Porto, arrivano Bruno Martins Indi dal Feyernoord e Tello dal Barcellona

Il Porto preleva dal Feyenoord il difensore della nazionale olandese Bruno Martins Indi e l'ala d'attacco dal Barcellona Cristian Tello. Potrebbero perciò lasciar partire Mangala (che interessa al City dopo la partenza di Lescott, ormai giocatore del WBA).

Porto, arrivano Bruno Martins Indi dal Feyernoord e Tello dal Barcellona
Porto, arriva Bruno Martins Indi dal Feyernoord e Tello dal Barcellona

Martins Indi è l'olandese originario del Portogallo. Quindi per lui la notizia di acquisto da parte del Porto è come un ritorno a casa. Trasferitosi quando aveva tre mesi in Olanda, con la famiglia, Bruno è cresciuto nei Paesi Bassi e non in territorio iberico. La sua carriera da calciatore è comincata presto: a 13 anni è entrato nel Rotterdam. E' proprio il suo club, il Feyenoord, oggi, ad aver comunicato il suo passaggio al Porto: “Bruno Martins Indi si trasferisce a titolo definitivo dal Feyenoord al FC Porto per 7,7 milioni di euro. Il ragazzo firmerà un contratto di quattro anni coi portoghesi, la clausola rescissoria è di 40 milioni di euro". Il difensore della nazionale olandese, fresco del terzo posto al Mondiale (in Brasile ha collezionato sei presenze), ha commentato così: "Credo sia il momento giusto per partire - ha detto al sito del Feyenoord - è un buon affare per il club e una grande sfida per me".

Si attiva a questo punto un effetto domino che porterebbe Mangala dal Porto al City (si dice abbia già effettuato le visite mediche al Bridgewater Hospital ma l'affare potrebbe saltare a causa della fidanzata, e se ciò avvenisse, i Citizens si fionderebbero di nuovo su Benatia). Lescott, 31 anni, quindi, raggiunge il WBA a parametro zero (ufficiale già dall'ultima settimana di giugno).

Non finisce qui il mercato del Porto perché da Barcellona arriva in prestito il 22enne Cristian Tello - ala destra/sinistra  - per due stagioni. I Dragoes hanno comunicato anche l'esistenza di una clausola di riscatto al termine del prestito biennale. I catalani, però, si riservano il diritto di poter annullare l'accordo e il conseguente diritto di riscatto entro la fine della prima stagione.


Share on Facebook