Mondiale Under 20: il girone B

Nel secondo raggruppamento del Mondiale Under 20 che analizziamo la scena è monopolizzata dall'Argentina di Giovanni Simeone e Angel Correa, campionessa al Sudamericano di categoria. Le sorprese sono dietro l'angolo però: il Ghana di Donsah, il gruppo dell'Austria e l'outsider senza paura Panama possono stupire.

Mondiale Under 20: il girone B
Immagine di Mondopallone

Riprendiamo il nostro viaggio alla scoperta dei girone del Mondiale Under 20, ormai prossimo a prendere il via domenica. Ieri abbiamo analizzato un girone imprevedibile come quello A, oggi passiamo ad uno dal livello molto più alto come quello B.

Partecipanti : Argentina, Ghana, Austria, Panama

Argentina:

Sarà probabilmente uno dei gironi più equilibrati e competitivi ma la favorita rimane pur sempre l'Argentina, dominatrice del calcio a livello di Under 20. La selezione sub-20 albiceleste ha infatti vinto 5 degli ultimi 10 Mondiali sub-20 disputati e si presenta in Nuova Zelanda da favorita, avendo tra l'altro ritrovato il successo al Sudamericano Sub 20 nel 2015 dopo cinque edizioni a secco (di cui tre vinte dagli acerrimi nemici brasiliani). La selezione di Grondona questo inverno ha sbaragliato la concorrenza nel girone iniziale (9 punti in 4 gare) ma sopratutto nell'Hexagonal finale (13 in 5). Lettaralmente trascinata dai gol di Giovanni Simeone (9, praticamente uno a gara) non dovrebbe incontrare difficoltà nel qualificarsi agli ottavi, ai quali accedono le prime due di ogni girone e quattro delle sei migliori terze. Il gruppo per Nuova Zelanda 2015 è in gran parte composto da coloro che hanno trionfato in Uruguay il Sudamericano: i principali assenti rispetto ai convocati di allora sono Sebastian Driussi e Lucio Compagnucci. Ci sarà il colchonero Angel Correa (4 gol al Sub 20) mentre la principale new entry è Emiliano Buendìa, trequartista del Getafe entrato quest'anno in prima squadra (10 presenze quest'anno coi madrileni).

Giovanni Simeone esulta con un suo compagno. 

Qualificazioni: vincitore del Sudamericano Sub 20 2015
Miglior risultato: campione nel '79, nel '95, nel '97, nel '01, nel'05 e nel '09.
Più giovane: Rodrigo Moreira
Capitano: Correa
Allenatore: Grondona
Calendario: Panama (30 maggio), Ghana (2 giugno), Austria (5 giugno)
Avvicinamento: Tahiti - Argentina 3-1 (Correa) , Tahiti - Argentina 1-4 (Correa, Gio Simeone, Monteseirin, Buendìa)

Convocati

Portieri: Augusto Batalla (River Plate), José Devecchi (San Lorenzo), Agustin Rossi (Estudiantes de la Plata);

Difensori: Emmanuel Mammana (River Plate), Lucas Matias Suarez (Quilmes), Tiago Casasola (Fulham), Leandro Vega (River Plate), Facundo Monteseirin (Lanus), Rodrigo Moreira (Independiente);

Centrocampisti: Nicolas Tripichio (Velez Sarsfield), Andres Cubas (Boca Juniors), Leonardo Rolon (Velez Sarsfield), Tomas Martinez (River Plate), Daniel Ibanez (San Lorenzo), Alejandro Romero Gamarra (Huracan); 

Attaccanti: Cristian Espinoza (Huracan), Giovanni Simeone (River Plate), Angel Correa (Atletico Madrid), Cristian Pavon (Boca Juniors), Maxi Rolon (Barcellona B), Emiliano Buendia (Getafe)

Le stelle:

  1. Emmanuel Mammana : giovane promessa del River, difensore centrale ma anche terzino, fisico importante, interessa in Europa 
  2. Giovanni Simeone, centravanti : il figlio del Cholo ha messo a segno 9 gol nel Sudamericano Sub 20, nel River ne ha davanti parecchi (Teofilo Gutierrez, Rodrigo Mora, Cavenaghi) ma il futuro è suo
  3. Angel Correa, seconda punta : capitano e trascinatore, nel Sub 20 4 gol e 4 assist in 8 partite giocate. Nelle due amichevoli con Tahiti due gol. Basta?
  4. Tomas Martinez : trequartista dall'ultimo passaggio come testimoniano i 4 assist in appena sette partite del Sudamericano Sub 20
Angel Correa scappa anche a questo povero centrocampista avversario

Ghana: 

Grande blasone per una delle Nazionali più talentuose a livello Under 20 se si guarda al continente africano. I ghanesi sono un'habituée del torneo, avendo partecipato a sette delle ultime dodici edizioni. Quello delle Black Stars è un vivaio molto florido nell'ultimo decennio: cinque podi nelle ultimi undici Mondiali ed addirittura campioni nel 2009 davanti al Brasile di Ganso, Kardec ed Alex Teixeira. Per ricreare un humus simile a quello del 2009 il Ghana ha messo a capo dell'Under 20 l'allora CT Tetteh, che portò appunto in trionfo i vari Andre Ayew, Badu, Jonathan Mensah ed Inkoor oltre che al miracolato Adiyah (pallone d'Oro, scarpa d'Oro e capocannoniere ad Egitto 2009), passato dal Milan poi senza lasciar traccia. Il Ghana si è qualificato al Mondiale grazie al terzo posto nella Coppa d'Africa Under 20 del 2015, terminato in semifinale per mano della Nigeria, che qualche giorno dopo sarebbe stata incoronata campione per la settima volta. Nonostante il terzo posto nella Coppa d'Africa Under 20 la squadra è stata rivoluzionata: ben sette new entry, quasi tutti saltati all'occhio del C.T. per la ribalta che si sono guadagnati in Europa, anche grazie al Red Bull Ghana, accademia con sede a Sogakope che seleziona i migliori giovani ghanesi e gli spedisce in giro per l'Europa a far fortuna. Da valutare quindi che tipo di apporto potranno dare alla squadra gente come Ati e Atanga promessi sposi del RB Salisburgo che li ha prestati per mezza stagione al Liefering (B austriaca) dove hanno potuto giocare. Stesso discorso per Osei che ha giovato del prestito dal Paços al Madeira per mettere a segno tre gol in B portoghese. Ma i nomi più importanti dei rookie sono quelli di Donsah (nel mirino della Juve, protagonista di un'ottima stagione con il Cagliari) ed Emmanuel Boateng (addirittura 21 presenze con il Rio Ave che ha fatto l'EL) e Kpozo.

Emmanuel Boateng del Rio Ave

Qualificazioni: terzo alla Coppa d'Africa 2015 Under 20
Miglior risultato: campioni ad Egitto 2009
Più giovane : Kingsley Fobi (16 anni)
Capitano: ?
Allenatore: Sellas Tetteh 
Calendario: Austria (30 maggio), Argentina (2 giugno), Panama (5 giugno)
Avvicinamento: Ghana - Portogallo 0-1

Convocati

Portieri: Lawrence Ati-Zigi (Liefering), Kwane Baah (Heart of Lions), Mutawakilu Seidu (Hearts of Oak); 

Difensori: Emmanuel Ntim (Valenciennes U19), Joseph Bempah (Hearts of Oak), Joseph Aidoo (Inter Allies), Joseph Adjei (Wa All Stars), PaPatrictrick Kpozo (Inter Allies), Patricks Asmah (Brong Ahafo Stars), Kingsley Fobi (Tema Youth); 

Centrocampisti: Kofi Yeboah (Wa All Stars), Yaw Yeboah (Right to Dream Academy), Godfred Donsah (Cagliari), David Atanga (Liefering, in prestito dal Red Bull Salisburgo), Clifford Aboagye (Granada B), Abraham Attobrah (New Edobiase);

Attaccanti: Samuel Tetteh (West African Football Academy), Prosper Kassim (Inter Allies), Barnes Osei (Uniao Madeira, in prestito dal Paços de Ferreira), Emmanuel Boateng (Rio Ave), Benjamin Tetteh (Dreams FC)

Le stelle: 

  1. Godfred Donsah : non c'è bisogno ve lo presenti. E' alla prima convocazione in Nazionale 
  2. Emmanuel Boateng : velocissimo, prima punta ma anche ala, dovrà vincere la concorrenza di Ben Tetteh davanti ma ci puntiamo
Donsah, alla prima chiamata in Nazionale

Austria:

Occhio a questa Austria, che seppure sembri esser priva del suo miglior giocatore potrebbe sorprendere. Non per niente la squadra di Heraf è giunta fino in semifinale dell'Europeo Under 19 edizione 2014, sconfitta solo dalla Germania futura campionessa. Ci vuole comunque qualcosa per arrivare in fondo anche se non hai trovato davanti a te grossi ostacoli (ha eliminato nella prima fase di qualificazione all'Europeo Kazakistan e Finlandia, nella fase élite Russia, Romania e Norvegia ed all'Europeo Ungheria ed Israele). L'Austria Under 20 è alla terza qualificazione nelle ultime cinque rassegne, a dimostrazione della ripresa giovanile in Austria, dove erano state fallite le qualificazioni al Mondiale Under 20 dall'83. Sarà difficile ripetere il quarto posto del 2009 (era la Nazionale di Hoffer, Junuzovic, Prodl ed Harnik), sopratutto senza quel Bytyqi che sopra abbiamo indicato come miglior giocatore austriaco e che purtroppo non sarà parte della spedizione. Il trequartista di proprietà del City (5 gol nella prima parte di stagione in PL U21) è passato in prestito a gennaio al Cambuur (Eredivisie) dove si è rotto i legamenti e ha rinunciato alle ultime partite di campionato da titolare. Per capire quanto fosse importante basti pensare che Bytyqi aveva messo a segno 9 gol in 12 presenze con l'U19. Adesso l'Austria punterà tutto sulla fase difensiva, che gli ha permesso di subire appena 6 gol in 8 partite fra Europeo U19 e qualificazioni ad esso prima di incrociare la Germania, che gliene ha messi quattro.

A sinistra Bytyqi, assente illustre dell'Austria

Qualificazioni: semifinalista ad Euro Under 19 2014
Miglior risultato: quarto posto nel 2007
Capitano : ?
Più giovane: Lienhart, Gruber e Laimer (18 anni)
Allenatore: Heraf
Calendario: Ghana (30 maggio), Panama (2 giugno), Argentina (5 giugno)
Avvicinamento: Austria U20 - Messico U20 3-1 (Grillitsch, Gruber, Gosweiner), Nuova Zelanda U20 - Austria U20 2-4 (Gschweidl, Gschweid, Grillitsch, Blutsch) 

Convocati:

Portieri: Tino Casali (Austria Vienna), Stefan Mitmasse (Horn), Johannes Kreidl (Amburgo II); 

Difensori: Daniel Rosenbichler (Admira Wacken II), Philipp Lienhart (Real Madrid Castilla, in prestito dal Rapid Vienna II), Lukas Gugganig (Liefering, in presito dal Red Bull Salisburgo), Micheal Bradner (Liefering), Patrick Puchegger (Bayern Monaco II), Alexander Joppich (Liefering); 

Centrocampisti: Marcus Maier (Admira Wacken II), Peter Michorl (LASK Linz, in prestito dal Rapid Vienna), Markus Blutsch (Admira Wacken), Andreas Gruber (Strum Graz), Konrad Laimer (Red Bull Salisburgo), Francesco Lovric (Stoccarda II), Martins Rasner (Liefering), Florian Grillitsch (Werder Brema II); 

Attaccanti: Jakob Kreuzer (SV Ried), Valentin Grubeck (Horn, in prestito da Austria Vienna II), Bernd Gschweidl (Grodig), Thomas Gösweiner (Admira Wacken II).

Le stelle: 

  1. Andreas Gruber: ala capace di giocare su entrambi i fronti di centrocampo, l'unico della truppa a giocare a buoni livelli. E' infatti arrivato terzo con lo Sturm Graz in Austria da titolare
  2. Florian Grillitsch: giocatore polivalente, può giocare ovunque in attacco. Quest'anno col Werderb Brema II ha vinto la Regionnaliga Nord con 7 gol e 6 assist davanti al Wolfsburg II di Zawada ed Avidijaj
Griullitsch in azione con il Werder Brema II, l'anno prossimo sarà in prima squadra

Panama:

Bella la storia di questa Nazionale, che dal nulla ha saputo conquistarsi qualcosa. La storia parte il 17 Luglio scorso quando Panama comincia le qualificazioni alla Concacaf Under 20 nel girone centro americano. Sono in sette, se ne qualificano quattro ed il blasone suggerisce che ad essere eliminate saranno Nicaragua, Belize ed appunto Panama. Quelli invece arrivano primi, con quattro punti su El Salvador ed Honduras, e passano. Vanno alla CONCACAF Under 20 e si beccano la più difficile delle nord-americane, gli USA, nel girone da sei che porta la prima a giocarsi la finale con la prima del Gruppo B e seconda e terza a giocarsi due play-off con seconda e terza dell'altro gruppo per accedere al Mondiale U20. Panama parte bene: batte Aruba. Contro gli USA la sorpresa: Panama vince ed è prima nel girone. Seguono altre tre vittorie e Panama si va a giocare la finale con il Messico, primo nell'altro girone. 1-1 ai regolamentari, la favola Panama continua. 1-1 ai supplementari e poi la beffa, ai rigori vince il Messico. Ma quella di Panama è comunque una vittoria. Pipino ha guidato i suoi alla prima finale CONCACAF e li guiderà al quinto Mondiale U20 della storia panamese. La sua squadra è tremendamente tosta: fra qualificazioni e torneo ha perso una partita, ha seganto 28 gol in 12 partite, subendone solo uno nel torneo finale.Fra le sue fila annovera il miglior portiere della competizione, Jaime de Garcia, l'MVP del torneo, Luis Pereira, uno dei cinque vice-capocannonieri, Ismael Diaz (capo-cannoniere delle qualificazioni centrali, tra l'altro) e 5/11 della miglior formazione del torneo. Con queste credenziali Panama si presenta al Mondiale Under 20, chissà che anche qui non possano sorprenderci.

L'autore del miracolo Panama: Pipino

Qualificazioni: finalista a CONCACAF U20 2015
Miglior risultato: terzo posto nel girone iniziale a Colombia 2011
Capitano : ?
Più giovane: Adalberto Carasquilla (16 anni)
Allenatore: Pipino
Calendario: Argentina (30 maggio), Austria (2 giugno), Ghana (5 giugno)
Avvicinamento : /

Convocati: 

Portieri: Jaime de Gracia (Tauro), Martin Melendez (San Francisco), Pedro Campos (Deportivo San Miguelito); 

Difensori: Chin Hormechea (Arabe Unido), Kevin Galvan (Sporting San Miguelito), Micheal Murillo (San Francisco), Fidel Escobar (Sporting San Miguelito), Cristopher Bared (Villanova Wildcats), Jesus Araya (Tauro); 

Centrocampisti: Francisco Narbon (James Madison Dukes), Julian Velarde (Chorrillo), Luis Pereira (Arabe Unido), Jhamal Rodriguez (Chorrillo), Adalberto Carrasquilla (Tauro), Edson Samms (Sporting San Miguelito), Justin Simons (Sporting San Miguelito); 

Attaccanti: Ismael Diaz (Tauro), Ervin Zorrilla (San Francisco), Carlos Small (Deportivo San Miguelito), Jesus Gonzalez (Deportivo San Miguelito), Ruben Barrow (Tauro).

Ismael Diaz, bomber di Panama, al centro

Le stelle:

  1. Jaime de Garcia: classe '96, il miglior portiere CONCACAF U20
  2. Luis Pereira, anche lui classe '96, lui invece è stato l'MVP della Concacaf U20 
  3. Ismael Diaz: lui addirittura del '97, nella CONCACAF ha segnato a mezzo mondo

Share on Facebook