Live Messico - Bolivia in risultato Copa America 2015 (0-0)

Live Messico - Bolivia in risultato Copa America 2015 (0-0)
Messico
0 0
Bolivia
Messico: (5-3-2): J. Corona; Flores, Dominguez, Marquez (Aquino, min.64), Ayala, Aldrete; Medina (Montes, min.80), Güemez, J. M. Corona; Herrera (Jimenez, min.60), Vuoso.
Bolivia: (4-4-2): Quiñonez, Hurtado, Raldes, Zenteno, Morales, Bejarano, Chumacero, Campos (Escobar, min.71), Smedberg, Moreno, Pedriel (Bejarano, min.85).
ARBITRO: Caceres. Ammoniti: Bejarano, min.31. Escobar, min.88. Flores, min.89.

Erika Di Bello e VAVEL vi ringraziano per aver seguito la diretta insieme a noi e vi augurano una buonanotte.

Termina 0-0 l'incontro tra Messico-Bolivia, un pareggio abbastanza giusto dato il dominio della Bolivia, vistosi nel primo tempo e, viceversa, del Messico nella ripresa. Entrambe le squadre hanno avuto svariate occasioni per andare a segno, ma nessuna delle due ha saputo sfruttarle come si deve. Adesso le nazionali di Messico e Bolivia hanno conquistato un punto e si trovano a 2 punti in meno rispetto al Cile nel girone A, ultimo invece è l'Ecuador. 

90' + 3 Punizione per il Messico, ultima chance.

4 minuti di recupero.

89' Cartellino giallo anche per Flores.

88' Ammonizione per Escobar per un fallo su Aquino.

86' Morales rimane dolorante a terra dopo un brutto scontro. Medicazioni per lui.

85' Cambio nella Bolivia: entra Bejarano per Pedriel.

83' Il Bolivia si salva per un pelo! Vuoso colpisce un pallone non complicato in area di rigore, ma la Bolivia riesce a respingerlo in qualche modo!

80' Cambio nel Messico: entra Montes per Medina.

76' Messico in assedio, la nazionale di Herrera tenta in tutti i modi di persistere nella trequarti avversaria.

72' Guemez sbaglia la conclusione dal limite dell'area, sbagliando lo stop del pallone ricevuto. 

71' Sostituzione per la Bolivia: entra Escobar per Campos.

70' Conclusione molto flebile di Campos che si trasforma in un semplice passaggio al portiere.

67' Messico vicinissimo al vantaggio! Vuoso crossa in area di rigore favorendo un gran colpo di testa di Jimenez, che per poco non entra in rete!

64' Cambio per il Messico: esce Marquez per Aquino. 

62' Tentativo rasoterra di Moreno, il pallone termina lateralmente la porta.

60' Primo cambio del match: nel Messico entra Jimenez per Herrera. 

57' Conclusione di Corona dal limite dell'area, il pallone termina alto sulla traversa.

54' Corona tenta un cross in area di rigore, ma ancora una volta la difesa della squadra di Soria spazza via il pallone.

49' Tentativo di Corona da posizione defilata, la difesa boliviana respinge. 

47' Chumacero cammina dolorante per il campo dopo un colpo ricevuto alla caviglia.

E' cominciato il secondo tempo!

2.30 - Alcune foto dal match.

Il primo tempo termina 0-0, questa prima parte del match è cominciata con l'assedio del Messico, che si è mostrato tecnicamente superiore e con più identità di gioco, ma questo varrà per poco poiché La Verde non avrà un atteggiamento passivo per tutta la durata dei 45 minuti ma sarà proprio la nazionale di Soria a prendere il sopravvento. Le migliori occasioni le ha avute proprio la Bolivia prima al 14' con una conclusione di Pedriel che sembrava un gol fatto, ma sfortunatamente colpisce il palo. Ancora al 42esimo il portiere messicano Corona viene messo largamente alla prova e si ritrova a dover fare un salvataggio miracoloso su un perfetto tiro di Campos, infine Raldes stava quasi per insaccare il pallone in rete con un colpo di testa. La nazionale di Herrera si è vista più spenta e passiva nell'ultima mezz'ora, vedremo come reagirà nel secondo tempo. 

1 minuto di recupero. 

44' Tentativo di Flores in area di rigore smorzato però dalla difesa boliviana. 

43' Colpo di testa di Raldes che sfiora la porta di Corona. 

42' Pericolosa conclusione di Campos dalla lunga distanza! Il tiro è ben indirizzato e dotato della giusta potenza, ma Corona effettua una miracolosa parata!

40' Rimane a terra dolorante Chumacero per un colpo subito al piede. 

35' Buon pallone messo in area di rigore da Campos, la difesa messicana riesce ad avere la meglio e partire in contropiede.

31' Primo cartellino del match per Bejarano per un brutto intervento su J.M. Corona.

25' Gran conclusione di Flores da posizione defilata, il giocatore si coordina al meglio ma Quinonez ha i riflessi pronti. 

24' Brutto fallo di Marcelo Moreno, per questa volta Caceres lascia passare.

21' Tiro al volo di Guemez, il giocatore messicano si coordina male e il pallone termina di gran lunga sopra la traversa.

16' Tentativo di Moreno dalla lunga distanza, pallone troppo alto.

14' Che occasione per la Bolivia! Pedriel viene servito da un perfetto cross dalla sinistra, ma la sua conclusione colpisce un clamoroso palo che salva il Messico! 

12' Prima conclusione del match con un tiro di Medina dal limite dell'area, il pallone non centra lo specchio della porta.

10' Il Messico ha il controllo del campo, la Bolivia scarseggia nella qualità delle manovre di gioco, adottando un atteggiamento piuttosto passivo.

5' Azione prolungata del Messico favorita da un grave errore difensivo di Hurtado, ma alla fine il pallone termina tra le braccia di Quinonez.

3' Campos rimane a terra dolorante dopo aver ricevuto una spallata da Flores. Gioco momentaneamente fermo.

2' Buona azione orchestrata dal Messico, Hurtado riesce a salvare la sua squadra da una situazione complicata in area di rigore. 

1.30 - Il match è cominciato!

1.26 - 

1.25 - Le squadre sono in campo. Partono gli inni nazionali.

1.20 - Alcune foto del riscaldamento: 


1.15 - Queste le formazioni ufficiali:

1.10 -

 

1.00 - Le squadre sono scese in campo per il riscaldamento.


 

00.55 - Queste le parole di Ramón Morales, ex giocatore del Messico: "La qualità dei giocatori che disputa il torneo, con Argentina e Brasile, è molto alta. La Coppa America è di grande importanza in Messico." Queste invece le dichiarazioni del c.t. Herrera: "I miei giocatori sono nervosi, ma è quel tipo di ansia che uno ha in un grande torneo, non vedono l'ora di giocare"

00.50 - Alcuni tifosi messicani che si divertono in attesa dell'inizio del match.



 

00.45 - I giocatori della Bolivia sono scesi in campo per testare il terreno.

00.40 - I tifosi messicani sono già sugli spalti e fremono per il debutto della loro squadra in Copa America.

00.35 - Queste le dichiarazioni di Sebastian Gamarra, giovane talento che milita nella primavera del Milan, che questa sera debutterà con la maglia della nazionale: "Per me è un onore essere paragonato a Pirlo, un onore che Inzaghi mi chiami così perché ha giocato tanto tempo con lui, lo conosce e dice che ho la sua stella tranquillità. Questo è qualcosa di bello. In nazionale ho lavorato duramente, ho chiesto all’allenatore dei video per prepararmi meglio, perché non ho avuto molto tempo. Non mi considero un bambino. Cerco di affrontare tutto questo come un adulto e imparare dai miei compagni, dalla loro esperienza. Guardo sempre quello che fanno per anticipare i miei tempi e potermi caricare la squadra sulle spalle."

00.30 - Questo è il cielo sopra lo stadio Sausalito di Vina del Mar, che pian piano inizia a riempirsi ad un'ora dal fischio di inizio.

Buonanotte e benvenuti alla diretta della partita Messico – Bolivia, match valido per la Coppa America 2015, gara conclusiva della prima giornata del girone A. Orario del match: 1.30 italiane presso lo stadio Sausalito di Vina del Mar. Primo match per entrambe le squadre in questa competizione che intratterà gli amanti di calcio fino agli inizi di luglio. Il Messico parte favorito, la Bolivia è considerata una squadra dal destino già segnato, ma tutto potrebbe succedere in questo torneo. La cosa essenziale per le due squadre per superare il girone è iniziare con il piede giusto perché, in caso di sconfitta, si è già in rischio eliminazione. Segui il live su Vavel.

Dopo la gara inaugurale disputatasi ieri notte tra Cile – Ecuador, terminata con la vittoria del padroni di casa per 2-0, lo spettacolo continuerà con la gara che vedrà rivali Messico e Bolivia, match forse meno interessante del primo, ma che metterà a confronto il Messico, squadra rivelazione del Mondiale 2014 ma che si presenta del tutto rivoluzionata, e la Bolivia considerata come la squadra sfavorita del gruppo ma che potrebbe in qualche modo scombusslare tutti i pronostici.

Questa è la suddivisione delle squadre partecipanti alla Copa America 2015:

SITUAZIONE MESSICO – Il Messico prende parte a questa competizione dal 1993, ossia da quando il torneo si estese a 12 squadre su richiesta della Federazione sudamericana. L’allenatore Herrera ha effettuato le sue convocazioni basandosi anche sul prossimo impegno che la nazionale dovrà affrontare, ossia la Gold Cup negli Stati Uniti, che si giocherà a luglio, torneo al quale i messicani tengono particolarmente e che vorrebbero vincere. Immancabile nella rosa è ovviamente Rafael Marquez, difensore dell’Hellas Verona e attuale capitano della nazionale messicana. Anche se ormai 36enne, Marquez avrà le chiavi della difesa a cinque nel match di questa notte, tra l’altro, è l’unico italiano che sarà in campo. Non mancheranno in attacco Eduardo Herrera e Vicente Vuoso, giocatori che fanno parte di squadre messicane.

La squadra allenata dal c.t. Herrera si presenta come una nazionale senza i suoi punti cardine, date le numerose ed importanti assenze. Proprio per questo la maggior parte dei convocati, 19 su 23, sono giocatori che prendono parte al campionato messicano. Tra le grandi assenze contiamo il Chicharito Hernandez e Carlos Vela in primis, poi anche Dos Santos, Reyes, Peralta, Layun, Ochoa, Guardado, Moreno e Aguilar. Questa scelta di preservare alcuni giocatori per la Gold Cup ha lasciato preplessi molti degli addetti ai lavori, che credevano nella riconferma dei volti di spicco dello scorso mondiale. Ma l’assenza di queste stelle non farà del Messico una squadra debole, al contrario, ogni giocatore vorrà dare il massimo per assicurarsi la convocazione anche per la prossima competizione che spetta alla nazionale.

SITUAZIONE BOLIVIA – Per la Bolivia, invece, c’è da affrontare tutt’altro discorso. Non è una squadra dalle grandi ambizioni, essendo una delle più deboli del continente, perciò riuscire a passare la fase a gironi sarebbe già un traguardo importante. Nella rosa del c.t. Soria pochi sono i volti conosciuti, la maggior parte fanno parte del campionato boliviano, che sappiamo essere su un livello discreto. La stella di questa squadra è certamente Marcelo Moreno, 27enne ex Cruzeiro ora attaccante dello Changchun Yatai, anche se al momento infortunato dopo la partita contro l’Argentina, l’allenatore spera di riaverlo al più presto. In difesa un punto saldo è Raldes, 34enne con ben 81 presenze nella nazionale. “La Verde” si presenterà come un miscuglio di esperienza, tecnica, ma anche freschezza e velocità dati i tanti volti giovani e più anziani che coesisteranno nella rosa. Difatti sotto i riflettori ci sono il giovane Sebastian Gamarra, 18enne che attualmente gioca nella primavera del Milan e che punta ad essere un nome rivelante nei prossimi anni. Altro volto importante è Smedberg-Dalence, 31enne nato e vissuto in Svezia, naturalizzato boliviano proprio per questa competizione, che rappresenta essere per lui un sogno fin da quando era piccolo. 

Soria per questa Coppa America ha ovviamente convocato i suoi calciatori migliori ma la loro qualità media lascia a desiderare e gli ultimi risultati, nei quali la nazionale boliviana ha trionfato solo una volta su 16 partite disputate e perso 9, fanno riflettere. La squadra di Soria avrà sicuramente difficolta a trovar spazi contro la difesa del Messico che, pur mancando di presenze importanti, è comunque più competitiva ed inoltre la Bolivia scarseggia di qualità anche in fase di manovra. Non sono pochi i limiti di questa nazionale che ha poche probabilità di passare la fase a gironi. 

L'anno scorso ai Mondiali il Messico ha giocato in modo eccellente qualificandosi agli ottavi di finale, eliminando difatti la Croazia, ma perdendo in modo anche ingiusto contro l'Olanda. La solidità della squadra consiste nel modulo di gioco (3-5-2) grazie al quale il c.t. Herrera riesce a conferire grande sicurezza in difesa, rifacendosi un po' al modello della Juventus di Conte. Inoltre, con un gioiellino in difesa del calibro di Rafael Marquez capace di fare la differenza, questa squadra può sorprendere. Tra i calciatori europei convocati vi sono anche l'attaccante dell'Atletico Madrid Raul Jimenez e Aquino del Rayo Vallecano. 

PRECEDENTI - Il traguardo maggiore raggiunto dal Messico in questa competizione è stato il secondo posto conquistato nel 2001 in Colombia, dove fu sconfitto in finale contro l'omonima nazionale. anche la Bolivia conta un secondo posto raggiunto nel 1997 quando la Coppa America si disputò proprio in Bolivia, il suo cammino fu interrotto in finale dal Brasile. Per quanto riguarda i pronostici, il Messico è favorito sulla Bolivia, d'altronde El Tricolor ha vinto tutte e otto le ultime partite giocate tra le due, segnando 18 reti e subendone solo 2. L'ultimo trionfo della Verde invece risale al 1997, quando proprio in Coppa America trionfò per 3-1. La Bolivia detiene la peggior media di tiri in porta del Sud America, solo il 4.55%. 

Le due squadre hanno qualcosa da farsi perdonare dato che entrambe hanno subito una sconfitta nelle amichevoli di domenica scorsa. La Bolivia si è scontrata con l'Argentina di Messi ma il risultato, come ci si aspettava, non è stato dei migliori. Il match è terminato 5-0 per la biancoceleste con una tripletta di Aguero e una doppietta di Angel Di Maria, gara in cui sono emersi gli evidenti limiti di questa nazionale. D'altro canto, il Messico è stato sconfitto dal Brasile per 2-0, con i gol di Coutinho e Tardelli arrivati nell'arco di 9 minuti, riuscirà Herrera a smentire questa spiacevole partenza?

Il c.t. messicano, Herrera, in conferenza si è scaldato ribadendo che la nazionale che disputerà la Coppa America non è una squadra B, di riserva, ma che la sua squadra è in Cile per onorare la propria nazione e cercare di trionfare: "Oltre a Marquez abbiamo portato Jose Corona, attualmente il miglior portiere del Messico. Ricordo a tutti che abbiamo due tornei e la Tri è l’unica nazionale del mondo a disputarli entrambi. Questa non è una squadra B: il nostro obiettivo è arrivare in finale e vincere. Arriviamo qui in forma, stiamo bene. E’ un gruppo solido, forte, che sa quello che vuole. La formazione che ha giocato nelle amichevoli pre-torneo si è comportata bene e non ha fatto altro che instaurarmi più dubbi."

MIGLIORI RISORSE DEL MESSICO - Il miglior giocatore de El Tricolor è certamente Rafa Marquez, il capitano, lo confermano la storia, i suoi trofei e molto altro. Conta centroventicinque presenze e con la sua nazionale ha vinto due Gold Cup e una Confederation Cup. Un altro nome importante è Jesus Corona, giocatore di grande tecnica e formidabile negli uno contro uno, paragonato a Jesus Arellano, leggenda del Monterrey. Ha disputato un'ottima stagione con la maglia del Twente: undici gol per lui in 31 partite.

MESSICO: Portieri: Corona, Talavera, Hernandez. Difensori: Corral, Flores, Marquez, Ayala, Dominguez, M. Herrera, Aldrete, Velarde. Centrocampisti: Osuna, Medina, Guemez,  Corona, Aquino, Fabian, Montes. Attaccanti: Jimenez, E. Herrera, Esqueda, Vuoso.

BOLIVIA: Portieri: Romel Quiñónez, Hugo Suárez, José Peñarrieta. Difensori: Miguel Hurtado, Marvin Bejarano, Leonel Morales, Edemir Rodríguez, Ronald Eguino, Edward Zenteno, Cristian Coimbra, Ronald Raldes. Centrocampisti: Danny Bejarano, Walter Veizaga, Damir Miranda, Sebastián Gamarra, Pablo Escobar, Martín Smedberg-Dalence, Alejandro Chumacero. Attaccanti: Alcides Peña, Damián Lizio, Jhasmani Campos, Marcelo Moreno, Ricardo Pedriel.

FORMAZIONE BOLIVIA - (4-4-2): Quinonez; Hurtado, Raldes, Zenteno, M. Bejarano; Smedberg-Dalence, Gamarra, Chumachero, Campos; Moreno, Pedriel.
 

FORMAZIONE MESSICO - (5-3-2): J. Corona; Flores, Dominguez, Marquez, Ayala, Aldrete; Medina, Güemez, J. M. Corona; Herrera, Vuoso.
 

Calcio Internazionale