Live Nigeria - Bosnia, Mondiali 2014 in Diretta

Live Nigeria - Bosnia, Mondiali 2014 in Diretta
Nigeria vs Bosnia, Vavel.com
Nigeria
1 0
Bosnia
Nigeria: (4-2-3-1): Enyeama, Ambrose, Yobo, Omeruo, Oshaniwa, Onazi, Mikel,Odemwingie, Babatunde (Uzoeny,min. 75), Musa( Ameobi, min.65) , Emenike.
Bosnia: (4-2-3-1): Begovic, Mujdza, Spahic, Sunjic, Lulic (Salihovic, min.58), Medunjanin (Susic, min. 64), Besic, Pjanic, Misimovic, Hajrovic (Ibisevic, min. 57), Dzeko.
SCORE: 1-0, min. 29,
ARBITRO: Peter O’Leary (NZL). Ammoniti: Medunjanin ( min. 6); Mikel (min.82);
NOTE: Seconda giornata Gruppo F Mondiali Brasile 2014. Dall'Arena Pantanal di Cuiaba. 42000 spettatori

Per questa sera è tutto. Una buona notte da Vincenzo Esposito e Vavel Italia. Domani sempre su Vavel.com Belgio-Russia, Corea del Sud-Algeria e USA-Portogallo.

Ecco la classifica del Gruppo F.


Vince meritatamente la Nigeria. Tutte le scelte di Keshi si sono dimostrate decisive. Emenike il migliore in campo della partita. L'attaccante del Fenerbache si è dimostrato decisivo sia per la rete che ha portato alla vittoria, sie per tutte le azioni pericolose della sua squadra. Prova immensa anche della difesa delle aquile, su tutti svetta il classe '93 Omeruo. 
La Bosnia di Susic invece torna a casa senza aver impressionato. Ci si aspettava qualcosa di diverso da Dzeko e compagni, che sono gia fuori dalla competizione alla seconda partita. Fanno discutere le scelte del C.T. Susic che questa sera non ne ha indovinata una. Davvero messa male in campo la Bosnia. 

Anche stasera un'errore arbitrale macchia però la partita. Il secondo assistente di O'Leary ha fatto annullare ingiustamente un goal all'attaccante della Bosnia Edin Dzeko. La Bosnia si sarebbe portata in vantaggio al 21° minuto.

L'esultanza dei giocatori Nigeriani alla fine del match.

La Nigeria fa festa e si porta a 4 punti in classifica alle spalle dell'Argentina prima con 6 punti. La Bosnia, alla seconda sconfitta consecutiva, è fuori dai Mondiali dopo una prestazione al di sotto delle aspettative.

O'Leary fischia la fine dell'incontro. La Nigeria vince meritatamente 1 a 0 contro la Bosnia.  

90'+2'- Dzeko ancora. L'attaccante del City le prova tutte ma Enyeama ancora una volta con una parata strepitosa manda la palla sul palo.

90'+1'- Ci prova Dzeko su cross di Pjanic. Enyeama sempre attento.

Sono 3 i minuti di recupero.

89'- Ci provano i dragoni, ma Misimovic spreca tutto.

La Bosnia è a due minuti dall'eliminazione dai Mondiali.

87'- Emenike fa rifiatare i suoi. Va via sulla fascia rientra e viene atterrato da Besic. Punizione dal limite. Nulla di fatto sugli sviluppi del calcio piazzato.

84'- Contropiede della Nigeria, porta palla Mikel che vede Onazi e lo serve, ma Onazi sbaglia l'assist decisivo per Ameobi.

82'- Secondo ammonito dell'incontro. Fallo tattico di Mikel che si prende il giallo.

81'- Gran tiro al volo di Onazi. Il centrocampista laziale, anche stasera uno dei migliori, impegna Begovic che deve superarsi per deviare il tiro.

Insuperabile in questa ripresa la difesa della Nigeria.

79'- Punizione rugbistica del neo-entrato Uzoeny.

76'- Uzoeny sostituisce l'infortunato Babatunde.

75'- Angolo per la Bosnia. Ibisevic vicino al pareggio, tiro fuori di pochissimo.

73'- Babatunde di nuovo a terra chiede il cambio. 

I Tifosi della Nigeria fanno festa sugli spalti.

Mancano meno di 20 minuti al termine della partita, ed è sempre la Nigeria ad avere il pallino del gioco. Brutta prestazione della Bosnia che non riesce a trovare il bandolo della matassa.

70'- Babatunde, uno dei migliori della ripresa, è a terra. Probabilmente si è fatto ma da solo. 

Tutto esaurito questa sera a Cuiaba.

66'- Ancora Emenike, mattatore della serata. Va via sulla destra e prova il tiro, Begovic in tuffo mette in corner.

65'- Primo cambio per Keshi. Il C.T. butta nella mischia Ameobi. L'attaccante del Newcastle prende il posto di Musa.

63'- Ancora Dzeko poco reattivo, non riesce a stoppare un'ottima palla di Pjanic. Intanto terzo ed ultimo vambio per la Bosnia. Entra Susic esce Medunjanin.

61'- Ancora Babatunde, ne salta due e tira, para Begovic. La palla è ancora delle aquile, cross di Musa per la testa di Emenike, ancora Begovic che si super in angolo.

58'- Altro cambio per Susic che prova a smuovere i suoi. Entra Salihovic ed esce Lulic. 

57'- Ecco che entra Ibisevic. Finalmente Susic cambia qualcosa. Esce Hajrovic.

56'- Ottima azione di Emenike che però non è supportato dai suoi. Retropassaggio per Onazi che preferisce il tiro al più semplice assist per Musa.

55'- Babatunde prova il tiro dalla distanza, ma Begovic e attento. Con difficoltà livera la difesa Bosniaca.

54'- La Bosnia ci prova ma il pressing dei Nigeriani è asfissiante. 

La Nigeria sembra abbia deciso di aspettare la Bosnia nella sua metà campo e di ripartire in contropiede.

Uno scorcio dell'Arena Pantanal. 

49'- Più vivace la Bosnia in questo inizio di ripresa. Possesso palla continuato di dragoni che però non riescono a concludere in porta.

In campo gli stessi 22 della prima frazione. Susic non apporta nessun cambio. Intanto si scalda Ibisevic.

46' - Primo pallone della ripresa giocato dalla Bosnia.

Ecco le immagini del goal.

Hanno funzionato i cambi effettuati dal C.T. della Nigeria. La  prova di Odemwingie, scelto al posto di Moses, ha dato ragione a Keshi. Le scelte si Susic hanno convinto un pò meno.

L'esultanza di tutta la panchina Nigeriana.

Il goal di Odemwingie.

Dopo 45 minuti di gioco meritato vantaggio della Nigeria. La squadra di Keshi ha espresso davvero un buon calcio con una Bosnia apparsa opaca rispetto all'esordio con l'Argentina. Da segnalare un goal regolare di Dzeko annullato ingiustamente dall' arbitro O'Leary.

45'+1'- Fine primo Tempo. Nigeria in vantaggio sulla Bosnia 1-0. Vantaggio firmato da Odemwingie.

45'- Pjanic trova il fondo e mette un cross al bacio per Dzeko, che però calcia altissimo. Il quarto uomo segnala 1 minuto di recupero.

Ecco il contatto tra Emenike e Spahic.

41' - Ci prova ancora Dzeko, prova a superare Yobo ma viene murato. L'impressione è che l'attaccante Bosniaco sia troppo solo lì davanti.

Dopo il goal la Bosnia ha protestato per un presunto fallo di Emenike su Spahic. L'impressione è che ci sia un minimo contatto tra i due, ma che poi Emenike superi in velocità il difensore Bosniaco.

L'esultanza di Odemwingie.

32'- Ci prova Dzeko di testa su cross di Medunjanin, tiro a lato.

Nel momento migliore della Bosnia colpisce la Nigeria. Grave errore di Spahic che lascia andare Emenike; l'attaccante del Fenerbache ha dato una palla perfetta per Odemwingie che ha trafitto il suo compagno si squadra allo Stoke City Begovic.

29' - Reteeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee.....La Nigeria in Vantaggioooooooo...

Emenike va via sulla fascia destra, contrasta Spahic che cade e mette al centro per Odemwingie che mette in reteeeee.

28' - Ci prova Pjanic dal limite. Tiro potente ma centrale.

Ecco la posizione regolare di Dzeko.

24'- Ancora Dzeko. La punta del City si presenta solo davanti ad Enyema, che ancora una volta è decisivo. Si scalda il match.

23'- Dopo 20 minuti di nulla si sveglia la Bosnia. Ci prova Hajrovic che tira di potenza; para tranquillamente Enyeama. 

21' - Dzekoooooooooooo....Edin Dzeko trova il goal..inserimento perfetto della punta del City, ma il guardalinee alza la bandierina sbagliando clamorosamente. Dzeko era partito il linea aveva battuto Enyeama.

19' - Corner per la Bosnia battuto da Pjanic. Cross troppo lungo; Misimovic recupera la palla e prova il destro. Tiro a lato.

17' - Brutto inizio della Bosnia che non riesce a giocare come sa. Susic perplesso in panchina.

Tifosi della Bosnia all'Arena Pantanal.

14' - Ancora le aquile africane in avanti. Palla a Onazi che tira con potenza dai 25 metri. Ottima parata di Begovic che in due tempi fa su la palla.

Questa sera la Nigeria è un'altra squadra. Forse le strigliate di Keshi hanno sortito gli effetti sperati.

11' - Sul cambio di fronte ci prova Jon Obi Mikel. Il centrocampista del Chelsea si libera e tira con molta potenza ma senza controllo.

10' - Punizione di Misimovic, che crossa in area. Libera la difesa Nigeriana.

8' -  Rispondono subito i Dragoni. Besic prova il tiro dal limite, dopo una triangolazione con Dzeko, che termina alto.

7' - Punizione a fil di palo di Odemwingie. Seconda palla goal per le Aquile che sono partite meglio della Bosnia.

5' - Ammonito Medunjanin. Gravissimo errore di Spahic che perde palla, Medunjanin costretto al fallo tattico di becca il giallo

4' - Bel fraseggio della Bosnia, palla a Pjanic colto però in offside.

3' - Angolo guadagnato da Emenike con caparbia. Sugli sviluppi del corner tiro a lato di Onazi.

La Bosnia si schiera con il classico 4-2-3-1. Finalmente Pjanic alle spalle di Dzeko. 

2' - Prima azione della Bosnia. Dzeko anticipato di pochissimo, ottimo intervento di Yobo.

1' - Partitiiiiiiiiiiiiiiii!!!!! 

23.59 - Squadre schierate. Il primo pallone sarà giocato dalla Nigeria.

23.55 - Squadre in campo pronte ad ascoltare e cantare gli inni Nazionali. Si parte con quello della Nigeria.

23.53 - A Sarajevo tutti riuniti davanti ai Maxischermi per tifare per i propri beniamini. 

23.52 - Tutti uniti in ricordo delle vittime dell'attentato di alcuni giorni fa in Nigeria.

23.50 - E' arrivato il momento della verità, chi accompagnerà l'Argentina agli ottavi di finale? Squadre nel tunnel e pronte a scendere in campo.

Tifosi della Nigeria pronti per la partita.

23.42 -  Le squadre rientrano negli spogliatoio, dv è tutto pronto per l'inizio del match.


23.35 - Squadre in campo per il riscaldamento. Si scalda il pubblico all'Arena Pantanal di Cuiaba.

23.30 - Mancano circa 30 minuti all'inizio della partita, scopriamo i protagonisti della serata. Per la Bosnia sicuramente è arrivato il momento per Pjanic e Dzeko di mostrare tutte le loro qualità, e di guidare i dragoni alla prima vittoria assoluta in una Coppa del Mondo. Per la Nigeria invece è Emenike l'uomo copertina, riuscirà a trascinare i suoi alla vittoria che potrebbe portare gli Ottavi di Finale?

23.19 - Nella partita delle 18.00 l'Argentina si è imposta contro l'Iran per 1-0. Ancora una volta risulta decisivo Messi, che ha salvato ancora una volta Sabella da una pessima figura, con una rete meravigliosa.  Riviviamolo insieme:


 

23.10 - Ecco la risposta del C.T. Keshi agli 11 mandati in campo da Safet Susic: Enyeama, Ambrose, Yobo (K), Omeruo, Oshaniwa, Onazi, Mikel, Musa, Babatunde, Odemwingie, Emenike.

23.08 - Ecco gli 11 che scenderanno in campo per la Bosnia: Begovic, Mujdza, Spahic(K), Sunjic, Lulic, Besic, Medunjanin, Hajrovic, Pjanic, Misimovic, Deko.

23.05 - Tantissime sorprese nelle formazioni titolari. Entrambi gli allenatori hanno cambiato tanti uomini rispetto alla prima giornata. Keshi lascia in panchina Moses, deludentissimo all'esordio, e Azeez, lanciando negli 11 titolari Odemwingie e Babatunde. Susic risponde abbassando Lulic nella posizione di terzino e inserisce dal primo minuto il mediano Medunjanin, schierando una linea di trequartisti dal tasso tecnico pazzesco; Hajrovic, Pjanic e Misimovic.

23.00 - Benvenuti alla diretta live della partita del gruppo F tra la Nigeria e la Bosnia. Da Vincenzo Esposito e dalla redazione di Vavel Italia, la più cordiale buonasera. La partita di stasera vedrà opposte la Nigeria, davvero deludente nella prima giornata contro l'Iran, e la Bosnia di Edin Dzeko che non aveva sfigurato contri i primi in classifica dell'Argentina. Probabilmente l'ultima spiaggia per entrambe le squadre di accedere agli Ottavi di finale.

22:50 - E’ intervenuto in conferenza stampa anche l’autore della rete che aveva riacceso le speranze nella partita con l’Argentina, Vedad Ibisevic. L’attaccante dello Stoccarda, entusiasta per la rete segnata, ha parlato soprattutto delle sue emozioni: “ è un momento indescrivibile per me, non riesco ancora a tenere a freno l’emozione; segnare all’esordio, in uno stadio come il Maracana, il primo goal per la mia nazionale in un Mondiale è un sogno che si avvera”. Ibisevic, dopo aver raccontato le sue emozioni, ha affermato che dopo questa partita la Bosnia deve essere consapevole di poter giocare alla pari contro chiunque, soprattutto dopo aver superato l’ansia e l’agitazione dell’esordio.

Il Goal di Ibisevic contro l'Argentina.

22.40 - Bisogna ripartire da dove abbiamo finito, questo il sunto del discorso fatto ai suoi ragazzi da Safet Susic. Il C.T. della Bosnia, escluso per i 5 minuti iniziali, è apparso davvero soddisfatto della partita contro l’Argentina di Sabella. “ Soltanto una magia di Messi ci ha impedito di finire la partita con un pareggio; abbiamo cercato di combattere per tutta la partita contro una delle favorire della competizione, e sono molto soddisfatto di ciò che abbiamo espresso sul campo”. “Domani dobbiamo dare tutto in campo, come siamo abituati a fare, e se così sarà avremo ottime percentuali di portare a casa i 3 punti”.

22.30 - La Nigeria non vive un bel momento, nello stato africano imperversa ancora la guerra, ed è di soli tre giorni fa la notizia che ha sconvolto anche i Mondiali. Un attacco kamikaze, proprio come quello a cui era scampato il laziale Onazi prima di partire per il Brasile,  ha colpito un gruppo di persone riunito in una piazza durante la partita tra  Brasile e Messico nella città di Damatru.  Il bilancio è di circa 14 morti e 30 feriti.  A nulla è valso l’appello del Governo di evitare la visione delle partite in piazza,  fatto proprio per limitare il pericolo di attentati da parte dei ribelli di Boko Haram.

22.15 - Nwankwo Kanu: 'La Nigeria può battere la Bosnia”, queste le parole di una delle leggende del calcio nigeriano. L’ex attaccante interista, intervistato da un quotidiano inglese, ha affermato che la Nigeria ha ancora ottime chance di qualificarsi, nonostante le critiche e la poco brillante prestazione nell’esordio Mondiale. “ Lavorando duramente possiamo battere sia la Bosnia che l’Argentina e arrivare agli ottavi di finale; è troppo presto per dire che le chance di passare il turno per le aquile siano finite, è stata solo la prima partita, e possiamo solo che imparare dagli errori commessi” queste le parole di Kanu, che nutre ancora molte speranze nei suoi connazionali.

22.00 - Di tutt’altro umore il commissario tecnico nigeriano. Stephen Keshi è uscito delusissimo dall’Arena Baixada dopo l’opaco pareggio per 0 a 0 contro l’Iran. Il C.T. si aspettava sicuramente di più dai suoi in occasione dell'esordio Mondiale, queste le sue riflessioni : "I ragazzi erano troppo nervosi e poco lucidi in certe circostanze e la cosa che non va bene a questi livelli". "Le cose certe volte non vanno come le avevi previste, succede nel calcio , ma dobbiamo andare avanti, e cercare di migliorare i pochi aspetti positivi della serata in vista della partita con la Bosnia”.
Questi i probabili 11 che scenderanno in campo per la Nigeria. 

21.45 - Il C.T. Safet Susic, dopo l’importante risposta avuta dai suoi giocatori nella partita d’esordio, è intenzionato a confermare gli stessi 11, con un solo ed unico dubbio, far giocare Ibisevic  al posto di Misimovic dal primo minuto. Si alterneranno nel ruolo di mediano insieme a Besic Pjanic ed Hajrovic. Il C.T. è stato molto contento dell’esordio dei suoi, nonostante le amnesie dei primi minuti, derivanti sicuramente dall’esordio nelle Coppa del Mondo e da un Maracana tutto esaurito.

21.30 - Nigeria e Bosnia arrivano alla partita che deciderà la loro sorte con due animi completamente diversi. La Nigeria deve cambiare marcia dopo l’opaco pareggio contro l’Iran di Ghoochannejhad; la Bosnia deve ripetere la stessa prestazione della prima giornata, dove solo una magia di Messi ha permesso all’Argentina di battere Dzeko e compagni. Ecco le sintesi delle partite della prima giornata.

Live Nigeria - Bosnia

21.20 - L’Arbitro -  A dirigere l’incontro di questa sera sarà l’arbitro neozelandese Peter O’Leary. Nato a Wellington nel 1972, è internazionale dal 2004 ed è alla prima convocazione in una Coppa del Mondo. L’arbitro neozelandese vanta ben 5  partecipazioni alla Coppa del Mondo per Club FIFA e 4 partecipazioni ai Mondiali Under-20

21.00 - Terza partita dei Mondiali Brasiliani all'Arena Pantanal di Cuiaba. Dopo Cile - Australia e Russia - Corea, questa sera scenderanno in campo Nigeria e Bosnia per chiudere la seconda giornata del Gruppo F. L’Arena Pantanal è stata costruita sulle macerie del vecchio stadio Verdão e può ospitare fino a 43000 spettatori.

Calcio Internazionale