Islanda rimontata in casa dalla Lettonia: 2-2 il finale

Sigthorsson e Sigurdsson mettono un'ipoteca nel primo tempo, Cauna e Sabala la tolgono. Gara ininfluente ai fini della classifica.

Islanda rimontata in casa dalla Lettonia: 2-2 il finale
IslaKaz
Islanda
2 2
Lettonia
Islanda: (4-4-2) Halldorsson; Saevarsson, Arnason (17' Ottesen), R. Sigurdsson, Skulason; Gudmundsson, G. Sigurdsson, Hallfredsson, Bjarnason; Finnbogason (65' Gudjohnsen), Sigthorsson. All. Lagerback
Lettonia: (4-3-3) Vanins; Gabovs, Dubra, Gorkss, Maksimenko; Zjuzins (85' Ikaunieks), Tarasovs (77' Laizans), Cauna; Rakels, Sabala, Visnakovs (65' Karasausks). All. Pahars
SCORE: 5' Sigthorsson, 27' G. Sigurdsson, 49' Cauna, 68' Sabala
ARBITRO: Eskov (Russia). AMMONITI: 22' Finnbogason, 57' Tarasovs, 75' Maksimenko, 78' R. Sigurdsson
NOTE: Gara valida per la 9a giornata di qualificazione a Euro2016 che si gioca allo stadio Laugardalsvollur di Rejkjavik, Islanda. Calcio d'inizio ore 18 italiane.

Un risultato non del tutto positivo per salutare la fase di qualificazione all'Europeo di Francia 2016, ma il pass era già stato staccato da un mese. L'Islanda chude il conto delle gare davanti al suo pubblico con un 2-2 contro la Lettonia che sa di amaro per come è arrivato, ovvero rimontata dal doppio vantaggio, ma che è positivo per metà, ovvero il primo tempo. La squadra di Lagerback, al completo con il 4-4-2 e il miglior centrocampo possibile, ha dominato e non ha sofferto quasi per niente.

Non ci mette comunque molto la squadra di casa a celebrare al meglio la sua festa, gli applausi che perdurano dall'inizio per l'ottimo approccio diventano un boato quando dopo 5 minuti Sigthorsson raccoglie una corta respinta di Vanins su punizione di Gylfi Sigurdsson e realizza il gol del vantaggio. Gudmundsson sfiora addirittura il raddoppio immediato, ma il portiere Lettone si riscatta per l'errore precedente parando in uno-contro-uno. Le fiammate della squadra di Lagerback (che perde Arnason per infortunio) diventano più rare col passare dei minuti, ma la Lettonia è inoffensiva e non riesce a oltrepassare nemmeno la metà campo fino al giro di boa del primo tempo, nonostante provi a proporsi cavalcando le giocate di Cauna, nettamente il più talentuoso dei suoi. Di talento ne ha eccome Sigurdsson, che dopo aver propiziato il gol del vantaggio firma il raddoppio al 27': parte da centrocampo di fatto indisturbato e calcia da fuori col destro all'angolino basso, bucano Vanins.

Il primo vero tentativo ospite è un tiro a cinque minuti dal termine di Visnakovs che impegna anche Halldorsson, bravo a metttere in corner tuffandosi sulla sua sinistra. Ci riprova anche Zabala nel finale con un destro da dentro l'area che esce di poco. Islanda comunque in controllo totale, a cui manca anche un rigore per un fallo netto su Sigthorsson. A inizio ripresa Cauna trova a sorpresa il gol che accorcia le distanze, piatto destro preciso a centro area sul cross basso di Visnakovs, ma i padroni di casa non fanno una piega e continuano nella gestione. La beffa è però dietro l'angolo perchè al giro di boa della ripresa Sabala chiude una ripartenza con una semi-rovesciata o qualcosa di  simile in acrobazia per il gol del 2-2. L'Islanda torna a riaccendersi con gli spunti di Gudmundsson, che si procura un calcio di punizione da "zona Sigurdsson", e proprio l'ex Swansea sfiora solo l'incrocio dei pali.

Nel finale però sono ancora gli ospiti, sorprendentemente, a premere e a sfiorare il gol del vantaggio in un paio di occasioni, senza però mai trovarlo per eccesso di imprecisione: Rakels è tra i più pericolosi, una prima volta calcia alto da posizione defilata, una seconda da fuori. Anche Saevarsson ha una chance, ma non trova la porta. Finisce in parità, un 2-2 che non cambia le sorti delle due squadre: l'Islanda festeggia la qualificazione, la Lettonia si consola con un risultato positivo.


Share on Facebook