Belgio - Russia, Mertens e Fellaini dall'inizio, Capello punta su Dzagoev

Belgio e Russia si affronteranno oggi alle ore 18:00 nel grande palcoscenico del Maracanà in una gara valida per il secondo turno del gruppo H. Questo big - match è un test importante per entrambe le squadre, che devono vincere non solo per la qualificazione, ma anche per dimostrare che possono arrivare fino in fondo.

Belgio - Russia, Mertens e Fellaini dall'inizio, Capello punta su Dzagoev
Belgio vs Russia, Mertens e Fellaini dall'inizio, Capello punta su Dzagoev
Belgio
Russia / 18:00

Al Maracanà è vietato fallire. Il Belgio di Marc Wilmots con una vittoria accederebbe matematicamente agli ottavi di finale, mentre la Russia di Fabio Capello comprometterebbe seriamente la qualificazione. Nonostante il match sia cosi sentito,entrambi gli allenatori non fanno calcoli e scendono in campo esclusivamente per i 3 punti. 

Nella partita inaugurale il Belgio e' riuscito a vincere quando in campo e' entrato  in campo Mertens. In questa partita finalmente parte titolare e le cose potrebbero cambiare anche se il Belgio appare troppo lento nella costruzione della manovra. Hanno faticato a creare occasioni da gol perché l’Algeria era ben chiusa in difesa, e nella fase difensiva eccelle pure la Russia di Capello e così ci sarà bisogno di un approccio differente da parte del Belgio rispetto alla prima partita del Mondiale. In questa partita ha però più da perdere la Russia, che contro la Corea del Sud non è riuscita ad andare oltre il pareggio per colpa di un clamoroso errore del suo portiere. La Russia ha confermato di avere una buona difesa, ma allo stesso tempo ha parecchi problemi in attacco. E senza la fantasia di Dzagoev e il talento di Kokorin fare gol diventa difficilissimo contro qualsiasi squadra di questo mondiale. 

LE SCELTE : 

Caption

L'allenatore del Belgio Marc Wilmots cambierà due uomini rispetto alla formazione presentata all'esordio contro l'Algeria. Fellaini e Mertens sostituiranno Dembelè e Chadli che sono stati troppo impacciati nell'esordio vittorioso. Per il resto tutto confermato, con Alderweireld e Vertonghen confermati  sulle fasce e Kompany e Van Buyten centralmente. Davanti alla difesa Fellaini sarà fiancheggiato da Witsel, mentre nella trequarti ci sarà la fantasia e la velocità dei terribili Mertens - De Bruyne - Hazard. Il terminale offensivo sarà Lukaku, che deve riscattare la deludente prestazione contro l'Algeria. 

Dall'altra parte Fabio Capello riparte dal 4-3-3 che può diventare anche un 4-1-4-1. La difesa non si tocca, nonostante i gravi errori commessi contro la Corea Del Sud. Tra i pali sarà confermato Akinfeev, che deve riscattare la disastrosa prestazione della prima giornata. Il pacchetto arretrato sarà costituito da Eshchenko, Beresutski, Ignashevich e Kombarov. Shatov dovrebbe cedere la maglia da titolare all'esperto Denisov, che giocherà con Fayzulin e Glushakov. Kokorin e Zhirkov partono larghi alle spalle di Kerzakhov, autore del gol del pareggio che ha salvato la Russia dalla sconfitta contro la Corea. 

LE FORMAZIONI 

BELGIO (4-2-3-1): Courtois; Alderweireld, Kompany, Van Buyten, Vertonghen; Witsel, Fellaini; Mertens, De Bruyne, Hazard; Lukaku. A disp. Bossut, Mignolet, Chadli, Origi, Ciman, Lombaerts, Dembelé, Vanden Borre, Vermaelen, Defour, Januzaj, Mirallas. All. Marc Wilmots

RUSSIA (4-3-3): Akinfeev; Eshchenko, Berezutski, Ignashevich, Kombarov; Fayzulin, Denisov, Glushakov; Kokorin, Zhirkov, Kerzhakov. A disp. Lodygin, Ryzhikov, Granat, Kozlov, Schennikov, Semenov, Ionov, Dzagoev, Samedov, Shatov, Mogilevets, Kanunnikov. CT: Fabio Capello

Arbitro: Felix Brych (Germania). Guardalinee: Borsch (Ger) e Lupp (Ger); IV: Vera (Ecu)

Stadio: Maracanà, Rio de Janeiro


 

Calcio Internazionale