Cerimonia di consegna Pallone d'Oro 2014

Cerimonia di consegna Pallone d'Oro 2014
Cerimonia di consegna Pallone d'Oro 2014

Buonasera e grazie per aver seguito insieme a noi la consegna del Pallone d'Oro 2014, Johnathan Scaffardi e Vavel Italia vi augurano una buona serata. 

Si chiude con l'immagine del vecchio-nuovo Pallone d'Oro la nostra diretta. Una serata in salsa tedesca - Loew, Kellermann, Kessler - con un acuto colombiano - James Rodriguez - e il sigillo portoghese. 

"Spero di eguagliare Messi", questa la sfida di Ronaldo. Con urlo finale. 

20.04 - "Ringrazio mio figlio, la mia famiglia, la mia compagna, tutti quelli che hanno votato per me, Ancelotti, il Presidente del Real e tutti quelli che lavorano nel club". Queste le prime parole di Ronaldo. 

Tre volte Ronaldo quindi, dopo il 2008, dopo il 2013, ora la conferma, a un passo dai 4 titoli di Messi!!

Si apre la busta, sale la tensione.. il vincitore è CRISTIANO RONALDO!!!!

Immagini elettriche per annunciare l'avvento di Henry chiamato a svelare il Pallone d'Oro 2014. Ci siamo, un'ultima carrellata sui nominati, Ronaldo, il favorito, Neuer, l'avversario, Messi, l'outsider. 

Vince Nadine Kessler!!! Il secondo premio al Wolsfburg, dopo quello dell'allenatore Kellermann. Un trionfo tedesco, aggiugendo Loew e in attesa di Neuer!!

Kessler, Marta, Wambach, a chi il trono femminile?

Dall'America il saluto a Neuer, Nowitzki, uno dei più grandi di sempre con la palla a spicchi, lancia un messaggio al portiere.  

19.50 - Ecco Manuel Neuer, l'ultimo nome della ristretta lista di candidati al Ballon d'Or. Guardiola celebra il numero uno. Basterà?

Il vincitore è James Rodriguez!!!!

Superato l'intervallo musicale, sul palco le finaliste al femminile. Gag e sorrisi, tra qualche minuto la premiazione. Nel frattempo chiamato in causa Karembeu. Tocca a lui porgere il premio al vincitore del Puskas FIFA Award. Chi tra James Rodriguez, Van Persie e Roche? 

19.33 - Lahm e Loew sul palco per raccontare la gioia mondiale. La Coppa del Mondo illumina Zurigo, a Germania si erge sul tetto del mondo. Vincere, e continuare a farlo, anche cambiando. Questo il diktat di Loew. 

Aimar per Messi, il messaggio dell'ex Benfica, ora River, per il connazionale.

Dopo Ronaldo, ecco Messi. La presentazione della Pulce nelle parole di Luis Enrique. 

Emergono nel frattempo le cifre. Oltre il 30% di voti per Loew, il 22% per Ancelotti, terzo Simeone col 19%. 

19.19 - Fair Play Award a tutti i volontari degli eventi FIFA.

Vince Loew, il Mondiale pesa più della Decima, battuto Ancelotti! Cede il passo anche il Cholo Simeone. 

Ora la sfida al maschile..

19.05 - Miglior tecnico di squadra femminile è Ralph Kellermann, guida del Wolsfburg, vincitore dell'ultima Champions. 

I messaggi di Ancelotti e Rafa Nadal per il portoghese. 

Tocca a C.Ronaldo, il primo nominato tra i tre contendenti, il campione in carica, il primo a salire sul palco, applausi per CR7!

Un riconoscimento per il giornalista giapponese Kagawa:

L'undici del 2014 disposto in campo:

Ronaldo, Messi e Robben chiudono la squadra dei sogni del 2014. 

Un centrocampo di assoluta qualità. Iniesta e Di Maria con Kroos. 

Si compone il quartetto difensivo. Presente la coppia del Psg, David Luiz - Thiago Silva, con loro Sergio Ramos, sempre decisivo, e Philippe Lahm, simbolo della Germania di Loew e del Bayern di Pep. 

18.38 - Si comincia a costruire il miglior 11 del 2014. Tra i pali Manuel Neuer, presente nei papabili anche il nostro Buffon. Successo ovvio per il tedesco. Scorrono le immagini che raccontano l'annata straordinario dell'estremo difensore del Bayern. 

Ricordiamo che l'irlandese Roche milita in un campionato di seconda serie e ha realizzato la sua rete di fronte a pochissimi spettatori, ripresa dal tecnico della squadra avversaria. Storia di sport. 

Vengono ora trasmessi dieci gol, i più belli, selezionati. Il gruppo è già stato ristretto, come sappiamo a tre - J.Rodriguez, Roche, Van Persie - ma è possibile ammirare qualche prodezza in più. 

18.30 - Otto i premi consegnati nella serata di Zurigo. Sul palco i tre prentendenti al Pallone d'Oro maschile e le tre ragazze giunte a giocarsi il trofeo al femminile.  

18.23 - Si chiude il discorso di apertura di Blatter. Si avvicina il momento atteso, tra poco si assegnano gli ambiti premi. 

Qualche statistica nel frattempo su Manuel Neuer:

"Questa sera siamo un pò tutti francesi", da brividi Blatter in apertura. 

18.20 - Siamo giunti al momento più atteso, prende parola Joseph Blatter e il primo commento, in francese, è in ricordo del dramma corso lungo le strade di Parigi nei giorni scorsi. Un messaggio di pace, di lotta al terrorismo, anche il calcio, anche il Pallone d'Oro, nato in Francia, si unisce alla battaglia intrapresa dall'Europa. 

18.20 - Ecco Messi, riuscirà il genio argentino a rovesciare il pronostico, come già nel 2010?

18.10 - Infine, quello che maggiormente è piaciuto alla Redazione di Vavel Italia: James Rodriguez elimina l'Uruguay dal Mondiale con una super prodezza

18.05 - Il super gol di Robin Van Persie contro la Spagna al Mondiale brasiliano

18.00 - Iniziamo con Stephanie Roche

Vi proponiamo adesso i tre gol in lizza per il Puskas Award.

17.50 - Manca ormai pochissimo all'inizio della cerimonia. Tantissime le stelle presenti: da Henry a Del Piero, da Gullit a Seedorf. Ecco Del Piero insieme a Manuel Neuer

Eccolo CR7, il grande favorito. Come sempre impeccabile anche nel look


 

Sale l'ansia per Cristiano Ronaldo, ecco il suo ultimo tweet

Per Rooney sarà Ronaldo il vincitore del Pallone d'Oro, mentre Van Persie si aggiudicherà il Puskas Award.

Del Piero: "Mai come questo anno possono vincere tutti e tre i finalisti. Non vorrei essere un giurato, perchè sarà davvero difficile decidere a chi debba andare il Pallone d'Oro. Sarebbe bello però veder vincere Neuer".

Simeone ai microfoni di Sky: "Un piacere essere nei tre allenatori migliori dell'anno. Non so se sono il migliore, ma devo la mia nomination soprattutto ai miei ragazzi".

Un trio di campioni tedeschi: Nadine Kessler tra Toni Kroos e Philipp Lahm

Ecco invece Staphanie Roche, finalista per il Puskas Award insieme a Van Persie e James Rodriguez:
 

17.30 - Il pensiero di Ronaldo, Neuer e Messi sull'eventuale terzo Pallone d'Oro per CR7:

Ronaldo: "Non è importante vincerne tre. Importante in carriera è la combinazione dei fattori che portano a vincerli. Mi piacerebbe scrivere la storia e penso che lo farò. Sono tra i migliori tre da otto anni consecutivi: vogliamo vincere tutti e tre e tutti e tre lo meriteremmo per quanto fatto nel 2014. Già essere nominato mi rende felice e orgoglioso".

Messi: "Cristiano ha fatto cose pazzesche la scorsa stagione. E' stato straordinario".

Neuer: "Posso solo confermare. Ha giocato in maniera spettacolare e fa tanti assist oltre che gol a valanga. Sappiamo tutti che è un fuoriclasse mondiale".

Clarence Seedorf ai microfoni di Sky: "Vista la sfida tra Neuer e Ronaldo, penso che Neuer sia una sorta di rivoluzionario di questa era di calcio. Forse meriterebbe il premio. Per quanta riguarda l'allenatore Ancellotti dovrebbe essere una spanna davanti agli altri".

17.25 - Le impressioni dei tre finalisti sul Mondiale brasiliano:

Ronaldo: "Il Mondiale è stato davvero ben organizzato, senza grossi problemi. Ha vinto la Germania ed era la squadra migliore. Molto bene anche l'Argentina. Male per il Portogallo, ma è stato un buon Mondiale. Non vince sempre la squadra migliore al Mondiale ma la Germania in Brasile è stata la squadra più consistente e volenterosa. Noi abbiamo commesso errori e speriamo che ci siano di lezione per le prossime volte".

Messi: "E' stato un buon torneo, senza grossi problemi, in cui tutto è filato liscio".

Neuer: "Il calcio è migliorato, squadre più piccole stanno diventando migliori. E' stato davvero divertente giocare il Mondiale e vincerlo è meraviglioso".

17.20 - I tre finalisti hanno partecipato ad una breve conferenza stampa, che ha preceduto la premiazione di alcune ore. Vi riportiamo qui le dichiarazioni più importanti. Ecco Neuer, Messi e Ronaldo.

17.15 - Arrivata una delle candiadate al titolo di miglior allenatore di calcio femminile, Maren Meinert:

E' iniziato il "Red Carpet", si attendono le stelle e il gotha del calcio mondiale:

Sono loro a contedersi il Pallone d'Oro, ecco i tre finalisti:

17.00 - Buona sera amici di Vavel Italia, e benvenuti alla diretta testuale della consegna del Pallone d'Oro 2014. L'attesa è finita e alle 19 da Zurigo tutti sapremo chi tra Lionel Messi, Cristiano Ronaldo e Manuel Neuer sarà eletto il miglior giocatore dell'anno. Ci siamo dunque e la giuria chiamata anche quest'anno a votare le proprie preferenze si è dovuta attenere ai soliti quattro criteri: prestazione individuale e di squadra (titoli vinti); classe (talento e correttezza); carriera; personalità e carisma. Si vocifera che l'unica certezza sia il terzo posto di Messi, ma staremo a vedere. A far da cornice poi alla premiazione per il miglior giocatore dell'anno ci saranno tanti altri premi, tra i quali spicca il miglior allenatore mondiale del 2014.

FIFA Ballon d'Or, per un calciatore il massimo riconoscimento individuale. Pur immerso in una perenne contraddizione, esente da criteri identificativi chiari, attraverso cui fissare paletti e sfogliare nomi e pretendenti, il Pallone d'Oro conserva intatta la sua aura di grandezza. I più grandi si danno appuntamento a Zurigo per togliere il velo all'edizione più incerta degli ultimi anni. Per la prima volta, da molto tempo, non è solo Messi - Ronaldo. C'è un portiere, merce rara in manifestazioni di questo tipo, che a buon diritto rivendica il diritto di essere della partita. Manuel Neuer è per molti, tra addetti ai lavori ed ex calciatori, il profilo adatto per alzare il trofeo. Simbolo della Germania giunta in Brasile sul tetto del Mondo, estremo difensore in grado non solo di proteggere la porta, ma anche, con frequenza sempre maggiore, di trasformarsi in difensore aggiunto. Il Bayern di Guardiola, con la Bundes da tempo in saccoccia, poggia sulle mani potenti, enormi, di Neuer, leader, fuoriclasse. Eleggere Neuer, per svoltare, in maniera drastica, rispetto alla consuetudo del Ballon d'Or. Qui vincono e si sfidano gli uomini gol, i giocolieri, gli amanti dei numeri e dei record. Neuer non è "personaggio", non è televisivo, è solo un professionista. Difficile apprezzarne le doti in uno spot, o oltre il campo. L'immagine è quella di un ragazzo pulito, lontano da luci della ribalta e polemiche. 

Accanto a Neuer, gli eterni sfidanti, Messi e Cristiano Ronaldo. CR7 è la macchina perfetta. Gioca sempre, segna di più. Non ha limiti, non conosce limiti. L'espressione più alta del Real è Cristiano. Un organico di stelle, guidato da una super stella. La "Decima" è il biglietto da visita di Ronaldo, l'apoteosi Champions e i 31 gol di questo inizio di stagione il motivo per il quale assegnargli questo Pallone d'Oro. Non può vantare un Mondiale Cristiano, che in Brasile è giunto sfibrato, zoppicante, alla testa di un gruppo senza occasioni di successo. Ronaldo "chiama" Neuer e ricorda la disfatta tedesca nella semifinale col Madrid. Mostra cifre irreali e medie leggendarie, insegue il terzo titolo, per avvicinare Messi e la storia. Campione nel 2008 e nel 2013, ora la possibile terza volta, lanciato da Florentino, presidente e mentore di Cristiano, contro Platini e il Mondo che vuole Neuer

A fare da cornice alla consegna del Pallone d'Oro, ci saranno anche tanti altri premi, e non di minore importanza. Verrà assegnato il premio come miglior allenatore, quello per la rete più bella, e verrà anche annunciata la Top11, ovvero la miglior formazione schierabile in questo 2014. Tutti i premi verranno attribuiti anche al mondo del calcio femminile, che nel Puskas Award (premio alla rete più bella), parteciperà insieme ai colleghi uomini. Andiamo a vedere quali sono i personaggi in lizza per aggiudicarsi questi prestigiosi premi. 

A sfidarsi per il Pallone d'Oro femminile ci saranno la brasiliana Marta, la tedesca Nadine Kessler e la statunitense Abby Wembach. Sembra essersi defilata la vincitrice dello scorso anno, Nadine Angerer, portiere della Germania.

A contendersi il titolo di miglior allenatore mondiale 2014 saranno Carlo Ancellotti (vincitore della Champions con il Real), Joachim Loew (vincitore del Mondiale Brasiliano con la super Germania), e Diego Pablo Simeone (autentica sopresa del 2014).

Sarà quindi rappresentata anche l'Italia in questa premiazione, da uno degli allenatori più vincenti dell'ultimo decennio, Carlo Ancellotti. 

Sul podio come migliori allenatori di calcio femminile del Mondo sono finiti i tedeschi Ralf Kellermann e Maren Meinart, ed il giapponese Norio Sasaki.

Infine si contenderanno il Puskas Award, ovvero il titolo di gol più bello dell'anno James Rodriguez (gol spettacolare al volo contro l'Uruguay ai Mondiali), Robin Van Persie ( gol di testa in tuffo contro la Spagna) ed infine, unica donna a partecipare, Stefanie Roche che ha entusiasmato tutti con la sua prodezza.

Ecco l'albo d'oro del premio Pallone d'Oro:
1956: Stanley Matthews (Ing)
1957 Alfredo Di Stefano (Spa)
1958: Raymond Kopa (Fra)
1959 Alfredo Di Stefano (Spa)
1960: Luis Suarez (Spa)
1961: Omar Sivori (Ita)
1962: Josef Masopust (Cze)
1963: Lev Yashin (Urss)
1964: Denis Law (Sco)
1965: Eusebio (Por)
1966: Bobby Charlton (Ing)
1967: Florian Albert (Ung)
1968: George Best (Nir)
1969: Gianni Rivera (Ita)
1970: Gerd Muller (Ger)
1971: Johan Cruyff (Ola)
1972: Franz Beckenbauer (Ger)
1973: Johan Cruyff (Ola) 1
974: Johan Cruyff (Ola)
1975: Oleg Blokhin (Urss)
1976: Franz Beckenbauer (Ger)
1977: Alan Simonsen (Dan)
1978: Kevin Keegan (Ing)
1979: Kevin Keegan (Ing)
1980: Karl-Heinz Rummenigge (Ger)
1981: Karl-Heinz Rummenigge (Ger)
1982: Paolo Rossi (Ita)
1983: Michel Platini (Fra)
1984: Michel Platini (Fra)
1985: Michel Platini (Fra)
1986: Igor Belanov (Urss)
1987: Ruud Gullit (Ola)
1988: Marco van Basten (Ola)
1989: Marco van Basten (Ola)
1990: Lothar Matthaeus (Ger)
1991: Jean Pierre Papin (Fra)
1992: Marco van Basten (Ola)
1993: Roberto Baggio (Ita)
1994: Hristo Stoichkov (Bul)
1995: George Weah (Lbr)
1996: Matthias Sammer (Ger)
1997: Ronaldo (Bra)
1998: Zinedine Zidane (Fra)
1999: Rivaldo (Bra)
2000: Luis Figo (Por)
2001: Michael Owen (Ing)
2002: Ronaldo (Bra)
2003: Pavel Nedved (Cze)
2004: Andrei Shevchenko (Ucr)
2005: Ronaldinho (Bra)
2006: Fabio Cannavaro (Ita)
2007: Kaka' (Bra)
2008: Cristiano Ronaldo (Por)
2009: Lionel Messi (Arg)
2010: Lionel Messi (Arg)
2011: Lionel Messi (Arg)
2012: Lionel Messi (Arg)
2013: Cristiano Ronaldo (Por).

Calcio Internazionale