Italia, il programma del secondo giorno di ritiro a Montpellier. Seduta video in mattinata

La Nazionale azzurra continua nella sua preparazione verso l'esordio contro il Belgio.

Italia, il programma del secondo giorno di ritiro a Montpellier. Seduta video in mattinata
Antonio Conte, figc.it

L'Italia di Antonio Conte è pronta a continuare il lavoro di preparazione in vista dell'esordio di Lunedì sera a Lione contro il Belgio. La prima giornata a Montpellier, ieri, è stata intensa dal punto di vista del lavoro sul campo ed è per questo che per oggi Conte seguirà uno schema leggermente diverso.

Il caldo, a differenza dei giorni di lavoro a Coverciano, si è già fatto sentire in maniera importante. Ieri, infatti, si sfioravano i 30 gradi all'ombra e questo inevitabilmente è un elemento da tenere in considerazione. In teoria anche per oggi era prevista una doppia seduta d'allenamento, la prima alle 10 con i primi 15 minuti aperti anche ai media e alla stampa, mentre la seconda nel pomeriggio rigorosamente a porte chiuse. Programma che però è stato cambiato su precisa indicazione dello stesso Antonio Conte. Niente lavoro in campo in mattinata, ma una seduta video extra alle 11 per studiare fin nei minimi dettagli la nazionale di Wilmots.

Il campo di allenamento dell'Italia a Montpellier, foto.ilmessaggero.it
Il campo di allenamento dell'Italia a Montpellier, foto.ilmessaggero.it

Alle 13 poi in conferenza stampa ci saranno Eder, Zaza e Immobile e sarà interessante confrontarsi con tre degli attaccanti a disposizione di Conte, probabilmente in lotta anche fra di loro per le due maglie da titolare a Lione. Soprattutto Zaza sembra stare recuperando posizioni nelle gerarchie di Conte. Al CT piace la voglia matta dell'attaccante della Juventus, pronto a trascinare i compagni soprattutto dal punto di vista agonistico più che da quello tecnico. Un guerriero, di quelli che al prossimo allenatore del Chelsea piacciono da sempre. Nel pomeriggio, infine, confermata sul campo la seduta di allenamento al riparo da occhi indiscreti per proseguire nella preparazione ad Euro 2016. Si va verso una prova ulteriore di 3-5-2, il modulo che sembra il prescelto per provare a fare bene contro il Belgio.

Calcio Internazionale