Live Brasile - Cile in Mondiali 2014

Live Brasile - Cile in Mondiali 2014
Brasile vs Cile
Brasile
1 1
Cile
Brasile: César; Dani Alves, Silva, David Luiz, Marcelo; Fernandinho (Ramires, min.71), Gustavo, Oscar (Willian, min.106); Hulk, Fred (Jo, min.63), Neymar.
Cile : Bravo; Silva, Medel (Rojas, min.107), Jara, Isla; Aranguiz, Vidal (Pinilla, min.86), Diaz, Mena; Sanchez, Vargas (Gutierrez, min.57).
SCORE: 1-0, min.17, Luiz. 1-1, min.31, Sanchez.
ARBITRO: Howard Webb (ENG) Ammoniti: Mena (min.17), Silva (min.40), Hulk (min.54), Gustavo (min.59), Jo (min.93), Pinilla (min.102), Dani Alves (min.106)
NOTE: Prima partita degli ottavi di finale. Stadio Mineirão di Belo Horizonte.

21.00 - La diretta termina qui. Erika Di Bello e VAVEL Italia vi ringraziano per aver assistito alla partita insieme a noi. 

BRASILE AI QUARTI, CILE FUORI. Termina così il primo match degli ottavi di finale. 

20.57 - Clamoroso palo di Jara, grazie al quale il Brasile si qualifica!

Dopo tanta fatica, dopo tanta paura, la squadra di casa, la favorita, la grande Seleçao si qualifica! Passa dunque il Brasile ai quarti di finale, avventura terminata qui per il Cile. 

5° rigore per il Cile, Jara - PALO! PALO CLAMOROSO! 

5° rigore per il Brasile, Neymar - GOAL! Lancio angolato sulla destra che spiazza Bravo. 

4° rigore per il Cile, Diaz - GOAL! Tiro centrale ma violento. Parità. 

4° rigore per il Brasile, Hulk - Parata di Bravo! Tiro potente ma centrale, fermato prontamente. 

3° rigore per il Cile, Aranguiz - GOAL! Tiro perfetto, nulla può Julio César.

3° rigore per il Brasile, Marcelo - GOAL! Gran bel tiro indirizzato sulla sinistra. 

2° rigore per il Cile, Sanchez - Seconda parata di César! Bel tiro ma niente da fare. 

2° rigore per il Brasile, Willian - Tiro che esce addirittura fuori la porta, nel tentativo di indirizzarlo nell'angolino destro.

1° rigore per il Cile, Pinilla - Tiro centrale parato da Julio César! 

1° rigore per il Brasile, David Luiz - GOAL! Tiro centrale con grande rincorsa e accelerazione.

20.47 - Tutto pronto, si parte coi rigori.

Si batteranno 5 rigori. In caso di parità, si proseguirà ad oltranza.

20.45 - Adesso è davvero l'ultima occasione. Solo una fra Brasile e Cile proseguirà il suo cammino nei Mondiali!

20.43 - Si va ai rigori, ora tocca a César e Bravo!

20.41 - Mauricio Pinilla (Cile) vicinissimo al gol della vittoria.

Terminato anche il secondo tempo dei supplementari. Inevitabilmente si finisce ai rigori nonostante il Cile fosse davvero ad un soffio da una storica vittoria con Pinilla. 

121' Ramires tenta di sorprendere il portiere avversario ma gli riesce un debole tiro che sfila sul fondo. 

Due minuti di recupero concessi.

119' Cile pericolosissimo con Pinilla! Tiro violento e ben indirizzato che purtroppo finisce contro la traversa. 

118' Brasile frettoloso, prova a segnare in ogni modo. Hulk tenta un tiro quasi impossibile dalla lunga distanza.

117' Punizione per il Brasile calciata da Willian. Palla in area allontanata da Pinilla.

115' Pallone che si muove in prossimità della trequarti cilena, eppure i verdeoro non riescono a finalizzare le loro azioni offensive.

113' Brasile ancora in forma. Grande velocità e grande grinta. Cile più spento e opaco.

112' Diaz tenta una conclusione mal indirizzata. Pallone che finisce in curva.

111' Punizione per il Brasile. Marcelo per Alves che prova un tiro dalla lunga distanza. Finisce sopra la traversa.

109' A terra Pinilla che ha subito un brutto fallo da Marcelo.

106' Sostituzione: esce Medel, entra Rojas. (Cile) Medel molto dolorante.

105' Ripresa che inizia con un Neymar aggressivo. Tenta una conclusione ma il pallone termina in corner. 

Inizia il secondo tempo con Jo e Neymar pronti a battere!

Per questo secondo tempo, Felipao fa subentrare Willian al posto di Oscar. 

20.20 - Scolari riunisce tutti i suoi giocatori per dar loro delle direttive.

Finito il primo tempo dei supplementari. Ancora nessun gol che sblocchi la partita, le squadre si affideranno al secondo tempo, altrimenti si finirà ai calci di rigore. Partita che sembra interminabile, grande attesa per l'esito di questa prima sfida. 

106' Ammonito Dani Alves.

Un minuto di recupero. 

104' Sanchez e Isla provano a sbloccarsi in area avversaria ma non possiedono la giusta grinta. Vengono bloccati dai difensori della Seleçao.

103' Hulk, instancabile, scarta tre uomini avversari per poi calciare di potenza da fuori area. Parata lodevole del portiere cileno.  

102' Cartellino giallo per Pinilla.

101' Hulk crossa al centro, trova la testa di Oscar che indirizza un buon pallone, bloccato da Bravo. 

99' Jo viene servito splendidamente in area ma non riesce a liberarsi e calciare in porta. 

96' Dani Alves subisce fallo, punizione per il Brasile. 

95' Diaz spreca una punizione con un tiro mal indirizzato.

92' Jo, nel tentativo di recuperare un pallone, entra con la gamba tesa su Bravo. Intervento molto pericoloso. Viene ammonito.

91' Punizione di Neymar deviata da Gutierrez, palla in angolo.

90' Hulk subisce fallo vicino l'area di rigore cilena. Punizione per il Brasile. 

Si inizia con i tempi supplementari!

20.00 Scolari dà le ultime raccomandazioni a Neymar prima di ripartire.

19.59 - 1-1. Si va ai supplementari. Il Cile per ora è il favorito. 

Webb fischia. Il risultato è ancora il parità perciò si giocheranno i tempi supplementari. 

Tre minuti di recupero concessi.

90' Isla sforna un pallone centrale per Aranguiz che non riesce a svincolarsi dalla difesa avversaria. 

Ottima prestazione per Vidal in questo match. 

86' Sostituzione: esce Vidal, entra Pinilla. (Cile)

85' Si scalda Pinilla per il Cile, molto probabilmente avrà modo di giocare gli ultimi minuti di questa partita.

83' Hulk riesce ad infilarsi in area di rigore scartando due avversari e dribblandone un altro, arriva ad un tiro molto preciso e potente, parato prontamente da Bravo. 

82' Cile molto stanco, Brasile in salita.

80' Brivido Neymar che effettua un colpo di testa centrale, afferrato in due tempi da Bravo. 

78' Ritmi più bassi. Le squadre non creano nessuna azione offensiva particolarmente pericolosa.

77' Fallo brusco di Gutierrez su Ramires, il gioco prosegue.

75' Di nuovo Hulk tenta una conclusione, questa volta da fuori area, molto debole.

74' Hulk avanza in velocità passando in mezzo a due avversari. Effettua un tiro in area che viene prontamente spazzato via.

71' Sostituzione: esce Fernandinho, entra Ramires. (Brasile)

69' Il Cile mantiene il possesso palla.

66' Hulk viene atterrato in area di rigore ma l'arbitro stabilisce che si può proseguire.

65' Brasile in difficoltà, Cile sempre più pungente e pericoloso.

64' Parata ottimale di Julio César che ferma un'azione da brivido orchestrata da Aranguiz e Vidal. Il Brasile se l'è vista davvero brutta.

63' Sostituzione: esce Fred, entra Jo. (Brasile) 

61' Gioco molto fluido da parte del Cile, ma ostacolato dai pronti difensori verdeoro.

59' Fallo di Gustavo su Vidal. Il brasiliano entra bruscamente in scivolata sul cileno. Cartellino giallo per lui.

57' Sostituzione: esce Vargas, entra Gutierrez. (Cile)

54' Viene annullato un gol ad Hulk per fallo di mano. Il giocatore brasiliano viene ammonito. 

53' Mena riceve un delizioso pallone, inventa un cross però a vuoto. 

52' Squadre che tentano di svirgolarsi e avanzare ma la partita prosegue con continui capovolgimenti di possesso palla.

49' Occasione per la Seleçao con Fernandinho. Tiro da fuori area che sfila leggermente fuori la porta avversaria. Prima occasione pericolosa in questa ripresa.

47' Punizione per il Cile a causa del fallo ai danni di Vidal.

46' Si riparte subito con Neymar che avanza verso l'area avversaria, ma viene fermato.

Le squadre tornano in campo. Si riparte!

19.00 - Esultanza cilena dopo il gol di Sanchez.

18.59 - David Luiz dopo il gol

Finisce il primo tempo. 1-1. Partita apertissima, ritmi altissimi, le squadre se la giocano alla grande. Impossibile fare pronostici perchè sarà tutto da vedere. Le due squadre sanno ripartire, essere pericolose e arrivare rapidamente nella trequarti avversaria. Migliori in campo finora sono certamente Neymar per il Brasile, il quale ha diretto molto azioni offensive, e Vidal per il Cile. Un Vidal strabiliante che ricopre quasi interamente un ruolo da attaccante. Difatti tenta spesso di arrivare al gol trovandosi davanti il portiere. Stiamo assistendo ad una gara dove è impossibile annoiarsi. 

46' Occasione Cile con Aranguiz! Il giocatore calcia in porta ma viene anticipato dalla scivolata dell'avversario. 

Due saranno i minuti di recupero.

44' Neymar sorprende gli avversari infiltrandosi in area di rigore e tentando un cross al centro che non viene concretizzato.

42' Dani Alves calcia di potenza da fuori area ma la palla finisce in corner.

41' Vidal prova a calciare in scivolata ma viene sorpreso in fuorigioco.

39' Grandissima occasione persa dal Brasile. Neymar riceve palla in area ma viene fermato dai difensori cileni. Subito dopo ci prova Fred ma il pallone si alza sopra la traversa.

36' Due corner per il Brasile che può provare a ristabilire il vantaggio.

35' Alves allarga per Oscar che poi serve il numero 10, Neymar, che col un colpo di testa sfiora di un soffio la porta.

31' GOOOOL SANCHEZ! PAREGGIO. IL GIOCATORE SFRUTTA UN ERRORE DIFENSIVO DI HULK PER UN TIRO DI PRECISIONE CHE FINISCE DRITTO IN RETE.

30' Aranguiz serve Vidal in area ma non riesce ad arrivare alla conclusione. Il Cile si fa pericoloso.

Neymar si rialza un po' dolorante. Il gioco riprende.

28' Neymar subisce fallo da parte di Vidal, intervento durissimo. L'arbitro non sanziona ma il giocatore resta a terra.

24' Neymar servito da Fred avanza più veloce che mai arrivando a calciare un tiro che lascia a desiderare.

23' Il Cile tenta di trovar spazi per arrivare nell'area avversaria, ma il Brasile è piazzato tutto nella propria metà campo.

21' Punizione per il Cile a causa del fallo di Marcelo. 

20' Il Brasile ha acquistato coraggio e pressa più alto, il Cile prova a difendersi.

17' GOOOOOOLLL DAVID LUIZZZ! IL DIFENSORE HA SAPUTO SFRUTTARE UN COLPO DI TESTA DI SILVA PIAZZANDO IL PALLONE IN RETE!

16' Il Cile trema. Neymar in velocità raggiunge l'area avversaria, bravissimo a smarcarsi, tenta di arrivare al tiro, ma viene ugualmente fermato.

14' Una punizione battuta in modo molto flebile dal numero 10 brasiliano. Facile per Bravo. 

13' Calcio di punizione a favore della Seleçao. A battere sarà Neymar.

Hulk viene atterrato in area di rigore avversaria da Isla. L'arbitro fa proseguire, i tifosi si lamentano. 

12' Il Brasile prova a concretizzare un'azione iniziata con Marcelo, ma vengono fermati dalla difesa cilena.

10' Fallo di Hulk su Vidal. Punizione a favore del Cile.

8' Sanchez e Isla provano ad impostare un'azione offensiva ma vengono fermati dalla difesa verdeoro.

Il gioco è fermo, qualche preoccupazione per Neymar, che si dimostra subito pronto a rientrare in campo.

5' Marcelo prova a tirare di sinistro da fuori area, ma invano.

4' Calcio d'angolo per il Brasile. Sta per battere Hulk. 5 saltatori in area.

3' Fernandinho commette fallo su Aranguiz entrando in modo brusco su di lui ma l'arbitro non sanziona.

1' Thiago Silvia commette fallo su Vidal. Punizione cilena.

18.00 - L'arbitro Webb dà inizio a questa partita. Si comincia!

17.55 - E' il momento degli inni nazionali. Si parte con quello cileno!

17.53 - Le squadre stanno per scendere in campo. Nel frattempo abbracci fra Neymar e Sanchez.

17.47 - Il ct cileno ci crede e dice "Qui per fare la storia, pensare di battere la Seleçao non è follia". Anche Scolari è determinato "Siamo all'80% rispetto alla Confederation 2013 ma molto determinati a passare il turno"

17.43 - A supporto dei verdeoro ci sono anche i cosiddetti "supereroi" 

17.35 - Le squadre sono in campo per il riscaldamento. L'atmosfera sia all'esterno che all'interno dello stadio é magica.

17.30 - Sono in minoranza i tifosi cileni. In realtà, sono circa 30.000 ma molti sono rimasti fuori lo stadio.

17.20 - Ecco le formazioni. Confermato Fernandinho al posto di Paulinho. Per la formazione di Sampaoli invece c'è un cambiamento: Valdivia escluso.

17.15 - Gli spogliatoi della squadra di Sampaoli. 

17.10 - Gli spogliatoi della squadra di Felipao.

17.05 - Nel frattempo Dani Alves tagga il compagno di squadra Neymar Jr in una foto scrivendo "Giorni di gloria, giorni di combattimenti"

 

17.02 - Un "mare di giallo" fuori il Mineirao, presenti tantissimi tifosi della Seleçao

16.55 - Foto istantanea dallo stadio Mineirao che inizia ad affollarsi 

16.50 - I tifosi del Brasile sono pronti ad assistere al match degli ottavi di finale

16.45 - Benvenuti alla diretta di Brasile vs Cile. Prima partita degli ottavi di finale della Coppa del Mondo Brasile 2014. Le due squadre si affronteranno allo stadio Mineirão di Belo Horizonte in una gara dove chi sbaglia pagherà, non sono ammessi più errori: chi perde è fuori. L’arbitro Howard Webb dirigerà questo match, il quale ha già arbitrato la gara disputata tra Colombia e Costa d’Avorio il 19 giugno. L’incontro si svolgerà alle ore 18.00 italiane (13.00 locali).

16.35 - Ovviamente i favoriti di questa gara sono proprio i padroni di casa, i brasiliani, che oltre ad esserlo per questo match lo sono anche per la vittoria finale di questi Mondiali. La vittoria dei verdeoro è data a 1.58, d’altra parte la vittoria cilena a 5.60. Il pareggio invece a 4. Vi è una nettissima differenza di quote, prova della convinzione che sarà il Brasile a proseguire verso i quarti. I 3 risultati più pronosticati, in ordine, sono:  il 3-1, il 3-0 ed infine il 2-0 sempre a favore del Brasile. In ogni caso, i pronostici vedono la squadra di Sampaoli uscire sconfitta. 

16.25 - La Roja darà filo da torcere agli uomini di Felipao, perché, al di sopra di quanto ci si aspettasse, è arrivata seconda in un girone tutt’altro che facile. Hanno eliminato i campioni del mondo, gli spagnoli e sono stati sovrastati solo dall’attualmente invincibile Olanda. Invece il Brasile, nonostante abbia ottenuto il primato nel suo girone, ci ha regalato delle prestazioni non proprio ottimali. Però adesso non c’è più tempo per sbagliare e migliorare. Ora bisogna dimostrare sul campo che si è in grado di passare anche ai quarti di finale. Perciò i verdeoro dovranno mettere da parte insicurezze, pressioni e dimostrare di valere tanto quanto i pronostici affermano. 

16.15 - BRASILE. Il Brasile è piazzato in vetta al girone A con 7 punti, reduce da 2 vittorie ed un pareggio. Ma analizziamo caso per caso. La prima partita, contro la Croazia (12 giugno, Arena Corinthians di San Paolo), è stata vinta anche grazie ad un rigore inesistente su Fred. Già in questo primo esordio, i verdeoro non rispecchiano il valore accreditatagli fino a quel momento, al di là del risultato. Prospettive ancor meno rosee appaiono dopo il pareggio contro il Messico, il fatidico 0-0. La squadra di Felipao sperava di rifarsi nell’ultima partita e difatti così è stato. Un risultato netto, un solo protagonista: il Brasile. Battuto il Camerun 4-1. Una partita che ha fatto brillare la stella brasiliana: Neymar ed ha soddisfatto i tifosi e gli stessi giocatori. Insomma, la squadra di Scolari deve trovare stabilità, deve dimostrare che nonostante le titubanze e alcune prestazioni che hanno lasciato a desiderare, è davvero in grado di conquistare la Coppa del Mondo. Quale migliore occasione se non in questo match così importante? 

CILE. Quello che non ci si aspettava però è il percorso eseguito finora dalla squadra di Sampaoli. Ha sorpreso tutti, perché il Cile si è imposto di raggiungere un obiettivo e ci è riuscito: passare agli ottavi. Nonostante si trovasse in uno dei gironi più pericolosi, all’interno del quale tutte le squadre, nell’immaginario, sarebbero state le possibili qualificate, fuorché quella dei cileni. Dopo l’esordio nel match contro l’Australia vinto 3-1, i cileni non si fermano e conquistano anche la seconda vittoria contro i deludenti ex campioni del mondo, un secco 2-0 che ha messo fine all’avventura spagnola. Di qui il loro cammino è stato in discesa, forse troppo, tanto da abbassare un po’ troppo la guardia. Così arriva anche la prima sconfitta: 2-0 contro l’Olanda (piazzata al primo posto). Insomma, la formazione di Sampaoli, ora come ora, non lascia tranquilli gli avversari. Non hanno paura di nessuno e sono pronti a combattere. 

16.05 - Felipao, anche in occasione di questa importante sfida, ha intenzione di non cambiar modulo, che quindi rimarrà uguale ai tre precedenti.  A grandi linee, anche i giocatori schierati saranno gli stessi. Perciò ritroviamo un 4-2-3-1 con Julio Cesar tra i pali, una difesa a quattro con protagonisti Dani Alves a destra, Thiago Silva, David Luiz e Marcelo, terzino sinistro. A centrocampo Luiz Gustavo con Fernandinho, in attacco il tridente composto da Neymar, Hulk e Oscar a sostengo della punta: Fred. L’unica novità certa è lo schieramento di Fernandinho al posto di Paulinho.

Anche per Sampaoli vale lo stesso discorso: squadra che vince non si cambia, difatti non saranno molti i cambi rispetto alle ultime partite. Il ct cileno ha di nuovo a disposizione, dopo la sfida contro l’Olanda, uno dei suoi pilastri: Vidal. “Arturo non ha problemi, è in condizione di giocare e ci sarà” – queste le parole spese dall’allentore per il centrocampista. Molto probabilmente si avrà un 4-3-3 con Bravo in porta, Isla, Medel, Jara e Mena in difesa. Diaz, Vidal e Aranguiz a centrocampo, Sanchez, Valdivia e Vargas in attacco. Preoccupanti, però, sono le condizioni di Medel, colpito da un problema muscolare. “Se si giocasse oggi sicuramente non ce la potrebbe fare, ma la partita è domani, il ragazzo è un guerriero, un tipo particolare, e vorrebbe assolutamente esserci, perciò aspettiamo” – queste le parole di ieri di Sampaoli riguardo la condizione del giocatore. Parole che lasciano intendere una forte voglia di scendere in campo a tutti i costi, quindi probabilmente Medel ci sarà. 

15.55 - Il ct Sampaoli si è espresso riguardo la sfida degli ottavi, incitando i suoi che scenderanno in campo per scrivere la storia. “Il Cile è cresciuto come mentalità, cosicchè giocherà una partita senza paura. Sicuramente la nostra prestazione non passerà inosservata. il Brasile deve soltanto rispettare la sua storia, mentre il Cile deve farla. Sarà una partita in cui bisognerà sfruttare gli spazi più che tenere il possesso palla. Questo è un brasile diverso da quello che solitamente siamo abituati a vedere all'opera. Per via delle caratteristiche dei loro giocatori, giocano con transizioni molto veloci, con lanci lunghi dai difensori agli attaccanti. I difensori devono stare molto attenti a non perder palla. Poi la sete di rivalsa e il coraggio faranno la differenza. Anche se avremo uno stadio contro" Infine ha anche descritto il metodo per poter tenere a bada il gioiellino della Seleçao. “Il modo per fermarlo sarà quello di pressarlo stretto quando riceve il pallone, ma senza fare su di lui una marcatura a uomo".

Scolari d’altra parte esprime il suo disappunto sulle statistiche di gioco e anche un po’ di ansia per questa nuova fase dei Mondiali: “Comincia la fase dell’eliminazione diretta, e sentiamo qualcosa di diverso, perchè non sono più consentiti errori: se ne commetti, sei fuori. Per questo devo curare ogni dettaglio. La storia dice che siamo superiori al Cile? In campo non vanno le statistiche, questo è il Cile del 2014 ed è un’altra cosa. Ma noi vogliamo andare avanti, anche se dall’altra parte c’è un avversario che lavora altrettanto bene. Noi siamo all’80% rispetto alla squadra che l’anno scorso vinse la Confederations Cup e, quanto al Cile, l’arrivo di Sampaoli gli ha dato una nuova dinamica, si sono viste performance molto migliori e i giocatori si sono perfettamente adattati ai nuovi schemi. Sarà una gara molto equilibrata”

15.45 - Questo pomeriggio sarà come sempre presente uno dei giocatori più discussi e più elogiati di questo mondiale. Un giocatore che giorno dopo giorno lascia presagire un grande futuro davanti a sé. Solo 22 anni e una bravura inimitabile. Si tratta dell’attaccante brasiliano Neymar, autore di ben 4 reti (due doppiette), capocannoniere del Mondiale affiancato da Messi e Muller. I tifosi, gli allenatori, ma anche gli stessi compagni si aspettano tanto da lui, che ha dimostrato di saperci fare nei match precedenti, ma che deve dimostrarlo soprattutto ora. Il capitano della Seleçao, Thiago Silva, ad esempio, parla del suo compagno di squadra paragonandolo a Lionel Messi: “Messi è uno dei migliori attaccanti al mondo, uno dei migliori giocatori in generale, Neymar però sta crescendo tanto ed entrerà anche lui nell'Olimpo dei migliori giocatori al mondo, se già non lo è. Tecnicamente è eccezionale. Messi è forse al top, ma Neymar non è lontano".
Anche Felipao, del resto, elogia il suo talento concordando con Silva: "Sono d'accordo con quanto detto da Thiago. Messi è uno dei più grandi, forse il migliore, ma Neymar sta arrivando a quel livello. Chi sarà migliore fra i due potrò dirlo fra 10 o 15 anni. Neymar non gioca per essere il migliore, lui gioca per il Brasile e perchè il Brasile sia Campione del Mondo".

La gara sarà affrontata allo stadio Mineirão di Belo Horizonte, chiamato anche Estádio Governador Magalhães Pinto. E’ il più grande stadio per il calcio nel Minas Gerais, in Brasile. Inaugurato nel 1965, prende il nome dal governatore statale José de Magalhães Pinto, che avviò i lavori. Tra i tifosi l'impianto è noto anche come Gigante da Pampulha. Durante l’anno su questo campo giocano le loro gare casalinghe i club brasiliani del Cruzeiro e dell’Atlético Mineiro. La capienza attuale, messa a disposizione per la rassegna iridata, si aggira intorno ai 60mila posti. 

15.35 - Alexis Sanchez teme l’avvento della partita per paura dei favoritismi arbitrali. “Sono molto contento di giocare con il Brasile, ero al Mondiale del 2010 e credo che questa sia ancora più forte. Possiamo fare la storia. Per me la miglior difesa in questo momento è quella del Brasile. Neymar? Tutti conosciamo le sue qualità, ma ciò che mi preoccupa di più è l'arbitro. Sono molto preoccupato di come condurrà il gioco, mi dispiacerebbe potesse rivelarsi un fattore decisivo domani” – inoltre aggiunge –“ Vogliamo ripeterci contro un'altra delle grandi favorite. Abbiamo avuto un incidente di percorso con l'Olanda. Però il ct ha fatto un po' di turnover perché eravamo già qualificati. Non fa molto testo quella partita che poi è stata decisa soltanto da dettagli. Abbiamo concesso loro cinque minuti e ne hanno saputo approfittare. Contro il Brasile non commetteremo più certi errori.” Rodrigo Pavia, capo dell’ufficio stampa, ribatte “Mi sembrano delle accuse ridicole. Parole che mancano di rispetto all'arbitro Webb, alla Fifa, alla Seleção e al popolo brasiliano. Lo ripeto, ci vorrebbe più rispetto, non risponderemo più sul tema."

Il Brasile gode sempre di un suo grande fan: Ricardo Kakà. Ricardo afferma che la Roja è una squadra ben preparata e che per i suoi verdeoro sarà difficile batterli. “Sono messi molto bene ultimamente, molti di loro giocano in Europa e quindi sono molto più esperti di qualche anno fa. Il loro Mondiale sarà del tutto diverso dagli altri. Nella Confederations Cup dell'anno scorso, una delle partite più difficili per il Brasile fu quella contro l'Uruguay, giocare contro una sudamericana è sempre un problema. Ora poi siamo ai Mondiali, tutte le gare sono difficili e nessuna vittoria è garantita"

15.25 - Il derby sudamericano tra Brasile e Cile ha avuto 68 precedenti: 48 vittorie brasiliane, 7 sconfitte e 13 equi pareggi. Significativi sono gli incontri disputati nuovamente in occasione degli ottavi di finale, nel 1998 e nel 2010. Per i cileni non sono bei ricordi dati i risultati: dapprima 4-1 e 3-0 sempre per i verdeoro. Forse questa sfida sarà l’occasione per rifarsi. Il Brasile ha realizzato 159 gol, i cileni solo 58, con una media totale di 3 gol a partita, quindi sicuramente non resteremo a bocca asciutta. 

15.05 - Nel settembre 1989 al Maracanà ci fu, allo stesso modo, Brasile-Cile. Le squadre si giocano la qualificazione per Italia ’90. Quel match si trasforma in una vergogna per la storia cilena. Il portiere, Roberto Rojas, cade a terra colpito da un petardo. Il portiere viene subito soccorso dai compagni che lo trascinano fuori e iniziano le proteste. Il mondo calcistico si riversa contro il Brasile, ma ben presto si scopre l’insospettabile. Quella scena fu una simulazione bella e buona per regalarsi la qualificazione, perciò il portiere con una lametta si era tagliato il volto da solo. Inutile dire che il portiere fu squalificato a vita e il Cile non potè partecipare ai Mondiali del ’94. Questo derby forse sarà quello del riscatto per i cileni che avranno la possibilità di conquistarsi una vittoria lealmente.

Howard Webb è l’arbitro selezionato in occasione di Brasile-Cile. 42enne (14 luglio del 1971), internazionale dal 2005. Tra i suoi precedenti spiccano la finale di Champions League 2010 e la finale dei Mondiali in Sudafrica. In questa Coppa del Mondo ha diretto Colombia-Costa d’Avorio, terminata 2-1 per i sudamericani. Come guardalinee ci saranno i connazionali Michael Mullarkey e Darren Cann, assistenti fidati di Webb.

Share on Facebook