Girone B: Belgio e Galles vincono e sono prima e seconda. Bosnia agli spareggi grazie a Djuric, è 2-3 a Cipro

Vita facile per le prime della testa, che vincono in casa contro Israele (3-1) e Andorra (2-0). Cipro-Bosnia è al cardiopalma nel primo tempo, Medunjanin ne segna due per gli ospiti e l'attaccante del Cesena blinda la qualificazione.

Girone B: Belgio e Galles vincono e sono prima e seconda. Bosnia agli spareggi grazie a Djuric, è 2-3 a Cipro
Girone B

BELGIO - ISRAELE 3-1

64' Mertens, 78' De Bruyne, 84' Hazard, 88' Hemed

Belgio (4-2-3-1): Mignolet; Alderweireld, Kompany (58' Meunier), Lombaerts, Vertonghen; Fellaini (65' Witsel), Nainggolan; Mertens, De Bruyne, Hazard; Lukaku (65' Origi). All. Wilmots.

Israele (4-3-3): Marciano; Ben Harush, Ben Haim I, Tibi, Dgani; Peretz, Yeini (77' Vermouth), Kayal (66' Damari); Zahavi, Hemed, Ben Haim II (59' Rikan). All. Gutman.

Il Belgio prima sciupa, poi realizza e chiude il girone al primo posto e da testa di serie agli Europei. Domina la squadra di Wilmots che costruisce tre occasioni da gol nei primi 10 minuti, ma rischia in contropiede e soprattutto al 21', quando una punizione di Zahavi termina sul palo. Mertens pochi minuti dopo ha l'occasione delle occasioni, ma a due metri dalla porta vuota non riesce a centrarla in maniera clamorosa. Fino al duplice fischio di Sidiropoulos è un tranquillo controllo dei padroni di casa.

Nella ripresa ancora meglio il Belgio, Lukaku ha una grossa chance che sciupa, ma ci pensa Mertens a segnare il gol del vantaggio, bel destro sul primo palo da dentro l'area. A chiudere i conti ci pensa una punizione di DeBruyne, con la collaborazione di un Marciano che arriva in ritardo e in malo modo sul pallone, poi Hazard, con Israele allo sbando, riesce a trovare il 3-0 tutto solo in area col destro. Hemed di testa segna il gol della bandiera, che non modifica nulla nel risultato e nelle sorti di Israele, che chiude quarto.

CIPRO - BOSNIA 2-3

13' e 44' Medunjanin, 32' Charalambides, 41' Mytidis, 67' Djuric

Cipro (4-2-3-1): Georgallides; Demetriou, Dossa Junior, Laifis, Antoniades; Nikolaou (65' Oikonomidis), Laban (75' Aloneftis); Charalambidis (83' Kololoudias), Makrides, Efrem; Mytidis. All. Christodolou.

Bosnia (4-2-3-1): Begovic; Mujdza, Sunjic, Spahic, Zukanovic (60' Djuric); Medunjanin, Vranjes; Visca (79' Bicakcic), Pjanic (85' Salihovic), Lulic; Ibisevic. All. Pazdarevic.

Senza Dzeko, la Bosnia raggiunge comunque l'obiettivo, ovvero la vittoria che vale la qualificazione ai preliminari sul campo di Cipro, diretta avversaria. Cominciano meglio i padroni di casa, ma ad andare in vantaggio sono gli ospiti con un mancino pazzesco dalla distanza di Medunjanin, tiro di prima che prende una traiettoria perfetta che non lascia scampo a Georgallides. Con il vantaggio, la squadra di Pazdarevic controlla e colpisce anche un palo con Ibisevic ma rischia parecchio con un Begovic poco sicuro, che si conferma in negativo al 32', quando si lascia scappare un tiro facile da parare, permettendo a Charalambides di pareggiare. Nel finale di primo tempo Cipro completa la rimonta con Mytidis, tutto solo sul primo palo a raccogliere un cross dalla destra. Ancora Medunjanin pareggi i conti, ancora col mancino, ma stavolta da solo sul secondo palo.

Cipro rallenta parecchio il ritmo nella ripresa, anche la Bosnia fa fatica a segnare, così Pazdarevic inserisce una punta in più come Milan Djuric, e la scelta viene ripagata al 67', quando la punta del Cesena realizza di testa sul secondo palo. Gli ospiti, forti del vantaggio, pensano di fatto solo a difendere il risultato, e con qualche brivido ce la fanno: la Bosnia va agli spareggi, il sogno di Cipro termina.

GALLES - ANDORRA 2-0

51' Ramsey, 86' Bale

Galles (4-3-3): Hennessey; Gunter, A. Williams, Chester, Davies; Ramsey, Vaughan, J. Williams (85' Church); Bale, Vokes, Robson-Kanu (22' Edwards). All. Coleman.

Andorra (4-4-2): Pol; San Nicolas, Lima, Llovera, Rubio; Rodrigues, Vieira, Sonejee (70' Ayala), Moreira (12' Riera); Sanchez, Lorenzo (81' Garcia). All. Alvarez.

Qualche grattacapo in più del previsto, ma alla fine il Galles vince con Andorra. Cardiff City Stadium che si preoccupa per fatti non di gioco dopo poco: Moreira ha la peggio in un contrasto con Chester, resta a terra 7 minuti prima di uscire in barella tra gli applausi. In campo è un assedio del Galles, con gli ospiti tutti a difendersi su due linee. A sfondare il muro ci pensa Ramsey a inizio ripresa, dopo cinque minuti, con un tap-in facile susseguente a un colpo di testa di Ashley Williams. Nel finale ci mette la firma anche Gareth Bale, girata in mezzo all'area su suggerimento di Ben Davies. Il Galles vola dunque a Euro2016 da seconda in classifica.

CLASSIFICA FINALE:


Share on Facebook