Tutto pronto per la Coppa del Mondo ConIFA 2016, ecco i nomi delle finaliste

Sono stati resi noti ieri a Bergamo i nomi delle squadre che giocheranno il Mondiale dei "non riconosciuti dalla FIFA" in Abcasia. C'è anche la Padania in quello che sarà l'evento dedicato al calcio degli "esclusi".

Tutto pronto per la Coppa del Mondo ConIFA 2016, ecco i nomi delle finaliste
L'ingresso del Gagra central stadium, Sukhumi(Photo: Olesya Vartanyan / RFE/RL's Ekho Kavkaza)

Finalmente ci siamo, i nomi di tutte le squadre sono state rivelate. Mancano solo le qualificazioni, mentre tutto si prepara al via in attesa di uno degli eventi calcistici più attesti dell'estate… No, non stiamo parlando degli Europei in Francia, anche perché per quelli finaliste e gironi sono già noti da qualche tempo, bensì di ciò che accadrà tra maggio e giugno in... Abcasia.

Tranquilli, non è uno di quei Paesi che confinano con la Terra degli unicorni o il villaggio dei Puffi: è uno staterello del Caucaso, affacciato sul Mar Nero e riconosciuto a livello politico praticamente da nessuno, se non dalla Russia. E cosa accadrà qui, dunque? La Coppa del Mondo ConIFA, giunta alla seconda edizione e in pratica l'altergeo dell'omologa FIFA ma riservata alle Nazionali di Paesi e popoli non riconosciuti. Né dalla comunità internazionale né tantomeno dai vertici del calcio “che conta”.

A prendere parte “d'ufficio” alla competizione saranno: l’Abcasia in quanto Paese ospitante; la Padania (avevamo già raccontato la sua storia e il percorso internazionale su Vavel) in quanto arrivata prima all'Europeo ConIFA 2015 in Alta Ungheria e la Rezia perché vincitrice della Coppa Benedikt Fontana, lo scorso settembre, a Coira (Svizzera).

In totale saranno però 12 le squadre che scenderanno in campo dal 29 maggio, sperando di arrivare alla finale del 5 giugno. Si giocherà al “Dinamo stadium” della capitale Sukhumi, casa della Dinamo Sukhumi, e tutti i nomi delle squadre partecipanti, oltre a quelli già citati, sono stati resi noti durante il terzo meeting annuale della ConIFA, organizzato ieri a Bergamo: l'isola Chagos, Somaliland, Kurdistan, Panjab, United Koreans of Japan, Rom, Nord Cipro, Sapmi e Armenia Occidentale.

Per i curiosi di questo lato diverso del calcio e che non hanno intenzione di imbarcarsi su aereo per andare dall'altra parte del mondo, c'è comunque la possibilità di seguire su Twitter le partite con l'hastag #Abkhazia2016 e le partite saranno trasmesse in tv (quindi reperibili anche) da SpringMedia ed EverSport. Inoltre esiste il sito ufficiale della Coppa, http://worldfootballcup.org/, e su www.conifa.org saranno presenti aggiornamenti costanti.

Tra le favorite al titolo c'è la formazione padana, prima nel ranking ConIFA e già vincitrice di Mondiale ed Europeo. Chissà che quest'estate non possa portare successi per l'Italia da entrambi i fronti, Europeo e Coppa del Mondo: un successo degli Azzurri a Parigi e dei biancoverdi nel Caucaso non farebbe male allo sport nostrano. Ma, se in caso l'avventura della formazione di Conte dovesse fermersi prima della finale, sarebbe un bel gesto se “polentoni” e “terroni” sostenessero la Padania in Abcasia. O quantomeno scoprissero questa parte di calcio ancora lontana dagli scandali della FIFA.


Share on Facebook