Girone C, tutti contro la Costa d’Avorio

Alla vigilia dell’ultimo turno del girone C (Giappone-Colombia e Costa d’Avorio-Grecia), la situazione è ancora tutta da decidere. Unica certezza, o quasi, il primo posto della Colombia, con Costa d’Avorio, Giappone e Grecia ancora in corsa per un posto negli ottavi.

Girone C, tutti contro la Costa d’Avorio
La Colombia festeggia il primo gol al Mondiale di Armero

LE PARTITE DELLA TERZA GIORNATA (in contemporanea ore 22 italiane): 

24 giugno 2014 - ore 22, Arena Pantanal, Curitiba : Giappone - Colombia

24 giugno 2014 - ore 22, Estadio Costelao, Fortalezza : Grecia - Costa d'Avorio

Alla vigilia era considerato uno dei gironi di ferro del Mondiale brasiliano, assieme a quello dell’Italia e della Spagna. E così è stato. Cosi come era preventivabile aspettarsi un certo equilibrio per il raggiungimento della seconda posizione, era anche facile prevedere la Colombia in testa al girone C. Anche questo pronostico è stato rispettato. Nelle prime due giornate i “cafeteros” non hanno deluso, battendo Grecia e Costa d’Avorio, rispettivamente per 3-0 e 3-2. La differenza con le inseguitrici è stata palese, anche se gli africani hanno lottato per tutta la durata del match. Ma la profondità della rosa ed il maggior tasso tecnico dei sudamericani ha prevalso. Tra le inseguitrici, sicuramente nella rosa degli africani spiccavano le individualità di Tourè e Drogba, ma l’organizzazione tattica di Grecia e Giappone hanno fatto sì che nello scontro diretto tra le tre, i valori in campo si equivalessero. Nonostante ciò la Costa d’Avorio è riuscita a superare il Giappone, che invece non è riuscito ad andare oltre lo 0-0 contro la Grecia, nonostante la superiorità numerica per gran parte del match. Questi risultati hanno fatto si che la situazione del girone sia abbastanza delineata, quando mancano soltanto 90 minuti alla fine di quest’ultimo. Tra parentesi le possibilità di passaggio turno delle rispettive squadre.

Colombia (100%) : al 99% passerà come prima. Due i risultati a favore degli uomini di Pekerman per confermare il primato : la vittoria ed il pareggio. Ma per dovere di cronaca, dobbiamo lasciare l’1% alla possibilità che la Costa d’Avorio possa superare i colombiani. Per veder realizzata questa remota possibilità i casi sono :

  1. Se la Colombia perde con 1 solo gol di scarto, la Costa d’Avorio deve vincere con almeno 4 gol di scarto;
  2. Se la Colombia perde con 2 gol di scarto, agli africani serviranno 3 gol di vantaggio;
  3. Se la Colombia perde con 3 o più gol di scarto ne "basteranno" 2.

Costa d’Avorio (80%) : partirà ovviamente con i favori del pronostico nella partita che la vedrà opposta alla Grecia. Gli ivoriani saranno secondi matematicamente con la vittoria (nei casi dimostrati precedentemente anche primi), e con un pareggio qualora il Giappone non dovesse vincere con 2 o più gol di scarto. Con una sconfitta, ovviamente, la Grecia supererebbe gli africani (che potrebbe non essere sufficiente)

Giappone (15%) : la squadra di Zaccheroni si è complicata, e non poco, la vita, non riuscendo a vincere contro la Grecia. In questo caso i conti sono abbastanza facili. Un solo risultato disponibile : la vittoria. Potrebbe però non essere sufficiente. Dando per certa la vittoria giapponese, finendo quindi a 4 punti, la squadra di Zac si qualificherebbe solo se :

  1. La Grecia battesse la Costa d’Avorio con massimo due gol di scarto;
  2. Con un pareggio tra Grecia e Costa d’Avorio, dovrebbe superare la Colombia con ALMENO 2 GOL DI SCARTO.

Grecia (5%) : la speranza della Grecia di qualificarsi è pressoché nulla. Per qualificarsi, la squadra di Mitroglu, dovrebbe :

  1. Battere la Costa d’Avorio con almeno 2 gol di scarto e sperare che il Giappone non fa punti contro la Colombia;
  2. Battere la Costa d’Avorio con 3 gol di scarto e sperare che il Giappone vinca con un margine di soltanto 1 gol;
  3. Battere la Costa d’Avorio con uno scarto che sia maggiore di due gol rispetto allo scarto con il quale il Giappone batte la Colombia (es. : con Giappone - Colombia 3-0, la Grecia dovrebbe vincere 5-0). Per fortuna è una ipotesi abbastanza utopica.

LE ULTIME DAI RITIRI DELLE SQUADRE :

Colombia : i “cafeteros”, tranquilli ed esaltati dal risultato ottenuto si sono allenati durante la settimana, in completa tranquillità, senza particolari problemi. La partita contro il Giappone sarà l’occasione per vedere in campo i giocatori meno utilizzati da Pekerman nelle prime due gare, come Guarin, Jackson Martinez e Quintero, anche se quest’ultimo è stato decisivo con la Costa d’Avorio. Nel ritiro colombiano è stato intervistato James Rodriguez, assoluto protagonista di questo fantastico inizio : “Beh, non posso credere di aver segnato di testa, ne ho fatti pochi nella mia carriera, e pensare di aver anticipato un maestro come Drogba nello stacco, mi esalta. Sono contento, piuttosto, di aver aiutato con il mio gol la mia squadra a vincere la partita”. La seconda domanda riguarda il tackle che ha dato il là al gol del momentaneo 3-1 di Quintero : “Se c’è da fare un tackle, lo farò sempre, se serve a vincere una partita. Voglio segnare, voglio far segnare, voglio lottare per ogni singolo possesso. Farò qualsiasi cosa per questa squadra. Ed inoltre vorrei ringraziare tutti i supporters che ci hanno accompagnato finora in queste due partite, sono stati fantastici”.

Probabile formazione : (4-2-3-1): Mondragon; Armero, Zapata, Balanta, Zuniga; Guarin, Aguilar; Cuadrado, Rodriguez, Ibarbo; Martinez. 

Costa d’Avorio : Sabri Lamouchi ha parlato nella classica conferenza stampa prepartita, senza togliere pressione ai suoi ragazzi, possibilmente aumentandola : “Sappiamo che questa vittoria potrà scrivere i nostri nomi nella storia del calcio ivoriano. Stiamo costruendo attorno a questa squadra, a questi ragazzi, da due anni. Stiamo cercando di capire chi siamo ed il modo in cui crescere assieme ed un risultato così positivo ci darebbe una grandissima iniezione di fiducia per il futuro”. Ciò nonostante, la vigilia della gara è stata abbastanza travagliata dal tragico episodio che ha colpito la famiglia Tourè. Kolo e Yaya hanno ricevuto la notizia della scomparsa di uno dei loro fratelli, Oyala Ibrahim, all’età di 28 anni. “Quello che hanno passato Yaya e Kolo è una tragedia. Siamo qui per loro e per la loro famiglia. Hanno deciso di restare autonomamente. Per quanto riguarda la preparazione del match, ho cercato di essere il più professionale possibile. Ho parlato con i ragazzi, che hanno preso una decisione difficilissima e sono grato per questo comportamento”. Gli uomini che scenderanno in campo contro la Grecia saranno i soliti, con la novità, forse di Kolo Tourè dal primo minuto.

Probabile formazione : (4-2-3-1): Barry; Boka, K. Touré, Bamba, Auirer; Tioté, Die; Gradel, Y. Touré, Gervinho; Bony.

Giappone : Alberto Zaccheroni è intervenuto in conferenza stampa, sottolineando e confermando lo stato d’animo che aveva nel post partita contro la Grecia : “Non siamo sufficientemente veloci nelle nostre giocate come abbiamo sempre fatto. Non siamo per niente soddisfatti di come stiamo giocando, molto lontani da quelle prestazioni che avevamo fatto in fase di qualificazione. Probabilmente è un problema mentale. Abbiamo avuto grandi gioie e soddisfazioni da questo gruppo di giocatori e non vedo perché non possa continuare a darle domani contro la Colombia”. Zaccheroni con ogni probabilità schiererà la migliore formazione possibile, compreso Kagawa dal quale si aspetta un pronto riscatto.

Probabile formazione : (4-2-3-1): Kawashima; Uchida, Konno, Yoshida, Nagatomo; Yamaguchi, Hasebe; Kagawa, Honda, Okubo; Osako.

Grecia : Il tecnico Santos dovrebbe puntare sul classico 4-4-2 che ha dato tante soddisfazioni ai greci nel corso della propria storia e delle ultime qualificazioni a questo Mondiale. Recuperato Mitroglu, anche se l’attaccante del Fulham non sarà al 100% della condizione fisica. Nel frattempo le ottime prestazioni del gigante difensivo Manolas hanno attirato le attenzioni di molte big europee su di lui. Roma, Napoli e Juventus sembrerebbero molto interessate ad acquisire il classe 91 dell’Olympiacos.

Probabile formazione : (4-4-2): Karnezis, Torosidis, Manolas, Sokratis, Cholevas; Maniatis, Karagounis, Kone, Salpingidis; Samaras, Mitroglou.

Calcio Internazionale