Ungheria - Norvegia 2-1: magiari agli Europei di Francia 2016

Gli ungheresi con una prestazione molto convincente portano a casa la qualificazione per la massima competizione continentale. La Norvegia, nel complesso, merita l'eliminazione.

Ungheria - Norvegia 2-1: magiari agli Europei di Francia 2016
Ungheria
2 1
Norvegia
Ungheria: Kiraly; Fiola, Guzmics, Lang, Kadar; Elek (Pinter, min.46); Lovrencsics, Kleinheisler (Nemeth, min.75), Nagy, Dzsudzsak; Priskin (Bode, min.62).
Norvegia: Nyland; Elabdellaoui, Forren, Hovland, Aleesami; Tettey; Skjelbred (Berget, min.80), Johansen, Odegaard (Helland, min.46), Elyounoussi (Pedersen, min.46); Henriksen.
SCORE: 1-0, min. 14, Priskin. 2-0, min. 83, aut. Henriksen. 2-1, min. 88, Henriksen.
ARBITRO: Carlos Velasco (ESP). Admonished Johansen (min. 11), Forren (min. 65), Nagy (min. 72), Bode (min. 81)

Dopo la partita dell'andata, s'immaginava una sfida a senso unico, con la Norvegia riversata in attacco dal primo minuto per ribaltare la situazione. Invece l'Ungheria ha avuto la padronanza del campo per quasi tutta la partita, con Dzsudzsak che ha fatto la differenza grazie alla sua corsa e qualità. La difesa norvegese ha fatto fatica a contenerlo, ma nello stesso tempo ha provato a rendersi pericolosa sulle situazioni di calcio piazzato. Dagli uomini di Hogmo si aspettava qualcosa in più dal punto di vista qualitativo, invece paradossalmente il team scandinavo si è espresso meglio nel match d'andata dove era mancato solo il gol. Stasera, invece, sono mancate lucidità e capacità di produrre gioco. Per questo gli uomini di Storck hanno assolutamente meritato la qualificazione e si candidano al ruolo di outsider per i prossimi Europei. Ad aver inciso sull'andamento del match il gol iniziale di Priskin, ma anche la maggiore reattività nei contrasti. La bravura della squadra magiara è stata quella di fermarsi dopo il vantaggio, favorita anche dalla mancata reazione della formazione norvegese. Nel secondo tempo la partita è stata più equilibrata, ma non per merito del team ospite, infatti è stata l'Ungheria a rallentare i ritmi e gestire il vantaggio che poi si è tramutato in raddoppio nel finale. Il gol di Henriksen è stato troppo tardivo, infatti il risultato finale è stato di 2-1 in favore dei magiari.

Dovrebbe essere la Norvegia a partire forte ed invece è l'Ungheria a tentare subito la conclusione con Dzsudzsak ma Nyland respinge ottimamente. La gara si sblocca al 14' con Priskin che si produce in un'azione personale e trafigge l'estremo difensore avversario nell'angolino basso destro. I magiari sulle ali dell'entusiasmo continuano ad attaccare e si presentano alla conclusione con Kleinheisler, che però da solo potenza al suo tiro, infatti il portiere norvegese blocca senza troppi problemi. Al 28' grande occasione per il pareggio per i norvegesi con Aleesami che riceve un buon passaggio in area di rigore, ma sbaglia la conclusione calciando su Kiraly. Sul calcio d'angolo successivo, Hovland anticipa tutti di testa, il pallone però finisce molto lontano dai pali della porta ungherese. Al 33' Dzsudzsak prova a sorprendere il portiere norvegese su punizione, ma Nyland riesce a bloccare. Lovrencsics salta più in alto di tutti ed indirizza verso l'angolino sinistro, ma la sfera finisce di poco sul fondo. Al 40' Priskin ha l'opportunità di siglare una doppietta, ma il suo tiro viene respinto dalla difesa norvegese. Allo scadere della prima frazione, Hovland stacca benissimo sul corner di Odegaard ma la sua conclusione si stampa contro il palo destro. Primo tempo inizialmente dominato dall'Ungheria che ha meritato il vantaggio, poi è uscita la Norvegia che ha cercato il pareggio in più occasioni senza però trovarlo.

Il secondo tempo si apre con i norvegesi alla disperata ricerca dei due gol che gli garantirebbero la qualificazione ai prossimi Europei di Francia 2016. Tettey svetta sull'angolo battuto da Helland, ma il suo colpo di testa supera il palo sinistro della porta difesa da Kiraly. Al 51' Helland calcia una punizione che viene facilmente parata dal portiere avversario. Al 58' Dzsudzsak sguscia alla difesa norvegese e calcia, ma il pallone s'infrange contro la traversa. Al 67' Lovrencsics si presenta alla conclusione ma tira di poco fuori. Dzsudzsak si rende ancora pericoloso con un tiro angolato dal limite dell'area, ma Nyland ci arriva e respinge. Al 77' Kiraly respinge bene una conclusione di Pedersen. Henriksen riceve un buon passaggio e calcia ma il pallone sorvola la traversa. All'83' l'Ungheria realizza il raddoppio: Dzsudzsak crossa in area da corner e trova l'involontaria deviazione nella propria porta di Henriksen. 5 minuti dopo gli ospiti riaprono la sfida: Berget aggancia un buon pallone in area e calcia verso l'estremo difensore avversario che è bravo nel respingere, sulla ribattuta si avventa Henriksen che deposita in rete. Helland prova la conclusione da lontano ma Kiraly blocca senza problemi. Finisce 2-1 per l'Ungheria che in questo modo si qualifica per gli Europei di Francia 2016.

Calcio Internazionale