Copa America Centenario, l'Argentina vince anche senza Messi: 2-1 al Cile

L'Argentina batte, nel match d'esordio, il Cile 2-1, grazie alle reti di Di Maria e Banega. Per i campioni in carica a segno Fuenzalida a tempo scaduto.

Copa America Centenario, l'Argentina vince anche senza Messi: 2-1 al Cile
Coppa America, l'Argentina vince anche senza Messi: 2-1 al Cile
ARGENTINA
2 1
CILE
ARGENTINA: ROMERO; MERCADO, OTAMENDI, MORI, ROJO, FERNANDEZ, MASCHERANO, GAITAN ( 87' KRANEVITTEN), BANEGA, DI MARIA ( 80' LAMELA), HIGUAIN ( 73' AGUERO). ALL. MARTINO
CILE: BARVO; ISLA, MEDEL, JARA, MENA ( 54' ORELLANA), ARANGUIZ ( 82' FUENZALIDA), DIAZ, VIDAL, SANCHEZ, VARGAS ( 68' PINILLA), BEAUNSEJEOUR. ALL. PIZZI
SCORE: 2-1. 1-0. 51' DI MARIA, 2-0 59' BANEGA, 2-1 93' FUENZALIDA
ARBITRO: AMMONITI: ROJO, DI MARIA (A) ISLA. MEDEL, VIDAL (C)
NOTE: LEVIS'S STADIUM INCONTRO VALIDO PER LA PRIMA GIORNATA DEL GIRONE D DI COPPA AMERICA

Buona la prima per l'Argentina che, anche senza Messi, batte 2-1 i campioni in carcia del Cile. Gli uomini di Martino cosi si issano al primo posto del girone D insieme a Panama, vittorioso 2-1 sulla Bolivia. Per quanto riguarda il match a sbloccarla è Di Maria al 51' con un sinistro sul primo palo, su assist di Banega. Al 59' i due si scambiano i ruoli ed è proprio il neo-acquisto dell'Inter a fare 2-0. Il Cile prova a reagire, ma il gol, che porta la firma di Fuenzalida, arriva solo al 93'.

La gara.

Poche novità nell'undici iniziale delle due squadre. Messi non ce la fa, al suo posto Martino schiera Gaitan. Dall'altro lato a sorprendere leggermente è solo l'esclusione di Pinilla, rimpiazzato da Beausejour, con Vargas al centro dell'attacco.

Al 3' subito pericolosa l'Argentina. Cross al centro, Gaitan colpisce di testa dall'altezza del rigore, mandando di poco a lato. All'8' ci prova Di Maria con una progressione, poi incrocia la conclusione, non trovando lo specchio della porta di poco. Cresce l'"Albiceleste, al 23' Di Maria riparte in velocità. Appoggio a Rojo, che crossa di prima intenzione. Higuain taglia bene, colpisce ma trova la deviazione: palla di poco fuori. Sugli sviluppi del corner in area svetta Rojo, ma Bravo vola alla sua sinistra ed evita il gol. La più grande palla gol però è per il Cile al 28', con Sanchez che viene innescato bene da Vargas. L'attaccante dell'Arsenal, a tu per tu con Romero, lo colpisce. 

Parte meglio il Cile nella ripresa, al 47' sugli sviluppi di un piazzato la sfera arriva a Diaz al limite dell'area. Tiro di prima, palla deviata e di un nulla a lato. Al 48' ancora Cile pericoloso. Sanchez riceve sulla sinistra, sterzata e convergenza al centro. Poi tiro di sinistro, ma Romero blocca. Al primo acuto della ripresa, al 51', l'Argentina passa: Banega recupera palla sulla trequarti, poi innesca subito Di Maria in area. L'esterno del PSG scarica un sinistro sul primo palo e batte Bravo, 1-0. Al 54' Orellana per Mena nel Cile. Al 57' si fa vedere il Cile: Beausejour scambia con Vidal sulla sinistra. Spiovente verso il centro, Orellana calcia al volo ma Romero blocca. Al 59', però, arriva il raddoppio: Banega e Di Maria si scambiano i ruoli. Stavolta è l'asso del PSG a rifinire per il numero 19, che si sposta la palla sul sinistro e batte Bravo, 2-0. Al 67' Argentina ad un passo dal tris: Gaitan riparte a gran velocità. Pallone per Higuain, che da posizione defilata prova ad incrociare, ma trova un ottimo Bravo a dire di no col piede. Al 68' Pinilla per Vargas nel Cile. Al 73' Aguero per Higuain e all' 80' Lamela per Di Maria nell'Argentina. All'86' ancora Argentina vicina al tris: vola sulla destra Gaitan, cross al centro e sul secondo palo Rojo colpisce di testa, mettendo a lato di un nulla. All'87' Kranevitten per Gaitan. Al 92' lancio lungo per Lamela, che calcia la prima volta ma viene ribattuto. Alla seconda chance angola bene, ma Bravo respinge. Al 93' il Cile accorcia: cross al centro, dove sbuca Fuenzalida, che colpisce di testa e batte Romero, 2-1 ma ormai è troppo tardi.


Share on Facebook