Jeong Ho Hong

61° - Bel calcio di punizione messo in mezzo dalla Corea del Sud. Stacca Jeong Ho Hong che salta all'altezza del secondo palo ed indirizza la palla verso il palo opposto. Fuori

58° - Esce Shatov, il trequartista principale dietro Kokorin, ed entra Dzagoev. Secondo esordiente più giovane nella storia della Russia dopo Akinfeev. Giocatore con le stimmate del 10 ma con il carattere troppo molle. Tatticamente non cambia nulla. ecco Dzagoev subito attivo che apre sulla sinistra

56° - Ancora solamente in due tempio Akinfeev! Attenzione! E' un nuovo rischio per la Russia sul tiro di Kim Young Gwon da fermo. Pronto adesso Dzagoev a fare da spacca-partita per la Russia

55° - Lee Keun Ho è un classe 85 che in Nazionale ha giocato 62 volte segnando 18 reti. Giocatore estremamente veloce.

54° - Sta per arrivare la prima sostituzione della Corea del Sud. Lee Keun Ho sta per fare il suo ingresso in campo.  Esce Park Chu Young. Un centravanti per un altro.

51° - Heung Min Son prova a sgommare ancora. Niente da fare: sarà solo corner. 

50° - Nemmeno Akinfeev perfetto adesso. Bel tiro di Ki Sun Yueng dalla distanza. Akinfeev si rifugia nella parata in due tempi. Non al top i due portieri

48° - Macchinosa e senza sbocchi il giro palla della Russia che ora prova a sfociare sugli esterni. Missione fallita. Il possesso palla passa alla Corea del Sud: spalla a spalla con il suo difensore di Ja Cheol Koo. Persa la palla. Intanto giallo ad Oleg Shatov per un fallo sullo stesso Ja Cheol Koo

46° - Tiro di Fayzulin molto rivedibile. Ancor più rivedibile è il portiere sudcoreano che mette in angolo una palla che si poteva tranquillamente bloccare. Angolo Russia: salta Berezutskiiiii!! Palla fuori. Era stato sovrastato il marcatore Jeong Ho Hong

46° - Si riparte. E' ricominciata Russia - Corea del Sud! Battono gli asiatici

1.01 - Sqadre nuovamente in campo. Panucci e Capello discutono in panchina

1.00 - Heung Min Son si dispera per una delle due chances sprecate

0.59 - Oggi è il compleanno di Pintana, l'arbitro di questa gara. 39 anni per lui

0.56 - 7 Giugno 1978 e 25 Giugno 2010 le uniche due date con due gare del Mondiale terminate 0-0. Sarà anche oggi così?

0.55 - Esattamente 60 anni fa la Corea del Sud faceva il suo esordio ad un Mondiale perdendo per 9-0 dall'Ungheria.

0.54 - Le stats a fine primo tempo

0.52 - La Russia ha vinto 7 delle 13 partite Mondiali cui primo tempo era terminato 0-0. La Corea del Sud solamente 1 su 7. 

Va bene pensare più che altro a Russia 2018 ma di certo non ci si aspettava da Capello e dalla sua Nazionale una prova d'esordio così passiva e poco incisiva. Tanta fase difensiva per gli uomini di Don Fabio al cospetto di una Corea del Sud con voglia di fare e qualche elemento di spicco che cerco la ribalta. Grande prova, finora, di Heung Min Son, palesemente animato da un talento al di sopra della norma. La sua è la prima occasione della gara: una percussione intorno al 10° minuto. Lo stesso Son sarà pericoloso su sponda di Park Chu Young al 37°. Vicino al gol anche Ja Cheol Koo con un tiro deviato che finisce di pochi centimetri fuori. Ai punti meriterebbe la Corea del Sud. Sul tabellino, invece, vige sovrano lo 0-0

45° + 1 - Finisce il primo tempo di Russia - Corea del Sud. Il risultato è fisso sullo 0-0

44° - Partita anonima quella della Nazionale russa. Uno il minuto di recupero assegnato

42° - L'arbitro lascia giocare su un contatto dubbio. Sale la Corea del Sud che ha preso in mano la gara ed ora la conduce. Prova di carattere di Ki Sung Yeung in mezzo al campo. Russia sottotono

41° - Altro triangolo sudcoreano. Heung Min Son, ancora una volta in posizione di trequartista, duetta con un suo compagno e riceve palla in area. La posizione è scomoda ed il massimo risultato che si può ottenere è un corner

37° - Ottima combinazione fra Park Chu Young e Heung Min Son. Il primo si decentra, riceve il pallone stoppandolo di petto e servendolo ad Heung Min Son. L'attaccante esterno cerca la conclusione che fa tremare Akinfeev

36° - Scontro aereo fra Kokorin e Jeong Ho Hong. Ne ha la peggio il centrale sudcoreano ed a Kokorin viene comminato un altro fallo. Le squadre approfittano dello stop per dissetarsi

34° - Ci prova Ja Cheol Koo con un tiro da fuori area. La traiettoria viene deviato e finisce di poco a lato . Calcio d'angolo Corea e sono altri brividi per la Russia. Sale di ritmo ora la gara

32° - Bel contropiede della Russia. Distribuisce Kokorin che aspetta Zhirkov ed intanto punta l'avversario. Poi arriva il filtrante che l'ex Chelsea (appunto Zhirkov) si allunga e trasforma in tiro. Palla non pericolosa per il portiere della Corea

30° - Samedov deve quindi accomodarsi un attimo a bordocampo. Intanto punizione per la Russia: batte Ignashevich. Tiro molto potente indirizzato sul secondo palo. Jung Sung Ryong deve andare in bagher per evitare guai peggiori

28° - Improbabile apertura da distanza siderale di Jeong Ho Hong. Palla dritta dritta nelle mani di Akinfeev ma occhio a centrocampo. Brutto scontro fra Ki Sun Yueng e Samedov. Ammonito il coreano, forse troppo veemente nella scivolata. Anche se lui per primo tocca la palla

26° - Sugli sviluppi di un calcio d'angolo di Kombarov arriva il tiro dalla distanza di un giocatore russo che poteva diventare preda di deviazioni beffarde. Nulla di fatto 

24° - Imprecisi i sudcoreani. Prima non trovano le misure giuste nei passaggi per un triangolo sulla treqaurti. Poi un cross lungo ed inutile dalla sinistra. 

21° - Nessuna delle due squadre applica un pressing forsennato. I centrali di entrambe le squadre hanno libertà di regia. Vige la palla lunga. Bloccati i centrali di centrocampo. 

20° - Occhio a cosa succede all'altezza del secondo palo. Per poco non diventa pericoloso l'inserimento di Samedov

18° - Parecchi i giocatori con gradi da fuoriclasse lasciati in panchina da Capello: Denisov, Dzagoev e Kerzhakov. Intanto la Russia cerca il corridoio giusto. Eccolo: traversone in mezzo dove Kokorin si inerpica sul suo marcatore. Fallo in attacco

15° - L'improbabile capello sfoggiato dall'arbitro Pitana

12° - Primo giallo della gara: va ad Hueng Min Son. Sanzione rivedibile quella comminata dall'arbitro

10° - Subito pericoloso il fuoriclasse Heung Min Son. L'attaccante del Leverkusen attraversa tutta la metà campo in diagonale da sinistra verso destra lasciando partire un tiro scoordinato. Fantastica la percussione, tuttavia, che ha messo in difficoltà i difensori sovietici

- Calcio d'angolo per la Russia. Batte kombarov dalla destra. Cross in mezzo pericoloso che attraversa tutto lo specchio prima di rendersi innocuo. Occhio al contropiede coreano...

2° - Primi minuti di gioco ed è la Corea del Sud che mantiene il possesso palla facendo girare la sfera. Proprio adesso la Russia riconquista la gestione della palla.

0.00 - L'arbitro Pitana dà il calcio d'inizio. Si parte!

23.45 - Nella prima partita del Gruppo H giocata oggi il Belgio ha vinto in rimonta contro l'Algeria per 2-1

23.22 - Ecco le formazioni

23.14 - Ecco invece la formazione ufficiale della Corea del Sud dove è tutto confermato. In porta Jung Sung Ryon. In difesa, da destra verso sinistra, Yong Lee, Jeong Ho Hong, Young Gwon Kim e Suk Young Yon. A centrocampo, due mediani: Ki Sung Yueng e Han Kook Young. Ala destra Lee Chung Young, ala sinistra Heung Min Son. Trequartista Ja Cheol Koo (capitano). Prima punta Park Chu Young. In panchina: Seung-Gyu Kim,     Beom-Young Lee; Chang-Soo Kim, Chang-Soo Kim, Tae-Hwi Kwak, Seok-Ho Hwang, Joo Ho Park; Bo Kyung Kim, Dae-Sung Ha, Jong-Woo Park; Keun-Ho Lee, Ji Dong Won

23.12 - Pronti alla gara? Russia - Corea del Sud è live su VAVEL

23.12 - Il triangolo di centrocampo russo: Shatov, Fayzulin e Glushakov

23.02 - Ecco le formazioni ufficiali. Partiamo dalla Russia fra le cui fila troviamo qualche novità. Non c'è Kerzhakov. Sarà Kokorin la prima punta con sull'esterno sinistro l'inserimento di Zhirkov. A centrocampo ci sarà Shatov e non Denisov, capace di coprire ogni ruolo lì in mezzo. Sarà questo quindi l'interrogativo principale: chi il perno basso russo? Shatov stesso o Glushakov. Intanto l'account sovietico ci suggerisce un 4-1-4-1 con Glushakov mediano, Zhirkov e Samedov esterni alti e Shatov e Fayzulin trequartisti. Infine, in difesa, non ci sarà Kozlov a destra ma Eschenkodell'Anzhi. Ecco l'undici nel dettaglio: Akinfeev; Eschenko, V.Berezutski, Ignashevich, Dmitri Kombarov; Glushakov; Samedov, Fayzulin, Shatov, Zhirkov; Kokorin. Panchina: Lodygin, Rhizikov; Schennikov, Kozlov, Semenov; Denisov, 
Ionov, Granat, Semenov, Dzagoev; Kerzhakov, Kannunnikov.

23.00 - Buonasera e benvenuti alla diretta LIVE di Russia VS Corea del Sud, un saluto da Antonello Angelillo e VAVEL Italia che vi aggiorneranno in tempo reale sulla seconda gara del gruppo H con commenti in tempo reale e punteggio live. Quella fra Russia e Corea del Sud sarà la partita conclusiva del primo turno dei Mondiali 2014. Si giocherà all'Arena Pantanal di Cuiabà, all'interno dello stato del Mato Grosso. La Russia, che alloggia ad Itu (Sao Paulo) distava da Cuiabà 1255 km in linea d'aria. La Corea del Sud, con ritiro a Foz do Iguaçu , ha dovuto percorrere invece 1407 km in linea d'aria.

22.58 - Naturalmente sarà la partita d'esordio per entrambe le Nazionali che - molto presumibilmente - prima della gara fissata per le 24 ora italiana, si saranno goduti la partita fra Algeria e Belgio, l'altra del gruppo H, giocatasi alle 18.

22.56 - Parliamo subito delle probabili formazioni e dell'impianto tecnico-tattico in vigore all'interno dei due nuclei. La Russia, dall'arrivo di Capello, ha sempre giocato prevalentemente sugli esterni. Il 4-3-3 è il modulo base. Oggi, sugli esterni ci giocheranno Samedov e Kokorin, il primo - ala pura - 29 enne della Lokomotik Mosca, sulla destra. Il secondo, perla e promessa del calcio russo, gioca sempre a Mosca, ha 23 anni e di ruolo gioca seconda punta. Oggi si adatterà sulla fascia sinistra, in modo da consentire a Kerzhakov, vecchio cecchino d'area di rigore, di adempiere al suo ruolo di centravanti in mezzo al tridente. Le alternative sono Zhirkov (l'ex Chelsea ed Anzhi, che garantisce una miglior copertura), Dzagoev (di regola trequartista, in realtà jolly o spariglia-carte un po' depresso di questa Nazionale) e Ionov (ala destra). Facendo un passo indietro, a centrocampo, troviamo Glushakov, Denisov e Fayzulin. Mediana matura e che sa gestire il pallone. Il perno centrale sarà Igor Denisov. Mancherà il grande assente della Russia, infortunatosi durante le gare di preparazione al Mondiale: Roman Shirokov, capitano nonché grande incursore del centrocampo russo. Shatov, Mogilevets e Dmitri Kombarov (che però giocherà come terzino sinistro) le alternative nella terra di mezzo. Passando alla difesa troviamo i due granatieri Ignashevich e Vasili Berezutski, compatti ma un po' lenti, tuttavia affiatati vista la militanza combinata anche nel CSKA. I terzini saranno il suddetto Kombarov da una parte e Kozlov (Dinamo Mosca) dall'altra. In porta forse la stella della squadra: Igor Akinfeev, 28enne del CSKA di Mosca.  Di sotto le probabile formazione sovietica. Curiosità: ogni giocatore della spedizione di Capello gioca in madre patria

22.50 - Della formazione sud-coreana che presumibilmente oggi vedremo cominciare dal 1° la gara sono ben 6 i giocatori che militano in Europa attualmente. Parliamo del centrale dell'Augsburg/Augusta Jeong Ho Hong (centrale atletico),  Yoon Suk-Young, terzino veloce ma pococompatto in marcatura, Ki Sung Yueng, mediano incursore che ha fatto le fortune del Sunderland quest'anno sebbene sia di proprietà dello Swansea (ha guadagnato la titolarità nella seconda parte di stagione), Chu Young Lee, ala destra del Bolton, pungolo poco aggressivo, Ja Cheol Ko, ottimo prospetto di trequartista alla KP Boateng, in forza anche lui all'Augsburg/Augusta nella scorsa stagione, dove ha siglato 8 reti (ora è passato in prestito al Mainz, per conto del Wolfsburg, proprietario del cartellino), Chu Young Park, punta versatile e con il fiuto del gol, ora al Watford dei Pozzo ma precedentemente anche nei ranghi di Monaco, Arsenal e Celta Vigo (dove nella stagione appena terminata ha messo a segno 3 reti in 21 presenze). Infine, fiore all'occhiello e stellina della Nazionale, Heung Min Son, seconda punta-esterno sinistro esploso negli ultimi anni in Bundesliga (come la maggior parte dei sudcoreani), 21 enne, passato nel 2013 dall'Amburgo al Bayer Leverkusen per la somma di 14 milioni.

22. 42 - Insomma, i sudcoreani sprovveduti non sono. Oggi giocheranno con il 4-2-3-1 di base. A completare la formazione composta dai giocatori sopra citati ci saranno Sung Ryong Jung in porta, Yong Lee a destra in difesa, Young Gwon Kim al centro della retroguardia  e Han Young Kook, centrale di centrocampo. Ecco l'undici nel dettaglio (in basso). Dall'Europa giungono anche il fluidificante di destra Joo Ho Park del Mainz, Bo Kyung Kim del Cardiff (mezzala) e Ji Dong Won, anche lui dell'Augsburg (attaccante). Quindi occhio, oltre che alla rinomata capacità di compattarsi e muoversi con ordine e sagacia delle squadre asiatiche, alle capacità tecniche della squadra di Myung Bo Hong.

22.30 - Myung Bo Hung è un allenatore che prima di arrivare ad essere il C.T. sudcoreano ha fatto molta gavetta. Da calciatore ha sommato 136 presenze con la Nazionale (recordman di presenze) segnando 10 gol, partecipando a quattro Mondiali consecutivi da difensore centrale. C'era anche lui nella Nazionale sudcoreana edizione 2002 giunta sino alle semifinali del torneo battendo anche l'Italia. Fu eletto terzo miglior giocatore del torneo e dopo aver concluso la carriera da giocatore ha cominciato quella da allenatore come vice-allenatore della Corea del Sud (2005-07) per poi essere degradato a vice-allenatore della Sud-Corea Under 23 (2007-08), diventare per la prima volta capo allenatore dell'Under 20 nel 2009 e dell'Under 23 dal 2009 al 2013. Dopo una breve esperienza come vice Hiddink all'Anzhi (2012-13) è stato finalmente chiamato dalla Corea del Sud per ricoprire l'incarico di C.T. il 27 Giugno 2013. Di Capello non dobbiamo di certo descrivere la carriera. 

22.20 - La Corea del Sud è giunta all'ottava partecipazione consecutiva ai Mondiali di calcio, la nona in totale. Il suo miglior risultato non può che essere il quarto posto ai Mondiali 2002, quando si qualificarono in quanto nazionale ospitante. La Russia è invece solamente alla terza partecipazione ad un Mondiale (1994 e 2002 le altre volte) ed il miglior risultato è l'eliminazione al primo turno (cosa accaduta in entrambe le occasioni). Sono due squadre rapide, atletiche e rampanti.

22.10 - Spicca come la Russia abbia partecipato ai Mondiali solo tre volte, vero? Per trovare la motivazione basta pensare che la Russia, la qualificazione, deve giocarsela con compagini europee comunque attrezzate. La Corea del Sud, invece, è da quasi sempre, la miglior Nazionale asiatica. Via libera, quindi, verso qualificazioni più che facili. Il percorso di qualificazione dei sucoreani, stavolta, non è stato perfetto come è sempre stato: la fase finale delle qualifcazioni della zona AFC ha visto cambiare la propria formula. Due gironi finali da cinque squadre ciascuna, le prime due passano, le terze spareggiano per affrontare la quinta della zona sudamericana. La Corea si è trovata di fronte Uzbekistan, Qatar, Liano ed Iran, nettamente inferiori ad Australia, Giappone, Iraq, Oman e Giordania, le squadre facenti parte dell'altro gruppo finale. Eppure la Corea del Sud è giunta solamente seconda, dietro l'Iran vittorioso per due volte negli scontri diretti. Ha pareggiato, inoltre, con il Libano al ritorno e l'Uzbekistan all'andata. Maluccio. Il capocannoniere sudcoreano alle qualificazioni è stata la punta Park Chu Young, per un pelo (1 gol) capocannoniere delle intere qualificazioni, che prima dell'avvento della Corea aveva visto altre tre fasi giocarsi. l'età media della Corea del Sud è di 26 anni: il più giovane Hueng Min Son (21 primavere), il più vecchio Tae-Hwi Kwak (32 anni, unico over 30 della spedizione). Ecco i convocati completi:

21.58 - La Russia, inserita nella zona UEFA, ha invece trionfato e concluso al primo posto all'interno del gruppo F. Leadership contesa fino all'ultimo respiro dal Portogallo, giunto appena un gradino più sotto (22 punti a 21), cosa che ha costretto la squadra di CR7 a giocarsi il Mondiale allo spareggio contro Ibra. Nelle 10 partite giocate la Russia ha vinto 7 volte, pareggiato una volta (contro l'Azerbaigian) e perso due volte (contro Irlanda del Nord e Portogallo, nel bel mezzo di una cristetta). Capocannoniere Kerzhakov con 5 reti, seguito da Kokorin con 4. L'età media dei russi è di 28 anni. Il più giovane è Mogilevets (21 anni), il più vecchio Ignashevich (34). Ecco i convocati completi

21.53 - Ji Dongwon "Siamo molto orgogliosi di essere giunti per l'ottava volta alla fase finale della Coppa del Mondo. Oggi in Corea tutti hanno accesso al buon calcio, stanno guardando Premier, Liga, Bundesliga. Automaticamente hanno pretese molto alte, ma dovete ricordare che c'è una grande differenza tra i continenti. L'Asia finora non è stata al livello di Sud America e Europa, ma stiamo migliorando. Se si guarda alla nostra squadra abbiamo solo cinque giocatori che hanno già partecipato alla Coppa del Mondo e c'è una grande differenza tra loro e gli altri. La nostra grande forza è il lavoro di squadra e il rapporto con lo staff tecnico. Dal 2012 molti di noi sono andati a giocare nei principali campionati europei e la Nazionale ne ha beneficiato in termini di esperienza". 

21.50 - Queste le parole di Capello alla vigilia: "Abbiamo ottimi giocatori e una buona organizzazione. Saremo un pericolo per chiunque. Affronteremo la Sud Corea con intelligenza e personalità. Siamo pronti, abbiamo studiato la preparazione con i nostri medici. Siamo arrivati un giorno prima per non cambiare abitudini. Ho scelto la Russia perché cercavo una sfida nuova. Tutto molto stimolante. Il prossimo Mondiale si disputerà in Russia, ma noi qui giochiamo un Mondiale dopo 12 anni. Questo è importante, poi penseremo al futuro. Rispetto al Sud Africa la FIFA ha cambiato qualcosa. La moviola sul gol è stata decisiva nella gara della Francia. Con la mia Inghilterra quattro anni fa ho pagato a caro prezzo la mancanza di tecnologia, perché ci è stata tolta una rete che poteva cambiare il nostro Mondiale".   

21.45 - Come detto si giocherà a Cuiabà. La prossima gara le due squadre la giocheranno rispettivamente a Rio de Janeiro la Russia (Maracanà, ore 19 brasiliane, 22 Giugno) e Porto Alegre (Estadio Beira-Rio, ore 13 brasiliane, 22 Giugno). La gara di oggi sarà arbitrata da Pitana (argentino), coadiuvato dai guardalinee Maidana e Belatti. Il quarto uomo sarà Moreno. L'unico precedente fra le due Nazionali risale al 19 Novembre 2013 quando in amichevole le due squadre fissarono il punteggio per 2-1 in favore dei russi  (reti di Kim Shin-Wook, Smolov e Tarasov). Il meteo su Cuiabà annuncia qualche nuvoletta con precipitazioni tuttavia assenti ma umidità alta.

Share on Facebook