Croazia - Bulgaria 3-0: i croati tengono aperte le speranze di qualificazione

Perisic, Rakitic e Kalinic firmano le reti che regalano questi importantissimi tre punti alla Croazia. Il discorso qualificazione è quindi rimandato a Martedì, sperando anche nei risultati favorevoli altrui.

Croazia - Bulgaria 3-0: i croati tengono aperte le speranze di qualificazione
Croazia - Bulgaria 3-0
Croazia
3 0
Bulgaria
Croazia: Subasic; Srna, Corluka, Vida, Pivaric; Modric (Badelj, min.46), Kovacic; Perisic, Rakitic, Pjaca (Cop, min.60); Kalinic (Kramaric, min.86).
Bulgaria: Mitrev; Popov, Terziev (Ivanov, min.46), Aleksandrov, Milanov; Nedelev (Milanov, min.46), Slavchev, Zlatinski, Tonev; Popov (Aleksandrov, min.71), Rangelov.
SCORE: 1-0, min. 2, Perisic. 2-0, min. 42, Rakitic. 3-0, min. 81, Kalinic.
ARBITRO: Artur Soares Dias (POR). Admonished Perisic (min. 87) Expelled Cop (min. 89)

I croati dovevano vincere per mantenere ancora vive le speranze di qualificazione ai prossimi Europei di Francia 2016 e così è stato. Gli uomini di Cacic hanno assolto a pieno il proprio compito sbarazzandosi della Bulgaria con una prestazione assolutamente convincente sotto ogni profilo, un 3-0 che non lasica spazio a repliche. Da considerare che la resistenza dei bulgari è stata dissolta subito dalla rete di Perisic, ma anche senza quella i padroni di casa avrebbero avuto vita facile.

La differenza tecnica e tattica è stata evidente. Non appena i croati decidevano di alzare i ritmi del match, gli ospiti andavano in difficoltà ed è così che sono arrivate anche le reti di Rakitic e Kalinic. In conto bisogna mettere anche le differenti motivazioni con le quali arrivavano le due squadre a questa partita. Grazie a questo successo la Croazia sale a quota 17 punti, -2 dalla Norvegia che Martedì affronterà l'Italia all'"Olimpico" di Roma.

Passano 60 secondi dal fischio dell'arbitro e la Croazia sblocca la gara: Perisic sfrutta al meglio un passaggio di Modric per infilare Mitrev sul palo sinistro. Al 6' Rakitic batte un calcio d'angolo che trova la testa di Vida, ma la sua mira è di poco imprecisa. Tonev slalomeggia sulla corsia di destra e poi tira sul primo palo, dove trova la pronta respinta di Subasic. I padroni di casa rispondono subito con Rakitic, che da buona posizione calcia alto. Al 17' gol annullato a Vida per fuorigioco. Kalinic s'invola verso la porta avversaria ma una volta arrivato in area tira fuori. Al 25' grandissima palla-gol sciupata da Pjaca, che liberissimo sulla sinistra, stoppa il pallone e calcia,trovando però un Mitrev strepitoso nella parata. Kalinic anticipa tutti su un traversone di Perisic ma la sfera esce di poco sul fondo. Al 31' buona occasione per i bulgari con Zlatinski che si libera al tiro dalla distanza, la potenza c'è ma non la precisione infatti il pallone sorvola la traversa. Al 42' arriva il raddoppio croato: Rakitic s'inserisce su un filtrante di Kalinic e piazza il pallone nell'angolino basso dove l'estremo difensore avversario non può arrivare. Il primo tempo termina sul risultato di 2-0 per la Croazia. Punteggio che rispecchia fedelmente l'andamento dei primi 45 minuti di gioco.

La prima conclusione della ripresa è di Popov ma il suo tiro esce ampiamente a lato. Al 53' Kalinic può chiudere la sfida con un gran colpo di testa ma Mitrev risponde da campione. Perisic serve un ottimo pallone a Kalinic che calcia di prima intenzione ma la sfera sfiora soltanto il palo sinistro della porta bulgara. Al 67' Popov ha l'occasione per riaprire il match ma il suo tiro dai 16 metri sorvola la traversa. All'81' Kalinic firma il 3-0 per i croati, con un tiro ben piazzato su assist di Perisic. Negli ultimi minuti di match viene espulso Cop per una brutta entrata. Finisce 3-0 per i padroni di casa che non hanno mai corso il rischio di lasciarsi sfuggire la vittoria. A questo punto i croati devono sperare nella vittoria dell'Italia sulla Norvegia per poter ambire ad un posto nei prossimi Europei di Francia 2016.